PROGRESS SOFTWARE CORPORATION, ECCO LE INIZIATIVE PER MIGLIORARE BUSINESS E DIVIDENDI

0

Progress Software Corporation (NASDAQ: PRGS) annuncia un nuovo piano strategico pensato per aumentare la crescita e la redditività del business e i dividendi per gli azionisti. Questo piano consentirà a Progress di diventare un fornitore leader nel mercato delle Application Platform-as-a-Service (aPaaS) grazie alla piattaforma Cloud di sviluppo e implementazione di applicazioni context-aware di prossima generazione. Progress, infatti, investirà nei prodotti OpenEdge, DataDirect Connect e Apama Analytics and Decisions integrandoli in un’unica offerta. Il piano strategico si fonda sul DNA dell’azienda e sulla trentennale esperienza nello sviluppo e nell’implementazione di applicazioni.

Come parte del piano, Progress cederà diverse linee di prodotto, che non sono più in linea con la nuova visione, e avvierà immediatamente iniziative di ristrutturazione per ridurre significativamente i costi annuali. Inoltre, il Consiglio di Amministrazione di Progress ha autorizzato un nuovo e consistente programma di riacquisto delle azioni.

Il nuovo piano strategico è il risultato di cinque mesi di valutazioni generali del portafoglio prodotti dell’azienda, del modello di business, della strategia di allocazione del capitale, della base clienti e delle opportunità future. La valutazione è stata guidata dal Presidente e Chief Executive Officer, Jay Bhatt, che è entrato in Progress nel dicembre 2011. Al partire dal suo ingresso in azienda, Bhatt ha iniziato il processo di pianificazione insieme al Consiglio di Amministrazione, il management e alcuni consulenti esterni, tra cui J.P. Morgan.

Nel commentare il nuovo piano, Bhatt ha dichiarato: “Progress ha aperto la strada alla creazione di strumenti, tecnologie e software per le infrastrutture di sviluppo e implementazione di applicazioni. Questo nuovo piano strategico è indissolubilmente legato alla nostra storia ed è pensato per migliorare significativamente la crescita e le prestazioni di Progress. Siamo da sempre attenti a fornire ai nostri clienti prodotti evoluti e all’avanguardia per lo sviluppo di applicazioni e servizi, e siamo quindi sicuri che saremo in grado di aumentare il valore per gli azionisti.”

Bhatt ha continuato: “Negli ultimi cinque mesi, insieme ai membri del mio team dirigenziale, mi sono incontrato con clienti, partner e azionisti, ho collaborato con i dipendenti e ho lavorato con il Consiglio di Amministrazione e i nostri consulenti esterni per elaborare il miglior piano possibile per migliorare crescita e redditività. Analisi, feedback del mercato e lezioni precedentemente apprese hanno contribuito alla creazione di questo piano e siamo fermamente intenzionati a far diventare Progress una società più snella che contribuirà a guidare la trasformazione informatica dall’on-premise al Cloud. Il Consiglio di Amministrazione e io siamo sicuri che Progress abbia il giusto DNA, la dimensione e l’esperienza necessari perché questa evoluzione porti beneficio a tutte le parti interessate.”

Michael L. Mark, Presidente del Consiglio di Amministrazione, ha commentato: “Questo nuovo piano strategico rappresenta l’impegno del Consiglio di Amministrazione ad aumentare il valore per gli azionisti. Nel corso dell’ultimo anno, il Consiglio ha intrapreso una serie di passi importanti per trasformare l’azienda, inclusi l’ingresso di due nuovi amministratori indipendenti e l’assunzione di Jay Bhatt, il primo CEO esterno di Progress. Il Consiglio è unanime nel sostegno al nuovo piano strategico e ha piena fiducia nella capacità di Jay e del suo team di portare a termine questo piano con successo, al fine di aumentare il valore per tutti gli azionisti.”

Focus sulle funzionalità chiave, la crescita, l’aumento della redditività e il Cloud

Il nuovo piano prevede che Progress unifichi le funzionalità di OpenEdge, il portale Progress Arcade, DataDirect Connect, Apama Analytics and Decisions, che rappresentano il Complex Event Processing (CEP), la Corticon Business Rules Management Solution (BRMS) e la Progress Control Tower, nel Cloud. Come risultato, Progress è creerà l’offerta aPaaS language-agnostic con più funzionalità del settore, con architettura multi-tenancy, connettività Big Data e analitiche in tempo reale.

Secondo un rapporto di una società indipendente di ricerca e consulenza, entro il 2015 la maggior parte delle imprese avrà una parte di software aziendali eseguiti nel Cloud, e le soluzioni cloud-based cresceranno a un ritmo più veloce di quelle on-premise. Lo stesso rapporto ha, inoltre, rilevato che meno del 15% delle aziende Fortune 500 raccolgono e analizzano i Big Data in tempo reale. L’attenzione di Progress verso l’offerta di un prodotto univoco consentirà a partner e clienti di implementare, accedere e analizzare le applicazioni su qualsiasi piattaforma, qualsiasi dispositivo e qualsiasi tipo di architettura Cloud con il più veloce time-to-value del settore.

Progress Software intende, inoltre, intraprendere diverse iniziative volte a rafforzare ulteriormente la società e aumentare il valore per gli azionisti. Queste iniziative includono:

  1. Dismettere alcune linee di prodotto non più chiave. Progress cederà dieci linee di prodotto che non sono più in linea con la visione aziendale, tra cui: Actional, Artix, DataXtend, FuseSource, ObjectStore, Orbacus, Orbix, Savvion, Shadow e Sonic. Ognuna di queste linee di prodotto è forte e vitale, tuttavia, non rientra più nel portafoglio chiave dell’azienda. Le entrate di queste linee di prodotto sono state pari a 172 milioni di dollari nel 2011. Progress prevede di completare le dismissioni entro la metà o la fine del FY 2013
  2. Riduzione dei costi. Progress prevede di ridurre i costi annuali di circa 55 milioni di dollari lordi, che dovrebbero essere 40 dopo alcuni investimenti aggiuntivi, entro la fine dell’anno fiscale 2012. Per raggiungere questo obiettivo Progress consoliderà le strutture e si doterà di un’organizzazione semplificata. Inoltre, Progress intende ridurre il numero di dipendenti di circa il 10-15% a livello globale. L’azienda prevede di completare la maggior parte di queste riduzioni di personale durante il secondo e terzo trimestre del 2012, in base alle disposizioni di legge dei singoli paesi.
  3. Riacquisto delle azioni. Il Consiglio di Amministrazione ha autorizzato un piano di riacquisto delle azioni per un valore di oltre 350 milioni di dollari, che sarà attuato nel corso degli anni fiscali 2012 e 2013. La società prevede di riacquistare azioni per un valore di circa 150 milioni di dollari entro la fine dell’anno fiscale in corso e almeno altri 200 milioni di dollari nell’esercizio 2013. Le azioni potranno essere riacquistate di volta in volta effettuando operazioni nel mercato aperto o attraverso trattative private a discrezione dell’azienda, in conformità alle leggi sulla sicurezza, le condizioni di mercato e altri fattori.
  4. Investimenti nei prodotti chiave. Le iniziative operative della Società includono (1) Investire nelle vendite, nel marketing e nello sviluppo di prodotti strategici per OpenEdge e il portale Progress Arcade, al fine di far leva sull’ecosistema globale che si è creato intorno a questa piattaforma per lo sviluppo e l’implementazione di applicazioni; (2) Rinnovare i driver del database di DataDirect Connect, ampliando il portafoglio di prodotti, investendo in nuovi canali, costruendo e stabilendo una forte presenza online e lanciando un servizio Cloud; e (3) Rafforzare il focus sul mercato dei capitali con Apama Analytics and Decisions, lavorando su casi specifici per sviluppare applicazioni analitiche nel Cloud, e lanciare un servizio Cloud di analitiche in tempo reale.

Prospettive

A partire dal secondo trimestre fiscale, la società intende rendicontare, su base non-GAAP, le proprie operazioni chiave separatamente da quelle non-chiave. Nel 2011, le entrate fiscali dei prodotti chiave sono state pari a 361 milioni di dollari, e quelle dei prodotti non chiave pari a 172 milioni dollari. Nel comunicato dei risultati fiscali del secondo trimestre, l’azienda intende fornire ulteriori informazioni non-GAAP ai propri investitori circa i costi operativi e i margini, così come dei costi attribuiti e quelli non allocati.

Per quanto riguarda i prodotti chiave, Progress prevede di ottenere un tasso di crescita del 5% nell’anno fiscale 2013 e un tasso superiore al 7% nell’anno fiscale 2014, oltre a un margine operativo di circa il 35%, entro l’esercizio fiscale 2013. Inoltre, la presenza di Progress nel crescente mercato delle aPaaS produrrà benefici anche nell’anno fiscale 2014 e oltre.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook