FESTIVAL DEL FOLKLORE E DELLE TRADIZIONI POPOLARI

0
"I Terrazzani" della Pro Loco di San Severo, i "PraPaTaPumPa Folk" di Apricena e l\’"Eco del Gargano" di San Giovanni Rotondo. Tre gruppi folklorici animeranno la serata conclusiva della terza edizione del Festival del Folklore e delle Tradizioni Popolari "Città di San Severo" in programma domenica 30 maggio, con inizio alle ore 21, in piazza Carmine. Evento che coinciderà anche con la premiazione del Palio delle Batterie Serali "Maria Santissima del Soccorso" svoltosi nell\’ambito della festa patronale. La rassegna folklorica è organizzata dal Centro Studi Tradizioni Popolari "Terra di Capitanata" e dalla locale Pro Loco con il patrocinio del Comune di San Severo, della Federazione Italiana Tradizioni Popolari e il coordinamento dell\’Arciconfraternita del Soccorso.
"I Terrazzani", gruppo folklorico nato un paio di anni fa da un progetto della Pro Loco che mira a riscoprire e valorizzare la cultura contadina del territorio, presenteranno il loro repertorio ricco di serenate e ballate tipiche dei momenti di festa nelle masserie. L’ensemble, diretto dal maestro Davide Dell\’Oglio, ha al suo attivo numerose uscite e ha anche partecipato all\’ultima edizione di Benevento di "Italia e Regioni", il più importante raduno italiano di musica folklorica. I "PraPaTaPumPa Folk", realtà da poco costituita, si affidano alla ricca esperienza della musica popolare di Matteo Salvatore, il folk singer nato nel paese ai piedi del Gargano. Il gruppo presenterà un repertorio di alcuni brani del cantastorie dei poveri e un inedito che rievoca il duro lavoro nelle cave di Apricena. Attesa per lo spettacolo dell\’"Eco del Gargano" che torna a San Severo dopo alcuni anni di assenza. Da quarant\’anni, il gruppo canta e balla le tradizioni della "montagna del sole" con una serie di tournée nel mondo e in Italia. Un vero e proprio Archivio storico-narrante: una presenza preziosa e fondamentale, nella storia demologica del promontorio garganico. 
La serata conclusiva dell’edizione 2010 del Festival del Folklore e delle Tradizioni Popolari "Città di San Severo" sarà condotta da Luciano Alfieri; previsti interventi di quanti hanno reso possibile l\’organizzazione degli eventi nell\’ambito della Festa del Soccorso.

Comments are closed.

Due giorni a Torino dedicati all’aerospazio

0

Il 26 e il 27 novembre 2019 l’Oval Lingotto di Torino apre le porte alla 7° edizione degli Aerospace & Defense Meetings, l’unica business convention internazionale per l’industria aerospaziale e della difesa in Italia che rappresenta l’occasione per costruire relazioni di business e sviluppare nuovi progetti con imprese provenienti da tutto il mondo. L’iniziativa, che vede la collaborazione della Camera di commercio di Torino, rientra tra le attività della Regione Piemonte a sostegno dell’internazionalizzazione del settore tra cui il Progetto Integrato di Filiera e le azioni di attrazione investimenti gestiti da Ceipiemonte. La business convention è organizzata ogni due anni a Torino in alternanza con l’Aeromart di Tolosa da ABE BCI Aerospace, leader mondiale nell’organizzazione di incontri d’affari per il settore aerospazio e difesa, con la collaborazione di Ceipiemonte.

Con più di 900 operatori iscritti, tra grandi gruppi multinazionali, PMI, start up e centri di ricerca, e oltre 7.500 incontri B2B con gli uffici acquisti delle principali aziende aerospaziali straniere e italiane in cerca di fornitori e soluzioni, l’evento di Torino si conferma un appuntamento irrinunciabile per il settore, dove 9 partecipanti su 10 incontrano il contatto giusto per firmare nuove commesse, come testimoniano i dati delle precedenti edizioni. Hanno già confermato la partecipazione tutti i big del settore, oltre alla grande industria presente in Piemonte: Leonardo, industrial supporter, e le aziende partner Thales Alenia Space, Avio Aero, Collins Aerospace e ALTEC.

La forte attrazione di investimenti esteri, la presenza di un sistema completo di eccellenze produttive e scientifiche, con la combinazione di grandi, piccole e medie imprese (circa 280), Università e diversi centri di ricerca, 14.800 addetti, 3.9 miliardi di fatturato e quasi 970 milioni di euro di export, pari al 17% del totale nazionale (soprattutto diretto verso gli USA e la Germania), attestano il Piemonte come uno dei più importanti distretti aerospaziali a livello mondiale, e il successo degli Aerospace & Defense Meetings 2019 a Torino, che ha già fatto registrare un incremento del 5% del totale delle iscrizioni rispetto alla precedente edizione e addirittura un +60% di presenza delle aziende buyer, ne è la conseguenza.

Il programma delle due giornate

Alla parte più strettamente business e di scambio di affari degli incontri B2B si aggiunge un ricco calendario di eventi, workshop, sessioni sulle politiche degli acquisti e gestione della supply chain, seminari sull’innovazione e conferenze internazionali di alto livello tecnico.

Nella giornata dell’apertura, martedì 26 novembre:

Ø  Alle ore 11 inaugurazione con il taglio del nastro e gli interventi delle autorità.

Nel primo pomeriggio sono previsti due focus specifici sul settore Spazio, grazie alla partecipazione significativa di top player nazionali e internazionali:

Ø  Dalle 14 alle 14,30 si terrà il seminario “Cross Techonlogies: from Space to Earth”, in collaborazione con Thales Alenia Space e altre aziende testimonial, per un focus sulle tecnologie spaziali che trovano applicazione anche in altri settori produttivi

Ø  Dalle 14,35 alle 15,40 si terrà il workshop “Space talk – Aggregation and Collaboration Experiences with Piemonte Companies”, che mira ad approfondire i risultati raggiunti attraverso l’aggregazione delle PMI piemontesi e sulla particolare sinergia stabilita con le grandi aziende presenti sul territorio. Verrà analizzato il processo di trasformazione di un’azienda no-space in fornitore qualificato della filiera spaziale

Ø  Alle 16,20 sono in programma:

o  l’intervento di Johan Stein, presidente di CAMASA, Commercial Aerospace Manufacturing Association of South Africa, per la prima volta presente agli Aerospace and Defence Meetings, che offrirà una panoramica su produzioni e player di questo territorio

o  la presentazione della partnership di Leonardo con ELITE e di SACE Simest (Gruppo Cassa depositi e prestiti ) a sostegno dei supplier del settore

Il 27 novembre la business convention si aprirà con la conferenza internazionale sul tema della trasformazione della Supply Chain 2020+, che vedrà alternarsi le voci di grandi player internazionali nell’illustrare alle PMI come trasformare i propri processi produttivi per soddisfare le esigenze della committenza e quali sono i trend principali che la supply chain deve considerare per soddisfare le aspettative dei Prime Contractor. Sempre nella mattinata la Presentazione dell’iniziativa “Città dell’aerospazio di Torino” promossa da Leonardo e Politecnico di Torino.

Ø  Dalle 14,35 alle 15,05 l’appuntamento è con “Centre for Near Space – Thesis Awarding Ceremony”, cerimonia di premiazione di due tesi universitarie realizzate nel contesto della collaborazione tra la Regione Piemonte, il Politecnico di Torino, Thales Alenia Space e l’azienda Ellena specializzata nella produzione additiva

Ø  Alle 15,10-15,40 è previsto il workshop “Additive Manufacturing Maturity, Evolution and Perspectives” a cura di Ceipiemonte

Nel pomeriggio del 27 novembre è in programma l’Assemblea Generale dell’EACP – European Aerospace Cluster Partnership, rete composta da 46 partner che prevede la continuazione e successiva chiusura dei lavori al Centro Congressi Torino Incontra nei giorni del 28 e 29 novembre.

L’evento sarà inoltre animato dalla presenza di un’area espositiva finalizzata a mettere in evidenza le competenze tecnologiche più innovative esistenti in Piemonte. Quest’area rappresenta la vetrina di tecnologie e prodotti utilizzabili in ambito aerospaziale sviluppati da aziende, fra cui molte PMI, che operano in settori non solo o non prevalentemente connessi all’aerospazio, come ad esempio i settori automotive, meccatronica, tessile, agroalimentare e design. Trasversalmente a questi ambiti, sono esposti prodotti e componenti per uso aerospaziale realizzati in additive manufacturing, tecnologia in cui il Piemonte è leader nel mondo.

Accanto a questa zona dedicata a soluzioni e tecnologie trasversali del tessuto produttivo regionale, trovano spazio i progetti del Politecnico di Torino, dell’Università degli Studi di Torino, dell’Università del Piemonte Orientale, degli Incubatori e delle start-up che testimoniano la sinergia tra il mondo accademico, imprenditoriale e le istituzioni e la vivacità del territorio in termini di nuove idee e soluzioni all’avanguardia pronte per essere sviluppate e implementate nel settore aerospaziale.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook