AD IMPERIA VELE D’EPOCA IN REGATA

0
La Baia di Imperia farà da cornice dall’8 al 12 settembre 2010 alla XVI Edizione delle “Vele d’Epoca di Imperia”, tappa del circuito Panerai Classic Yachts Challenge 2010, evento imperdibile che valorizza gli antichi gioielli del mare e lo yachting del passato, patrocinato dal Ministero  del Turismo e dal Ministero della Difesa.
L’avvenimento riscuote un interesse e una partecipazione sempre crescente di vere Signore del Mare con le loro interessanti storie da raccontare ma è la calda accoglienza della città ligure, il grande sforzo organizzativo, una serie di appuntamenti a corollario delle regate, che polarizzano l’attenzione di tutta la costa. Il vero spettacolo che si ripete ogni due anni è lo smisurato e mai trascurato amore per il mare che gli imperiesi sanno trasmettere anche in tale occasione. Al largo della costa ligure rivive dall’8 al 12 di settembre l’antico spirito marinaresco, fatto di passione e amore per un modo di veleggiare ricco d’imponenza, raffinatezza ed eleganza.
Il clima della Riviera, i colori, i profumi e i sapori della Provincia di Imperia, uniti all’indescrivibile paesaggio di un tramonto fra mille vele, incantano i visitatori di tutto il mondo.
“C’è da faticare molto sulle barche d’epoca…. niente winch elettrici, solo braccia e schiene piegate a tesare scotte e drizze di questi capolavori del mare che la passione di pochi ha saputo riportare allo splendore originario” – dice Lucio Carli – Presidente Assonautica Provinciale di Imperia che organizza da sempre l’evento in collaborazione con AIVE e CIM.  “Anche in questa sedicesima edizione non potranno mancare veri e propri gioielli galleggianti, in cui la bellezza di forme dimenticate armonizza con il fascino dei legni pregiati, degli ottoni tirati a specchio e delle attrezzature ormai desuete.  Negli anni non sono mancate le protagoniste delle regate e del diporto della prima metà del secolo: grandi e piccole, ma tutte con una storia spesso avventurosa e densa di misteri, accomunate dalla vanità di mostrarsi ancora competitive in regata: un’intera flotta che animerà di alberi svettanti e vele bianche le acque del golfo imperiese nei giorni di regate e nella parata finale – continua Carli.  Con l’edizione del 1992 la manifestazione imperiese ha assunto cadenza biennale, in seguito ad accordi con altre manifestazioni “vicine”, e, da quest’anno, saranno ospitate nel Nuovo Porto di  Imperia.
Il nuovo assetto di Porto Maurizio dà un volto nuovo alle Vele d’Epoca di Imperia: più elegante e migliori servizi alle barche presenti all’evento, che siano appena restaurate e/o scafi ormai leggendari, condotti da personaggi storici o volti nuovi della nautica sportiva e da diporto.
Alla competizione sono ammessi gli yacht d’epoca costruiti prima del 1950, gli yacht classici costruiti tra il 1950 ed il 1977 e le loro repliche riconosciute dal regolamento C.I.M. 2010-2013. Possono iscriversi alla particolare sezione “Spirit of Tradition” le imbarcazioni moderne che per progetto o materiali di costruzione ricordino lo stile di un tempo, tra cui le “classiche” e le classi metriche, tra cui i 12 m. S.I. (Stazza Internazionale), protagonisti delle sfide d’epoca dell’America’s Cup.
Dal 2006 è iniziato il connubio Panerai – Vele d’Epoca di Imperia, evento inserito nel circuito “Panerai Classic Yachts Challenge” che tocca alcune delle località storiche del Mediterraneo (Antibes, Cannes e Mahon) nonché i porti oltreoceano di Antigua, Nantucket e Newport. Ogni due anni anche Imperia viene a far parte del Circuito acquistando sempre maggiore importanza. Le imbarcazioni sono divise in categorie e si sfidano tra loro attraverso entusiasmanti regate.
Quest’anno il circuito Panerai Classic Yachts Challenge è cresciuto grazie all’inserimento di altri prestigiosi campi di regata: Isola di Wight (G.B.) e Marblehead (USA), storico luogo d’origine della Marina Americana.
Il circuito, organizzato dall’ A.I.V.E. (Associazione Italiana Vele d’Epoca) e dal CIM (Comité International de la Méditerranée) è articolato in quattro regate, più alcuni trasferimenti d’altura. Al termine delle diverse prove vengono premiate le imbarcazioni vincitrici del “Challenge” suddivise per classi e categorie.
Fratelli Carli, Agnesi, da sempre testimonial dell’alimentazione mediterranea e di Imperia, insieme a Fondazione Banca Carige, Porto di Imperia S.p.A. e Imperia Yacht srl, sono presenti in questa edizione accanto al Title Sponsor Officine Panerai e, unitamente, danno un contributo a una più profonda conoscenza della cultura del mare.  In occasione delle Vele d’Epoca di Imperia farà il suo debutto italiano anche Eilean, il ketch bermudiano di 22 metri, progettato e costruito nel 1936 nei leggendari cantieri scozzesi Fife, recentemente ritornato al suo splendore dopo un restauro filologico e conservativo durato oltre tre anni. L’acquisto e il restauro di Eilean sono stati promossi da Officine Panerai, la società fiorentina di alta orologeria che sponsorizza il Classic Yachts Challenge.
Per celebrare il ritorno alle regate di questa “Signora del Mare”, una vera festa per tutti gli appassionati di vele d’epoca, in banchina sarà anche allestita una mostra che, attraverso pezzi originali della barca e fotografie di carattere storico, ripercorrerà il lungo cammino che ha portato al salvataggio e alla rinascita di Eilean.
Sin dalla prima edizione nel 1986, le Vele d’Epoca sono organizzate dall’Assonautica Provinciale di Imperia con il contributo della Camera di Commercio di Imperia, con il patrocinio della Regione Liguria, della Provincia di Imperia, del Comune di Imperia e Prefettura, con la cooperazione logistica della Capitaneria di Porto e del Porto di Imperia S.p.A.. L’evento, tra i più importanti del Mediterraneo, è possibile grazie al supporto tecnico dello Yacht Club Imperia, dello Yacht Club Sanremo, dello Yacht Club Marina degli Aregai, del Club del Mare Diano Marina, del Circolo Nautico Arma e Club Nautico San Bartolomeo al Mare.
L’area principale in cui si svolge la manifestazione è collocata in Calata Anselmi, bacino portuale  di Porto Maurizio, ma l’intera città di Imperia è in festa.
Sarà possibile fare ogni giorno escursioni in mare per seguire le regate con la Motonave Corsara – Consorzio Liguria Via Mare – per info e prenotazioni: 0183/769364 – 336/688829 e con la barca Dea Diana – per info e prenotazioni: 347/2356234.
Durante il giorno, nell’area adibita a “villaggio”, si incontrano personaggi dello sport, dello spettacolo, della cultura, armatori e skipper illustri. Ospiti delle Vele d’Epoca di Imperia sono stati i personaggi che hanno animano e vivacizzato le cronache della mondanità, ma non solo. Sono stati abituali ospiti delle varie edizioni armatori come Gianni Agnelli, Raul Gardini, Alberto Rusconi e molti altri legati oppure attratti dal mondo dello Yachting come Miuccia Prada e Patrizio Bertelli, le sorelle Alessandra e Allegra Gucci, Luca Cordero di Montezemolo, Antonio Ricci, Olin Stephens, Cino Ricci, Giovanni Soldini. Naturalmente non sono mancati personaggi di spicco internazionale come l’attuale Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e Gianni Agnelli, che a suo tempo attraccò in banchina con il suo yacht “Principessa vai via…”. All’edizione 2006 furono presenti in banchina, anche Marco Montis, Luca Albarelli e Flavio Grassi dell’equipaggio di “Mascalzone Latino”.
PROGRAMMA
VELE D’EPOCA DI IMPERIA 2010 – PANERAI CLASSIC YACHTS CHALLENGE
Mercoledì 8 settembre
Ore 09.00 – Arrivo imbarcazioni
Ore 17.30 – Cerimonia di apertura e cocktail di benvenuto – area cerimonie – banchina
Ore 18.30 – Concerto Banda del Dipartimento Militare Marittimo Alto Tirreno – area cerimonie – banchina
Ore 21.00 – Spettacolo di intrattenimento “Le Navet Bête” –  che animerà la serata con il suo  viaggio nel mondo surreale e caotico, ricco di elettrizzanti esibizioni acrobatiche, ritmo e grottesche buffonerie – nell’area spettacoli – banchina.
Giovedì 9 settembre
Ore 11.00 – Partenza prima regata dedicata a “Carlo Sciarelli: un grande progettista italiano”
Ore 17.00 – Premiazione alunni Istituto Nautico “A.Doria” di Imperia –  area convegni – banchina
Ore 18.00 – Premiazione regata –  area cerimonie – banchina
Ore 18.30 – “L’uomo che mangia le piante” – Libereso Guglielmi: a cura di Confesercenti – CIA – CCIAA di Imperia –  Museo Navale Calata Anselmi
Ore 19.00 – Processo alla regata – area cerimonie – banchina
Ore 21.00 – Spettacolo di intrattenimento “Le Navet Bête” che animerà la serata con il suo viaggio nel mondo surreale e caotico, ricco di elettrizzanti esibizioni acrobatiche, ritmo e grottesche buffonerie – area spettacoli – banchina.
Venerdì 10 settembre
Ore 09.00 – I° Convegno Nazionale “Antiche Vie del Sale – Strade del Mare” a cura degli enti promotori interessati delle Province di Imperia, Savona e Cuneo –  Museo Navale Calata Anselmi – primo piano.
Ore 11.00 – Partenza seconda regata dedicata a “I Terrizzano: una stirpe di costruttori imperiesi”
Ore 17.00 – Presentazione libro “Artica II” a cura di Piero Carpani edizioni di Grafiche Amadeo –  area convegni – banchina
Ore 18.00 – Premiazione regata – area cerimonie – banchina
Ore 18.30 – “Da Magazzini a Museo: una storia moderna” interventi di: Dott.ssa Paola Bottini – Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria, Arch. Paolo Redaelli – Progettista del Nuovo Museo Navale, Com. Flavio Serafini – Museo Navale Internazionale del Ponente Ligure –  Museo Navale Calata Anselmi
Ore 19.00 – Processo alla regata –  area cerimonie – banchina
Ore 21.00 – Spettacolo di intrattenimento “Le Navet Bête”  che animerà la serata con il suo viaggio nel mondo surreale e caotico, ricco di elettrizzanti esibizioni acrobatiche, ritmo e grottesche buffonerie – area spettacoli – banchina.
Sabato 11 settembre
Ore 11.00 – Partenza terza regata dedicata a “Pierfranco Gavagnin e Gianmarco Borea d’Olmo a dieci anni dalla loro scomparsa: due amici uniti da una grande passione, il mare”
Ore 16.00 – Presentazione del libro “Ombre della sera”: raccolta di poesie a cura di Liliana Di Masci Pollini – presso area convegni – banchina.
Ore 17.00 – Asta Pubblica di oggetti marinari – Cambi Casa d’aste in Genova – presso Museo Navale Calata Anselmi
Ore 18.00 – Premiazione regata – area cerimonie – banchina
Ore 19.00 – Processo alla regata – area cerimonie – banchina
Ore 21.00 – Asta Pubblica di oggetti marinari – Cambi Casa d’aste in Genova – Museo Navale Calata Anselmi ­-
Ore 21.00 – Spettacolo di intrattenimento: “Le Navet Bête” che animerà la serata con il suo viaggio nel mondo surreale e caotico, ricco di elettrizzanti esibizioni acrobatiche, ritmo e grottesche buffonerie – area spettacoli – banchina.
Ore 23.00 – Spettacolo pirotecnico musicale – si consiglia al pubblico di seguire lo spettacolo dal Molo San Lazzaro oppure nelle zone: Yacht Club (testata ex molo corto) – Hall del mare – base Molo Lungo.
Domenica 12 settembre
Ore 10.00 – Celebrazione Santa Messa  – area convegni – banchina
Ore 11.00 – Partenza quarta regata e parata
Ore 17.30 – Cerimonia di chiusura – premiazione finale e cocktail di arrivederci – area cerimonie – banchina
Ore 21.00 – Spettacolo di intrattenimento: “Le Navet Bête” che animerà la serata con il suo viaggio nel mondo surreale e caotico, ricco di elettrizzanti esibizioni acrobatiche, ritmo e grottesche buffonerie – area spettacoli – banchina.
Lungo la banchina e i pontili allestiti per l’occasione ormeggiano le imbarcazioni d’epoca dando vita a un vero e proprio museo galleggiante della navigazione da diporto a vela dalla fine dell’ottocento agli anni ’70. Uno spettacolo che emoziona gli appassionati di vele d’epoca e che incanta il pubblico numeroso che si raduna in porto anche per vivere da protagonista le numerose iniziative collaterali previste al Nuovo Museo Navale in Calata Anselmi che sarà aperto dalle 10 alle 23 circa.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook