#LAZIO, GIORNATE FAI: PORTE APERTE AI SITI DEL DISTRETTO TECNOLOGICO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI

0

Primo piano sulle installazioni multimediali della Necropoli etrusca di Cerveteri e di Palazzo Farnese a Caprarola nelle Giornate Fai di Primavera. E per l’occasione saranno inaugurati anche gli allestimenti ipertecnologici del santuario di San Francesco a Greccio. Domani 24 marzo e domenica 25 marzo (dalle ore 9.30 alle 18.00), i tre siti del progetto Lazio Futouring (www.futouring.com) – il brand del Distretto tecnologico per i beni e le attività culturali (Dtc) della Regione Lazio con Filas – saranno infatti tra i protagonisti di un weekend all’insegna dell’arte e della cultura, promosso in tutta Italia. Un appuntamento per festeggiare la 20^ edizione delle Giornate e visitare centinaia di siti spesso inaccessibili.

Aperti al pubblico per il più importante evento del Fondo Ambiente Italiano, appassionati e curiosi potranno dunque scoprire questi luoghi d’interesse storico del Lazio con una modalità di fruizione del tutto innovativa. Dal welcome centre alla app mobile, il progetto ‘Greccio e San Francesco’ condurrà i visitatori in un affascinante viaggio tra storia e tecnologie per conoscere il santuario di San Francesco nella Valle Santa Reatina e il cammino del Santo. Nella più estesa necropoli antica di tutta l’area mediterranea e patrimonio Unesco, invece, i turisti potranno vedere ‘dal vivo’ come erano le tombe etrusche rimaste sepolte a Cerveteri per oltre due millenni. Il tutto direttamente attraverso gli oggetti, grazie alle avanzate tecniche di spettacolarizzazione (mix non invasivo tra mondo reale e virtuale). La storia e la memoria delle famiglia Farnese rivivono infine con sistemi multivisione, ricostruzioni in 3D, quadri parlanti e libri virtuali grazie a “La Tuscia Farnese”, l’allestimento multimediale che arricchisce il percorso di visita al Palazzo Farnese di Caprarola.

Sono tutti progetti realizzati nell’ambito del Distretto tecnologico per i beni e le attività culturali (Dtc) – gestito dalla Finanziaria laziale di sviluppo – che punta, attraverso l’impiego di tecnologie innovative, a rilanciare le filiere del comparto dei Beni Culturali e dell’economia turistica ad esso collegata.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook