CGIL, DOMANI SCIOPERO NAZIONALE DEGLI STABILIMENTI FIAT

0

Pubblichiamo nota del sindacato:

Le tute blu di tutti gli stabilimenti italiani FIAT Spa e FIAT Industrial tornano ad incrociare le braccia venerdì 15 luglio, in occasione dello sciopero di otto ore proclamato dalla FIOM CGIL per rivedicare il pagamento del saldo del Premio di Risultato e per rivendicare i diritti dei lavoratori  minacciati dall’estensione, in tutti i siti, delle condizioni degli accordi di Pomigliano, Mirafiori e Grugliasco.

Nei giorni scorsi gli scioperi proclamati, in molti stabilimenti del gruppo, hanno registrato grande adesione tra l’80 e il 90%.

Quest’anno il mancato pagamento del Premio di Risultato è ancora più beffardo,le lavoratrici e i lavoratori non accettano che mentre si erogano centinaia di milioni agli azionisti e alle strutture gerarchiche si continui a negare quanto dovuto a chi produce e paga il prezzo più alto della crisi.

E’ dal 2008, infatti, che i dipendenti della FIAT non ricevono il Premio di Risultato, per una perdita salariale di oltre 2.800 euro, mentre nel 2009 l’importo è stato di soli 600 euro.

Intanto, sugli stipendi delle tute blu della FIAT oltre a pesare fortemente il mancato Premio di Risultato, continuano a gravare le decurtazioni della Cassa integrazione, che soprattutto nel settore dell’automobile è consistente e in aumento.

Una vera e propria riduzione di salario  contro cui i lavoratori sciopereranno venerdì 15

Con lo Sciopero Nazionale di venerdì prossimo le tute blu della CGIL rilanciano la mobilitazione contro le minacce della FIAT di far uscire tutte le sue società dal Contratto Nazionale, un contratto che invece, va difeso e rafforzato e affiancato ad un Contratto Integrativo che migliori il salario e le condizioni dei lavoratori.

Una settimana importante per la vertenza FIAT sia per le mobilitazioni in programma: sciopero nazionale di venerdì 15 luglio e manifestazione provinciale ad Avellino promossa unitariamente dopo l’annuncio delle dismissioni dello stabilimento della IRISBUS, ma anche per le attese sentenze di Melfi e Mirafiori previste per giovedì 14 e sabato 16 luglio.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook