NEL PRIMO TRIMESTRE 2012 RESTA DEBOLE LA DOMANDA DI ELETTRODOMESTICI IN EUROPA

0

Whirlpool EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) ha riportato nel primo trimestre 2012 vendite per 688 milioni di dollari, l’8% in meno rispetto al 2011. Escludendo gli effetti dei cambi, le vendite sono diminuite del 3%. Gli ordinativi nella regione sono diminuiti del 4%. L’utile operativo di 5 milioni di dollari è in progressione rispetto alla perdita di 32 milioni di dollari del trimestre scorso, ma in calo se confrontato con i 25 milioni di dollari di utile dello stesso periodo del 2011. Il mix di prodotto favorevole e i benefici derivati dalla riduzione di costi e capacità produttiva sono stati contrastati da una domanda che si mantiene sempre debole nell’ambito dell’eurozona, la minor produzione dovuta al calo della domanda e al costo più alto dei materiali. L’azienda stima per il 2012 una diminuzione degli ordinativi fra il 2 e il 4%.

 

A livello globale Whirlpool Corporation ha annunciato per il primo trimestre 2012 guadagni pari a 92 milioni di dollari o 1,17 dollari per azione diluita. Escludendo le voci straordinarie (costi per le ristrutturazioni, crediti d’imposta brasiliani e crediti d’imposta americani sull’energia), il guadagno per azione diluita è pari nel primo trimestre 2012 a 1,41 dollari contro 0,64 dollari del primo trimestre 2011. Le vendite nei primi tre mesi del 2012 sono state pari a 4,3 miliardi di dollari contro i 4,4 nel periodo corrispondente del 2011; una diminuzione dell’1% risultato di una domanda debole per il settore degli elettrodomestici, per effetto dei cambi sfavorevoli e di una minore monetizzazione dei crediti d’imposta brasiliani.

 

Il profitto operativo del primo trimestre 2012 è stato di 205 milioni di dollari contro i 228 del 2011; effetto, questo, di una domanda industriale più bassa, costi dei materiali più elevati, monetizzazione ridotta dei crediti d’imposta brasiliani e i costi più alti delle ristrutturazioni. Al netto dei fattori straordinari, il profitto operativo è stato di 232 milioni di dollari, significativamente superiore ai 163 milioni del 2011. I continui miglioramenti nel mix di prodotto, i tagli dei costi, la razionalizzazione della capacità produttiva e la produttività in costante progresso hanno avuto un impatto positivo sui risultati del primo trimestre. I progressi marcati nella profittabilità registrati nel Nord e nel Sud America sono stati in parte controbilanciati dalle deboli condizioni economiche dell’Europa.

 

«Il primo trimestre ha avuto una partenza solida grazie ai nostri sforzi sul margine di espansione e ai nostri continui investimenti sull’innovazione –ha dichiarato Jeff M. Fettig, chairman e CEO di Whirlpool Corporation– . Le nostre iniziative sui costi e la capacità produttiva insieme con le azioni già avviate per il contenimento dei costi sono sulla strada giusta per indirizzare il nostro profitto operativo, i guadagni e il flusso di cassa per il 2012.

 

Sino al 31 marzo Whirlpool Corporation ha registrato un flusso di cassa impiegato in attività operative di 423 milioni di dollari contro i 224 milioni di dollari dello stesso periodo del 2011. I dati del 2012 comprendono 275 milioni legati alla chiusura della controversia sui crediti brasiliani e 58  milioni per i contributi pensionistici negli USA.

 

Prospettive

 

Whirlpool Corporation prevede per l’anno 2012 che i rendimenti per azione diluita passino da 5 dollari a 5,50 dollari; rendimenti che, la netto delle voci straordinarie passerebbero da 6,50 dollari a 7,00 dollari. L’azienda prevede di generare un flusso di cassa compreso fra i 100 e i 150 milioni di dollari. Questa previsione comprende 275 milioni di dollari di ultima tranche per , 110 milioni per adempimenti legati all’antitrust,contributi pensionistici sino a un massimo di 250 milioni di dollari e sino a 279 milioni di dollari per spese di ristrutturazione. Si prevede che il business dell’azienda generi un flusso di cassa superiore a quello impiegato in obblighi fiscali, in azioni per la riduzione dei costi, razionalizzazione delle capacità produttive e innovazione di prodotto.

 

 

 

Lanci di prodotto nella regione EMEA:

  • Il forno a vapore a incasso Bauknecht è dotato di una sonda per gli alimenti che informa automaticamente sulla temperatura attraverso il display e che fa di questo prodotto un sistema di cottura a vapore professionale
  • La combinazione di frigorifero/congelatore a incasso che controlla con assoluta precisione l’umidità dell’aria e la temperaturaWhirlpool EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) ha riportato nel primo trimestre 2012 vendite per 688 milioni di dollari, l’8% in meno rispetto al 2011. Escludendo gli effetti dei cambi, le vendite sono diminuite del 3%. Gli ordinativi nella regione sono diminuiti del 4%. L’utile operativo di 5 milioni di dollari è in progressione rispetto alla perdita di 32 milioni di dollari del trimestre scorso, ma in calo se confrontato con i 25 milioni di dollari di utile dello stesso periodo del 2011. Il mix di prodotto favorevole e i benefici derivati dalla riduzione di costi e capacità produttiva sono stati contrastati da una domanda che si mantiene sempre debole nell’ambito dell’eurozona, la minor produzione dovuta al calo della domanda e al costo più alto dei materiali. L’azienda stima per il 2012 una diminuzione degli ordinativi fra il 2 e il 4%. 

    A livello globale Whirlpool Corporation ha annunciato per il primo trimestre 2012 guadagni pari a 92 milioni di dollari o 1,17 dollari per azione diluita. Escludendo le voci straordinarie (costi per le ristrutturazioni, crediti d’imposta brasiliani e crediti d’imposta americani sull’energia), il guadagno per azione diluita è pari nel primo trimestre 2012 a 1,41 dollari contro 0,64 dollari del primo trimestre 2011. Le vendite nei primi tre mesi del 2012 sono state pari a 4,3 miliardi di dollari contro i 4,4 nel periodo corrispondente del 2011; una diminuzione dell’1% risultato di una domanda debole per il settore degli elettrodomestici, per effetto dei cambi sfavorevoli e di una minore monetizzazione dei crediti d’imposta brasiliani.

     

    Il profitto operativo del primo trimestre 2012 è stato di 205 milioni di dollari contro i 228 del 2011; effetto, questo, di una domanda industriale più bassa, costi dei materiali più elevati, monetizzazione ridotta dei crediti d’imposta brasiliani e i costi più alti delle ristrutturazioni. Al netto dei fattori straordinari, il profitto operativo è stato di 232 milioni di dollari, significativamente superiore ai 163 milioni del 2011. I continui miglioramenti nel mix di prodotto, i tagli dei costi, la razionalizzazione della capacità produttiva e la produttività in costante progresso hanno avuto un impatto positivo sui risultati del primo trimestre. I progressi marcati nella profittabilità registrati nel Nord e nel Sud America sono stati in parte controbilanciati dalle deboli condizioni economiche dell’Europa.

     

    «Il primo trimestre ha avuto una partenza solida grazie ai nostri sforzi sul margine di espansione e ai nostri continui investimenti sull’innovazione –ha dichiarato Jeff M. Fettig, chairman e CEO di Whirlpool Corporation– . Le nostre iniziative sui costi e la capacità produttiva insieme con le azioni già avviate per il contenimento dei costi sono sulla strada giusta per indirizzare il nostro profitto operativo, i guadagni e il flusso di cassa per il 2012.

     

    Sino al 31 marzo Whirlpool Corporation ha registrato un flusso di cassa impiegato in attività operative di 423 milioni di dollari contro i 224 milioni di dollari dello stesso periodo del 2011. I dati del 2012 comprendono 275 milioni legati alla chiusura della controversia sui crediti brasiliani e 58  milioni per i contributi pensionistici negli USA.

     

    Prospettive

     

    Whirlpool Corporation prevede per l’anno 2012 che i rendimenti per azione diluita passino da 5 dollari a 5,50 dollari; rendimenti che, la netto delle voci straordinarie passerebbero da 6,50 dollari a 7,00 dollari. L’azienda prevede di generare un flusso di cassa compreso fra i 100 e i 150 milioni di dollari. Questa previsione comprende 275 milioni di dollari di ultima tranche per , 110 milioni per adempimenti legati all’antitrust,contributi pensionistici sino a un massimo di 250 milioni di dollari e sino a 279 milioni di dollari per spese di ristrutturazione. Si prevede che il business dell’azienda generi un flusso di cassa superiore a quello impiegato in obblighi fiscali, in azioni per la riduzione dei costi, razionalizzazione delle capacità produttive e innovazione di prodotto.

    Lanci di prodotto nella regione EMEA:

    • Il forno a vapore a incasso Bauknecht è dotato di una sonda per gli alimenti che informa automaticamente sulla temperatura attraverso il display e che fa di questo prodotto un sistema di cottura a vapore professionale
    • La combinazione di frigorifero/congelatore a incasso che controlla con assoluta precisione l’umidità dell’aria e la temperatura

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook