JASMINE PAOLINI, CAMPIONESSA ITALIANA DI TENNIS UNDER 16

0

Jasmine Paolini (Ct Lucca, testa di serie n.3) è la nuova campionessa italiana Under 16 femminile. Stamani, al termine di una finale bella e in qualche modo rocambolesca, si è imposta nei confronti di Francesca Gariglia (Ct Borgaro, n.1 del seeding) in due set, col punteggio di 6/2 7/6. Un incontro piacevole, che ha messo di fronte due tenniste ricche di qualità e di obiettivi, subito chiamate a nuovi impegni in campo nazionale e internazionale. Con un sogno comune nel cassetto: fare incetta di punti e risultati fuori Italia, facendo strada nei tornei internazionali Itf, per entrare quanto prima nella classifica mondiale.

La Paolini, toscana di Bagni di Lucca, è partita fortissimo sin dalla prima partita. Con un doppio break, si è portata subito sul 3-0; poi, dopo il primo gioco conquistato dalla Gariglio (torinese di Pinerolo), ha allungato sul 5-1 e, approfittando del turno di servizio, sul 5-2, ha chiuso 6/2 al primo set-point. Molto più equilibrato il secondo set, segnato da continui break: per l’esattezza sei di fila sino al 3-3, quando la Gariglio ha mantenuto il servizio, e, per la prima volta dall’inizio del match, si è portata avanti (4-3). Replica della Paolini, subito tornata sul 4-4. Quindi, ancora una serie di quattro break consecutivi, che ha condotto le rivali al tie-break. Con grande recriminazione per Francesca Gariglio che, a fronte di un tennis assai migliorato per qualità e profondità di gioco, ha fatto i conti con un black-out fatale sul servizio: una serie interminabile di doppi falli che per due volte, sul 4-4 e sul 5-5 a proprio favore, l’hanno costretta (sempre sul 40-15) a perdere il servizio e a inseguire nuovamente. Al tie-break, ancora tre doppi falli della Gariglio e così Paolini, portatasi in fretta dal 2-1 al 5-1, non ha avuto problemi a chiudere 7-2, portando a casa l’ambito tricolore.

A fine gara, Jasmine Paolini (a cui manca un solo risultato per entrare nella classifica mondiale Wta) ha liberata tutta la sua gioia. “Sono un po’ emozionate, sicuramente ho disputato un buon torneo e son felice per questa vittoria, che dedico al mio maestro e ai miei genitori. Ora, giocherò due Itf da $10.000 in Turchia e poi inizierò la preparazione invernale. Il mio idolo ? Roger Federer… Il mio sogno ? Entrare, un giorno, tra le Top 50…”. Tanti applausi anche a Francesca Gariglio, tradita dal servizio nel momento culminante, ma protagonista di un bel torneo che l’ha vista finalista anche nel doppio. “Sì, peccato per il servizio… Ci devo lavorare, mi ha condizionato troppo. Comunque, credo nel complesso di aver espresso un buon livello di tennis, quindi torno a casa con un bagaglio di esperienza sicuramente migliorato. Lavorerò per entrare nel Grande Slam Junior in Australia. Sono stata benissimo qui, al Tennis Club Foggia: tante persone splendide”.

Bilancio positivo anche per Antonella Serra Zanetti, responsabile tecnico Under 16 femminile della federazione. “Sono molto soddisfatta del livello delle ragazze, le ho viste crescere indubbiamente tanto nel corso di questa lunga stagione. In Italia, le femmine sono un po’ avanti rispetto ai maschietti: sfruttano il traino della Errani e della Vinci, nella scia di Pennetta e Schiavone. E si dedicano tanto”.

Soddisfazione anche in  casa del Tennis Club Foggia presieduto da Piero Gentile (presente il vice presidente, Michele De Cillis). Ha fatto gli onori di casa il d.s. Roberto Tarquinio: “Per fortuna è andato tutto bene e di ciò è orgoglioso il circolo, comprensivo del Direttivo, dei tecnici ed anche del pubblico, accorso numeroso almeno in occasione della finale. Organizzare manifestazioni così importanti è oneroso, ma assai appagante. Entro fine anno, il club si metterà al lavoro per pianificare anche gli eventi della prossima stagione: speriamo di realizzarne un altro, nazionale o internazionale. E di contribuire ancora, a livello di indotto, all’economia cittadina, con tanti ospiti nelle strutture cittadine alberghiere e della ristorazione”. Chiude il maestro Gino Fiordelisi: “Belle partite e grande fair-play delle tenniste. Complimenti a tutti. Anche alla nostra struttura, che si conferma un’eccellenza a livello nazionale; dall’autunno, copriremo i campi per il semestre freddo e daremo continuità all’attività di insegnamento e di allenamento per i nostri allievi e atleti”.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook