La Puglia nei Castelli

0

Si chiama “La Puglia nei Castelli”, la rassegna di eventi culturali che, in programma quest’estate nei castelli pugliesi, è stata presentata ieri mattina nel Castello Svevo di Bari alla presenza, tra gli altri, del presidente della Fondazione Nikolaos Vito Giordano Cardone, del coordinatore BNL per Telethon del Sud Italia Gioacchino Leonetti e dell’assessore al Marketing territoriale del Comune di Bari Gianluca Paparesta.

Con lo scopo di raccogliere fondi per Telethon a favore della ricerca scientifica, la kermesse – organizzata dalla Fondazione Nikolaos in collaborazione con Asso Apulian, BNL per Telethon eFondazione Cassa di Risparmio di Puglia, e con il patrocinio della Regione PugliaProvincia, Camera di Commercio e Università degli Studi di Bari, e del Comune di Monopoli, Mola di Bari e Sannicandro di Bari  si rivolge a turisti e cittadini residenti per far conoscere e apprezzare il ricco patrimonio artistico e storico che caratterizza il territorio pugliese.

Realizzata sotto la direzione artistica di Michelangelo Busco, “La Puglia nei Castelli” prevede tre tappe di due incontri ciascuna: oggi e domani nel Castello Carlo V di Monopoli, il 21 e 22 agosto nel Castello Angioino di Mola di Bari, e il 30 e 31 agosto nel Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari.

Il primo incontro di Monopoli vede in scena “In vino veritas. Opera pasticcio ma non troppo …” che, diretta dal Maestro Sabino Manzo e con Paolo Panaro come voce recitante e l’Associazione Florilegium Vocis come gruppo vocale e strumentale, è dedicata al vino, pilastro della millenaria tradizione agricola ed enogastronomica pugliese, e protagonista di occasioni di convivialità. In replica il 21 agosto a Mola e il 30 a Sannicandro, la performance è preceduta dalla presentazione di libri editi dalla Casa editrice Gelsorosso e seguita da una degustazione di vini di Puglia a cura dell’Associazione Italiana Sommeliers (AIS) e delle Tenute Al Bano Carrisi. A corredo della rassegna è allestita un’esposizione permanente sull’artigianato della ceramica pugliese d’eccellenza a cura del maestro salentino Agostino Branca.

 

Il secondo appuntamento, in programma sabato 3 agosto (a Monopoli) è dedicato a “Giugliètt’e Romè”, spettacolo teatrale in lingua barese che, ideato dal regista Francesco Brollo, coniuga la cultura e la lingua della città di Bari con il famoso capolavoro di Shakespeare sull’amore impossibile da vivere. La pièce sarà in replica il 22 agosto a Mola e 30 a Sannicandro.

 

«Abbiamo concepito questa rassegna – ha dichiarato Vito Giordano Carbone, presidente di Fondazione Nikolaos – come un viaggio alla ri-scoperta di alcuni luoghi significativi della storia dell’arte e dell’architettura pugliese dove il tempo sembra essersi fermato tra le torri dei castelli cinquecenteschi, normanno-svevi e angioini».


«Attraverso la musica e il teatro – ha detto Giovanni Spano, direttore generale di Asso Apulian – intendiamo far conoscere un territorio ricco di storia in un’atmosfera unica e suggestiva a cielo aperto. Auspichiamo che quest’iniziativa diventi un appuntamento annuale per tutti gli appassionati di storia e cultura pugliese».

L’ingresso agli spettacoli e gratuito con possibilità di sostenere la Fondazione Telethon con un contributo libero e volontario.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook