O DECLINO O RILANCIO, MICROSOFT AL BANKING SUMMIT

0

Microsoft ha partecipato al Banking Summit organizzato da The Innovation Group (Milano, Magna Pars) e, in linea con il tema chiave dell’evento “Tra declino e rilancio: la sfida delle banche italiane”, propone un’interessante occasione di approfondimento sull’importanza della tecnologia e dell’innovazione dei canali di distribuzione per l’evoluzione del settore bancario, presentando esperienze di successo come il caso CreVal .

Fondamentale per rilanciare la competitività delle banche italiane è il rinnovamento degli strumenti di relazione con i clienti, al centro della sessione “L’Innovazione dei canali di distribuzione e nuove modalità di contatto con la clientela” a cura di Fabio Fregi, Direttore della Divisione Enterprise & Partner di Microsoft Italia. In uno scenario in cui la tecnologia è pervasiva e social network e mobile device dominano la quotidianità, per gli istituti finanziari diventa prioritario sfruttare queste leve per acquisire e fidelizzare nuovi clienti.

L’ICT non rappresenta infatti solo uno strumento per ridurre i costi, per esempio attraverso l’uso del Cloud Computing, l’ottimizzazione del desktop, il consolidamento delle applicazioni e dei dati e le piattaforme di comunicazione e collaborazione, ma consente anche di ottenere un vantaggio competitivo migliorando il servizio al cliente attraverso filiali più efficienti, servizi internet più funzionali, ATM più evoluti, contact center più focalizzati e servizi mobili più efficaci.

 

La modernizzazione della banca è il risultato congiunto sia dell’ottimizzazione dei processi interni e dell’evoluzione dei processi di vendita grazie alla semplificazione delle attività e all’accesso in tempo reale a dati integrati, sia della fidelizzazione della clientela grazie a un’esperienza multicanale che abiliti una fruizione delle informazioni immediata, una collaborazione a 360° e un’interazione immersiva anche da remoto”, afferma Fabio Fregi. “Nella nostra visione gli istituti finanziari devono evolvere in una logica di ‘Real Time World’, ovvero devono essere sempre al fianco dei propri clienti ovunque e attraverso qualsiasi canale e device. Perciò ci impegniamo per offrire alle banche italiane la tecnologia e la consulenza utile ad evolvere in questa direzione”.

 

Un caso emblematico dell’evoluzione dei canali distributivi e del rinnovamento delle filiali è quello di Gruppo Credito Valtellinese (4 banche, oltre 540 filiali e 4.500 dipendenti), che dopo aver sviluppato e diffuso, negli scorsi mesi, la piattaforma ABC, la nuova infrastruttura per le applicazioni di sportello, ha oggi intrapreso il rinnovamento del front end commerciale e del catalogo prodotti per supportare efficacemente tutto il processo di vendita dell’operatore. Grazie alla tecnologia Microsoft, Creval ha infatti realizzato nei mesi scorsi un innovativo sportello commerciale, finalizzato a mettere il cliente al centro, semplificando il processo di erogazione del servizio, migliorando l’operatività, la relazione con la clientela e la proposizione commerciale e adottando la prassi della firma digitale. Il progetto ABC ha coinvolto 543 sportelli per un totale di 5.500 utenti, che hanno implementato in modo rapido un mix integrato di soluzioni Microsoft, quali SQL Server 2008, Windows Server 2008 R2, Windows 7, Office Communications Server 2007, Host Integration Server, Dynamics CRM, SharePoint 2010, .Net, Visual Studio. Il nuovo sportello è assolutamente intuitivo e sfrutta un’interfaccia totalmente analoga a Office rendendo di conseguenza particolarmente semplice la formazione degli utenti. Un progetto di questo tipo ha cambiato le regole del gioco perché lo sportellista non rappresenta più un mero esecutore e tutte le operazioni possono essere espletate online su diversi device con un’interazione molto più efficace ed immediata. È stato così ridotto l’utilizzo di carta, rese più semplici e veloci le operazioni ovunque in qualunque momento, è stata migliorata la trasparenza e l’accessibilità al patrimonio informativo e abilitata una più efficace gestione della sempre crescente quantità di dati strutturati e non ai fini di analisi strategiche in grado di generare un vantaggio competitivo in linea con lo scenario Big Data. Oggi, dopo soli 3 mesi dall’avvio della nuova fase progettuale, sono in produzione, presso alcune filiali, anche le nuove funzionalità del catalogo prodotti a dimostrazione dell’ estrema accelerazione del processo di sviluppo e di test della piattaforma applicativa con Microsoft.

 

Grazie a questo progetto, CreVal si è evoluta in linea con le nuove tendenze del front-end bancario, che fanno leva sulla tecnologia per mettere il cliente al primo posto con innovative modalità di interazione assicurando una migliore Customer Experience e in generale un miglior servizio al cliente”, dichiara Alberto Fiorino, Responsabile Direzione Organizzazione e Progetti per l’Innovazione, Bankadati – Gruppo Credito Valtellinese. “Grazie alla partnership con Microsoft abbiamo sostituito la piattaforma e stiamo rinnovando il front end e il catalogo prodotti di alcune filiali per semplificare la gestione commerciale e renderla proattiva nei confronti di ogni cliente, ottenendo così un vantaggio competitivo”.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook