SMAU torna in Toscana

0

smau3Firenze – Smau, l’evento dedicato all’innovazione e alle tecnologie digitali per le imprese, ritorna a Firenze insieme a Toscana Technologica, l’appuntamento di riferimento per la ricerca industriale e l’innovazione nella Regione, per il secondo anno con una novità: gli Stati Generali dell’Innovazione in Toscana, iniziativa volta a fare il punto sulle politiche a supporto dell’innovazione, la strategia di specializzazione intelligente e la nuova programmazione europea. Un punto di vista concreto e orientato al risultato, a beneficio delle PMI, per facilitare la convergenza tra obiettivi europei, indirizzo regionale e fabbisogni di sviluppo delle PMI della Toscana. Tali tematiche saranno al centro dell’evento della mattinata di mercoledì 15 luglio e dell’Arena Regione Toscana, che vedrà susseguirsi un calendario di workshop da 50 minuti su diverse tematiche tra cui: le misure messe in atto dal Programma Operativo Regionale FESR ed FSE, la creazione di impresa, la formazione e il lavoro, Horizon 2020, il progetto Open Toscana e la banda Ultralarga, il binomio cultura e innovazione e moda e innovazione – che prevede testimonianze di enti museali, artistici e culturali e di alcune prestigiose case di moda – il tema della prototipazione rapida, della stampa 3d e la cultura dei makers, la fabbrica intelligente e molto altro. Mentre il martedì si terrà l’evento di presentazione dei risultati raggiunti dal POR CReO FESR 2007-2013 e delle linee d’azione e gli obiettivi del POR CreO FESR 2014-2020.

Sempre nell’ambito dell’iniziativa “Stati Generali dell’Innovazione della Toscana” un’area espositiva ospiterà una selezione di startup, acceleratori e incubatori, parchi scientifici, centri per il trasferimento tecnologico della Regione.

Tra gli stand non mancheranno i fornitori di tecnologie digitali nazionali e internazionali quali Aruba, Cisco, Cloud Italia, Google, HP, Microsoft, SAP, Telecom Italia|TIM.

Protagonisti dell’evento saranno le imprese toscane, con una presenza significativa anche del sistema regionale del trasferimento tecnologico. Saranno invitati a partecipare i grandi gruppi multinazionali con sedi nella regione e l’universo delle PMI che, in questi anni, hanno portato a termine progetti innovativi con il sostegno della Regione Toscana. Saranno, inoltre, presenti investitori industriali e finanziari, le Università della Regione e i Poli di innovazione.

Ad apertura dell’evento di Firenze il Premio Startup, il riconoscimento alle nuove imprese già pronte per supportare l’innovazione delle aziende mature, e Smart Communities, con i migliori casi di successo di innovazione negli enti locali, che aprirà anche un articolato programma di workshop moderati dai giornalisti di scienza di Radio24 nell’Arena Smart Communities. Mentre nel secondo giorno, nell’ambito degli Stati Generali dell’Innovazione, si terrà la consegna del Premio Innovazione Digitale, un riconoscimento dedicato ai più innovativi progetti di adozione del digitale.

Riflettori accesi sulla modalità pitch che, grazie alla breve durata – 90 secondi ad azienda per presentare la propria offerta di innovazione – e al focus sull’elemento centrale, rappresentano un ottimo sistema di “attrazione” per l’imprenditore, che vuole cogliere tutte le opportunità dell’incontro mirato con il mondo dell’innovazione e sviluppare immediatamente contatti diretti. Nei due giorni si terrà, inoltre, un programma di workshop all’interno dell’Arena Fabbrica 4.0, uno speed pitching in cui aziende digital e startup che realizzano prodotti e soluzioni dedicate al settore si presenteranno in 90 secondi al pubblico in sala, e momenti di networking volti a facilitare la relazione tra i sistemi manifatturieri e gli attori protagonisti in ambito servizi innovativi. Al centro del dibattito temi come la stampa 3d e la prototipazione rapida, il movimento dei makers e i fablab, internet degli oggetti, realtà aumentata e molto altro. Aziende e startup che realizzano servizi e prodotti per il mondo manifatturiero si presenteranno in 90 secondi al pubblico delle imprese nell’ambito di uno speed pitching dedicato.

In collaborazione con Riccardo Luna, Digital Champion per l’Italia, nell’arco dei due giorni si terrà un articolato programma di workshop – la Digital Champions Academy – realizzati congiuntamente alla comunità dei Digital Champions Toscani con l’obiettivo di facilitare e agevolare l’adozione del digitale presso imprese e pubbliche amministrazioni. Al termine dei percorsi formativi i visitatori potranno richiedere un attestato di partecipazione firmato dai Digital Champions e da Smau.

Per rendere più efficace la visita in fiera di imprenditori e manager sarà presente lo Smau Discovery, servizio disponibile online già pre-evento, un vero e proprio personal shopper di innovazione a disposizione per personalizzare la visita durante la manifestazione, che, dopo aver analizzato le esigenze di innovazione dei visitatori, è in grado di elaborare un’agenda di incontri personalizzati durante la due giorni dell’evento. Presso Smau Discovery sarà inoltre possibile richiedere informazioni sui bandi e finanziamenti aperti a disposizione di imprese e startup, grazie alla presenza di personale qualificato di Warrant Group, realtà specializzata nel supportare le imprese in tutte le fasi di sviluppo del business: dalla delocalizzazione e internazionalizzazione al trasferimento tecnologico, dalla finanza agevolata e molto altro. Proprio sul tema dei finanziamenti alle imprese, Warrant Group terrà un workshop dedicato. Presenti a Smau Firenze anche KPMG e Gartner, realtà di rilievo nel panorama internazionale che forniranno un servizio di consulenza gratuito per imprese in visita ed espositori a supporto della crescita e dello sviluppo sui mercati nazionali e internazionali.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook