SMAU torna a Napoli e in Campania, quarta regione italiana per startup innovative

0
300x250

Clicca qui ed entra a SMAU Napoli

Napoli –  Smau da domani arriva in  Campania alla Mostra d’Oltremare. L’evento sarà l’occasione per presentare le eccellenze innovative della Regione che hanno portato la Regione Campania, con 102 nuove startup*, a raggiungere la prima posizione tra le regioni del Sud Italia, la quarta in Italia, dopo Lombardia, Emilia Romagna e Lazio per la nascita di startup innovative nell’ultimo anno*.

L’obiettivo è quello di creare occasioni di incontro al fine di favorire il matrimonio tra startup e imprese mature in visita, attraverso brevi presentazioni di 90 secondi in cui le oltre 60 realtà presenti racconteranno il proprio progetto alle imprese in visita, momenti di networking e un’area espositiva che ospiterà una selezione di realtà innovative della Regione, presentate dai distretti e dagli aggregati del territorio, alcune imprese innovative che hanno beneficiato dei fondi stanziati sul Programma Operativo Nazionale “ Ricerca e Competitività” per la realizzazione di progetti di investimento e 5 startup selezionate da Smau in collaborazione con Startupbusiness che si sono candidate nelle scorse settimane attraverso il portale www.smau.it .

“La Campania, come Regione dell’Obiettivo Convergenza ha una straordinaria offerta di innovazione e può rappresentare un motore di sviluppo per tutta l’Italia.” – Afferma Pierantonio Macola, Amministratore Delegato di Smau – “Nell’edizione appena conclusa di Smau Milano abbiamo presentato un assaggio di tale innovazione e, dopo il successo ottenuto dalle sei realtà partecipanti, che hanno potuto presentarsi ad una platea nazionale di imprese, torniamo a Napoli per far emergere questa innovazione sul proprio territorio di origine. Fondamentale è l’attività svolta dai Distretti e dagli Aggregati di questa Regione che merita di essere conosciuta e valorizzata: mi riferisco in particolare ai progetti che prevedono il coinvolgimento delle piccole imprese, delle startup, dagli spin – off e dei centri di ricerca attivi in Regione Campania e che hanno delle grandissime potenzialità anche in riferimento ai mercati nazionali ed internazionali. In questo contesto le tecnologie digitali svolgono un ruolo importantissimo di infrastruttura abilitante di tutti i processi di innovazione e proprio per questo a Smau Napoli avremo i player di riferimento che hanno in corso progetti essenziali per supportare lo sviluppo e la crescita di questo territorio.”

Le realtà presenti saranno anche protagoniste del Premio Lamarck, il riconoscimento realizzato in collaborazione con il Gruppo Giovani Imprenditori, giunto alla sua seconda edizione campana, dedicato ai progetti di impresa più pronti per il mercato. L’iniziativa, anche in questo caso, è volta a stimolare imprese e imprenditori, a scoprire come startup e incubatori diventano oggi, di fatto, un formidabile reparto ricerca e sviluppo imprescindibile per l’innovazione delle nostre imprese e un ponte verso il mondo della ricerca che tanto ha faticato a incontrare le nostre PMI. Il premio sarà consegnato giovedì 11 dicembre alle ore 15.00,  insieme al Premio Innovazione ICT, dedicato invece ai progetti di innovazione delle imprese mature, alla presenza di Susanna Moccia, Presidente Giovani Imprenditori Unione Industriali Napoli Maurizio Maddaloni, Presidente Camera di Commercio di Napoli e Pietro Russo, Presidente di Confcommercio Napoli e sarà preceduto da uno speed pitching in cui le startup si presenteranno ad un pubblico di imprese presenti in Sala.

Le tre startup vincitrici avranno la possibilità, attraverso un “pacchetto di partecipazione”, di essere “ambasciatori d’’innovazione” per conto della Regione Campania nella prima tappa di Smau oltre confine che si svolgerà a Berlino il 12 e 13 marzo. Smau Berlino infatti sarà una ulteriore tappa del viaggio che le eccellenze della Campania faranno insieme a Smau per incontrare nuovi mercati nazionali ed internazionali e farsi promotori della capacità di innovazione della Regione, anche in vista dell’appuntamento con Expo 2015.

Il programma degli eventi dei due giorni, inoltre, prevede la presentazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico del nuovo Programma Operativo Nazionale “Imprese e Competitività 2014-2020”. Nello specifico, giovedì 11 dicembre, alle ore 11.00 si terrà un workshop che descriverà nel dettaglio le azioni del nuovo Programma Operativo Nazionale, che opererà nelle Regioni del Mezzogiorno (Basilicata, Campania, Calabria, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise, Sardegna) nel periodo di programmazione 2014 – 2020 e  gestirà fondi europei per un importo pari a 2,4 mld/€.

Gli obiettivi tematici che il Programma Operativo Nazionale “Imprese e Competitività 2014-2020” dovrà perseguire sono:

  • Ricerca, sviluppo e innovazione
  • Competitività delle PMI
  • Energia

Il Ministero dello Sviluppo Economico, inoltre, per dare evidenza dei risultati delle attività del Programma Operativo Nazionale Ricerca & Competitività 2007-2013 (attualmente in corso), ospiterà, all’interno dello stand dedicato al Programma, alcune imprese innovative che hanno beneficiato dei fondi stanziati sul Programma stesso per la realizzazione di progetti di investimento.

Per dare qualche anticipazione sulle realtà presenti in fiera, tra le altre vi saranno sei realtà presentate da DAC: Protom Group S.p.A realtà che presenterà in fiera, tra le altre cose, Wall-T un sistema di proiezione di una realtà virtuale in cui tutto quello che accade è condizionato da movimenti reali del fruitore, Euro.soft, realtà che sarà presente in fiera con un mezzo mobile per presentare le tecnologie utilizzate nel progetto di TELEcomunicazioni per la SALute (TELESAL) applicate nelle campagne di screening mammografico, Lead Tech, che presenta, tra le altre cose, un sistema per l’acquisizione dei principali parametri di volo, Consorzio ALI Scarl, una società consortile che raggruppa 18 tra PMI e GI del settore aerospaziale e che in fiera presenta un drone scanner: un sistema innovativo per il monitoraggio del territorio e l’ambiente, SIA Società Ingegneria Applicata specializzata nella costruzione, manutenzione e assistenza di impianti fluidici, impianti speciali, macchine e attrezzature nel settore industriale e Chain S.c.a r.l.. STRESS, terrà un workshop, in programma giovedì alle ore 14.00, in cui presenterà il progetto PROVACI “Tecnologie per la PROtezione sismica e la VAlorizzazione di Complessi di Interesse culturale. Per il distretto RITAM saranno presenti gli acceleratori Mosaico, società nata da una iniziativa di Spin-off dell’Università degli Studi del Sannio in Benevento Attualmente che si occupa, tra le altre cose di sviluppo di sistemi di controllo e supervisione delle macchine automatiche e dei processi di produzione industriale; e Tecnologica, azienda specializzata, tra le altre cose, nella realizzazione di data centers, dalla semplice progettazione e fornitura, alla gestione e conduzione in outsourcing dell’intera infrastruttura, fisica o virtuale. MAR.TE nell’ambito di un workshop presenterà la propria attività di logistica dei trasporti mare-terra. Per MOST sarà presente Software Design, realtà che eroga servizi IT, DATABENC terrà un workshop venerdì alle 15.00 per presentare la propria attività in tema di beni culturali, patrimonio ambientale e turismo. Tra i partner del distretto saranno presenti in fiera Italdata, realtà che presenta in fiera una soluzione di smart mobility per la logistica e monitoraggio di flotte di automezzi impiegati nel trasporto delle merci. Permette di ottimizzare l’uso delle risorse (mezzi, autisti e carburanti), prevenire infrazioni alla normativa e monitorare in tempo reale il carico mediante sensori specifici e Spinvector, azienda leder nel settore dei videogames, crea installazioni e ambienti immersivi nei settori dell’intrattenimento, musealizzazione e divulgazione, utilizzando visualizzazione 3D, realtà aumentata ed interazione naturale. Per Fuelcell sarà presente Atena, per IMAST Punto Quantico, realtà specializzata nello sviluppo di nanoparticelle a base metallica con proprietà di fluorescenza e termocromia, e Hypucem, realtà che presenta una nuova classe di materiali basati sull’interazione sinergica tra un polimero organico e fasi inorganiche cementizie sviluppate dall’idratazione del cemento che permettono di sviluppare nuove soluzioni costruttive e nuovi sistemi materici, per l’edilizia sostenibile e per l’edilizia antisismica; per DATTILO Anfia Automotive, per eHealthNet Gesa, realtà che presenterà, tra le altre cose, un portale che permette a consultazione dei dati sanitari, da pc, smartphone o tablet  e poi, ancora, Smart Power System,  Bioscience, TOP – IN, Biochamp, Dipartimento di scienze chimiche e Marea.

Numerose, inoltre, le startup presenti Beesmart è una startup di Aversa che ha realizzato una soluzione integrata hardware e software che permette la gestione intelligente dei dispositivi elettrici di uso quotidiano e di tutte le informazioni accessibili dalla rete; House Travelling è  una startup di Napoli che si presenta come un market place che mette in contatto proprietari, gestori di case e B&B con viaggiatori che preferiscono il soggiorno in abitazione o B&B rispetto ad un albergo; HRinCloud è una startup innovativa di Caserta che opera di nel campo dei software per la gestione delle risorse umane. L’azienda ha realizzato un sistema che permette di semplificare gli adempimenti lavorativi degli imprenditori delle micro e piccole imprese e dei propri dipendenti, creando una interazione applicativa con i consulenti del lavoro. iGoOn è un sistema di carpooling istantaneo, realizzato da una startup di Napoli, che mette automaticamente in contatto viaggiatori che percorrono tratte stradali compatibili. Attraverso una app per smartphone, basta inserire la destinazione desiderata ed iGoOn troverà subito il compagno di viaggio ideale, calcolando anche le spese di viaggio da dividere. Intertwine – startup digitale innovativa di RCS NEST, incubatore promosso da Digital Magics e il Gruppo RCS – è una piattaforma web che permette agli utenti di creare, condividere e pubblicare opere editoriali multimediali collaborative. NM2 è una startup innovativa che ha per oggetto lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti e di servizi ad alto contenuto tecnologico nel settore ICT e in particolare nell’ambito della misura e del monitoraggio delle reti di calcolatori. NM2 è nata da uno spin-off accademico dell’Università di Napoli Federico II che è risultato vincitore di un progetto MIUR Art.11 DM 593/2000 a febbraio 2013, Optosensing è uno spin-off accademico di Napoli che sviluppa e produce sensori e sistemi di misura a fibra ottica. L’elemento innovativo consiste nella possibilità di misurare, staticamente e dinamicamente, i parametri di interesse “in continuo” ossia lungo l’intero percorso della fibra ottica che rappresenta l’elemento sensibile; Paqos è una startup di Palma Campana (NA) si occupa di creazione, sviluppo, lancio di servizi web & mobile. A Smau Napoli presenta per la prima volta La Tokue, un servizio che permette di ordinare pietanze dai migliori Chef nei dintorni, cucinate direttamente a domicilio. Runtimate è una startup di Napoli che ha realizzato una web-app che permette agli sportivi e agli amanti dell’attività all’aria aperta di pianificare in anticipo la sessione, calcolando tempo necessario e calorie bruciate. Il piano sarà poi trasferito all’ applicazione per smartphone, in modo che il voice helper possa guidare l’allenamento come un vero e proprio personal trainer in tutti gli aspetti, compresi gli esercizi a corpo libero. L’obiettivo fondamentale dello sviluppo dell’applicazione è, però, motivare gli utenti all’attività fisica. Un sistema di gamification spingerà l’utilizzatore ad aumentare il numero delle proprie sessioni sportive ed essere più efficiente.TiOne Technology è una startup di Napoli che si occupa della progettazione e sviluppo di sistemi integrati di teleassistenza, telesoccorso e telemedicina per pazienti cerebrolesi ed in stato vegetativo.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook