ACTALIS A FORUM BANCA 2012

0

Actalis S.p.A. (www.actalis.it), società del Gruppo Aruba (www.aruba.it) specializzata nella realizzazione e gestione di servizi e soluzioni per la sicurezza on-line e firma digitale, parteciperà alla quinta edizione di Forum Banca 2012, l’appuntamento annuale sulle innovazioni tecnologiche e sui nuovi trend nel settore bancario e finanziario.

All’evento, che si svolgerà il prossimo 25 Settembre presso l’Atahotel Executive di Milano, prenderà parte Giorgio Girelli, Direttore Generale di Actalis S.p.A., che presenterà uno speech dal titolo “Dall’autenticazione forte alla firma remotaun ‘breve passo’ tecnologico dal ‘grande valore’”.

Nel corso del suo intervento, Giorgio Girelli tratterà i temi legati alla firma digitale, intesa come associazione di un’identità fisica ad una digitale, ponendo l’accento sull’importanza dell’utilizzo di un sistema di autenticazione a più fattori – che per questo viene definito “sistema di autenticazione forte” – atto a garantire il non ripudio e l’integrità del documento stesso.

Ci sarà, inoltre, l’occasione per tracciare fondamentali distinzioni tra firma digitale, firma elettronica avanzata e firma remota qualificata e per evidenziare come la scelta di servizi in outsourcing rappresenti la soluzione ideale in risposta alla complessità tecnologica e normativa vigenti.

A conclusione, si porrà l’accento sul caso Credemtel, società del gruppo Credem, che si è avvalsa della tecnologia di Actalis per garantire ai propri clienti sicurezza e integrità dei documenti attraverso i servizi di firma remota qualificata.

ForumBanca 2012, rappresenta un’occasione unica di approfondimento e confronto sulle soluzioni e le tecnologie per banche e istituti di credito – commenta Giorgio Girelli, Direttore Generale di Actalis S.p.A. –  Siamo lieti di prendervi parte per poter fare chiarezza sulle varie tipologie disponibili di Firma Digitale e illustrare attraverso casi concreti quale sia il grande valore che questa tecnologia offre nel processo di modernizzazione del settore bancario”.   

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook