AL VIA IL CARNEVALE DAUNO 2011

0

“Sant’Antunje, mashkere e sune”, si dice  da sempre a Manfredonia il 17 gennaio, giorno in cui si da ufficialmente inizio ai festeggiamenti del Carnevale.

Quest’anno il 17 gennaio sarà ricordata come la data in cui si è aperta ufficialmente la campagna elettorale di “Zepèppe Carnevèle”, l’abbonato contadino che arriva dalla campagna per darsi ai bagordi carnascialeschi in città (che finiscono, al solito, per portarlo alla morte!).

Questa volta Zepèppe si presenta con ben altre ambiziose intenzioni: diventare il “presidente del divertimento”. Zepèppe (rappresentato da Michele Ognissanti) accompagnato dalla moglie “Siponta” (Carmela Castrignano) durante la presentazione del giorno 17 ha fatto irruzione nell’auditorium di Palazzo Celestini per presentare il suo programma elettorale… stravagante, burlesco, canzonatorio e surreale.

Il comitato organizzativo della 58ma edizione del Carnevale Dauno di Manfredonia sosterrà Ze  Peppe lanciato in questa nuova avventura.

Grazie al primo discorso – comizio che il buontempone ha rivolto al pubblico presente nel gremito auditorium – non è stato affatto difficile raccogliere il consenso dei presenti che, a iniziare dal sindaco, Angelo Riccardi, per proseguire con i consiglieri regionali, provinciali, comunali e rappresentanti vari sipontini in seno alle istituzioni, senza esitazione hanno innalzato il manifesto “Zepèppe for President”.

La serata, affidata alla conduzione di Vincenzo De Michele, attore e cantante trasferito a Roma da diversi anni, si è aperta con l’esibizione di  una giovane e altrettanto promettente cantante di Manfredonia, Isabel, da tre anni voce della cover band “Io canto Pausini tribute band”. Sferzate di allegria e buonumore con il duo “I Forbicioni” (al secolo Lello Castriotta e Franco Rinaldi) e gli accompagnamenti musicali della caratteristica banda “A ciambotta freshke”.

Coadiuvato dalla presidentessa del comitato, Filomena Rignanese, De Michele ha intervistato il primo cittadino che ha spiegato perchè, in attesa di istituire e dare operatività all’agenzia del turismo (organismo che si occuperà a 360 gradi di tutte le manifestazioni artistiche e culturali che si svolgeranno in città con il chiaro obiettivo di promuovere Manfredonia e il suo territorio), e avendo nel frattempo destituito l’Istituzione del Carnevale, sia stato necessario affidare ad un comitato ad hoc l’organizzazione del Carnevale 2011, evento già considerato di rilevanza regionale ma che può e deve ulteriormente crescere e fare da volano turistico per la città e l’intera Capitanata.

Sul palco, inondato di coriandoli, sono saliti anche l’assessore alle politiche sociali, Paolo Cascavilla, che ha illustrato il progetto a carattere sociale e solidale per coinvolgere le categorie sociali più svantaggiate e animare le periferie con l’esibizione delle “bande di quartiere”, e i rappresentanti delle 4 associazioni di carristi che sono al lavoro nei capannoni del parco Sopim per portare a termine, per la grande parata del 6 marzo, le loro gigantesche opere

Il programma

La presidente ha accennato anche al programma di questa 58ma edizione del Carnevale Dauno di Manfredonia. Di seguito i punti salienti.

Ripristineremo gli ultimi due giovedì grasso (23 febbraio e 3 marzo) – ha annunciato il presidente – con spettacoli e degustazioni in piazza e con il coinvolgimento di gruppi per le socie all’aperto.

Giovedì 23 febbraio i capannoni dei carri saranno aperti alla cittadinanza per far conoscere l’arte della cartapesta, il lavoro e il sacrificio dei carristi: anche lì porteremo balli, canti e degustazioni.

La “sfilata delle meraviglie”, che vede protagonisti da oltre 10 anni gli alunni delle scuole primarie e dell’infanzia, tornerà a tenersi la mattina del 27 febbraio, la domenica precedente a quella del Carnevale, e avrà come madrina Cristina D’Avena.

Domenica 27 febbraio – ha aggiunto il presidente del comitato – sarà interamente dedicata ai bambini, di Manfredonia e di tutte le città del circondario, che potranno assistere alle esibizioni di artisti di strada fino ad arrivare alla “notte bianca dei bambini” dove ci si potrà attardare in piazza duomo per godersi uno spettacolo finale a sorpresa.

 

Dal 2 al 4 marzo la rassegna teatrale dei “20 minuti con il tuo Carnevale”, in collaborazione con le scuole cittadine di ogni ordine e grado.

Sabato 5 marzo, mentre si celebra il matrimonio di Zepèppe con Siponta, i gruppi mascherati faranno le prove generali di balletti e coreografie in piazza Marconi.

Domenica 6 marzo la grande parata di carri allegorici e sfilata dei gruppi in maschera, con partenza da piazza della Libertà (stazione) e lunedì una iniziativa che era andata in soffitta: il veglioncino dei bambini: concorso per mascherine, aperto a tutta la provincia.

Infine, martedì 8 marzo la “Golden night” (sfilata in notturna di carri e maschere) ribattezzata “notte rosa” per la concomitante ricorrenza della festa della donna.

Sabato 12 marzo le strade cittadine torneranno a far festa con la “notte bianca del Carnevale” con la replica della sfilata delle meraviglie seguita da quella dei gruppi mascherati e dei carri.

Oltre a una serie di manifestazioni collaterali, che verranno segnalate di volta in volta con i comunicati stampa, da segnalare la “stracarnevale”, la maratona in maschera più divertente che sia mai stata realizzata.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook