La Commissione europea nomina Christian Fredrikson nel comitato della European Cloud Partnership

0

La Commissione europea ha nominato il CEO di F-Secure Christian Fredrikson nel comitato direttivo della nuova European Cloud Partnership (ECP).

Questa nomina riconosce una posizione importante a  F-Secure come fornitore di servizi cloud con i suoi a oltre 100 operatori partner in tutto il mondo. F-Secure archivia in modo sicuro miliardi di foto, video, documenti e altri file per milioni di utenti finali di tutto il mondo. Posizionato in cinque data center in tre continenti, il content cloud di F-Secure è in continua crescita e attualmente raccoglie diversi petabyte di dati.

“E’ un onore essere chiamato a fare parte del comitato”, ha commentato Christian Fredrikson. “L’esperienza di F-Secure, come fornitore di contenuti cloud ed esperto in sicurezza, risiede nel cloud sicuro. Dobbiamo lavorare per aiutare nella creazione di un mercato cloud a livello europeo. Le aziende che partecipano alla sfida del cloud possono creare un valore aziendale sostenibile”.

Costituita con l’obiettivo di creare un unico mercato digitale per il cloud computing in Europa, l’ECP mette insieme l’industria e il settore pubblico per sfruttare il potere d’acquisto di quest’ultimo, contribuendo a sviluppare il mercato del cloud sempre più in crescita. Presieduto dal presidente dell’Estonia Toomas Hendrik Ilves, il comitato direttivo è composto dai CEO del settore tecnologico e dai rappresentanti governativi addetti al settore IT.

Il comitato avrà il compito di fornire consulenza strategica alla vicepresidente della Commissione europea Neelie Kroes per trasformare il cloud computing in un elemento guida per la crescita economica e per servizi pubblici efficienti. Si affronteranno temi come i sistemi di certificazione e gli standard per il cloud computing e saranno identificati progetti cloud pilota da mettere in atto, quali l’identificazione elettronica (eID), le smart city, l’eHealth, e l’eEducation.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook