L\’AGRICOLTURA MUOVE TUTTO

0

\"\"\’\’L\’AGRICOLTURA MUOVE TUTTO\’\’ é con questo slogan scritto su uno striscione che si è aperto il corteo degli agricoltori dell\’Alto Tavoliere e dei Monti Dauni, tenutosi, a Torremaggiore, questa mattina. Centinaia di trattori e qualche migliaio di persone, tra agricoltori, semplici cittadini, e studenti delle scuole superiori,  hanno preso parte alla "manifestazione dell\’orgoglio contadino" come ormai qualcuno ama dire. Presenti molti sindaci e amministratori locali, l\’Assessore Regionale Stefano e l\’Assessore Provinciale Santarella, la manifestazione si è svolta senza incidenti con un ordine e una \"\"compatezza che hanno reso orgogliosi gli organizzatori. Una compattezza del mondo agricolo che non si vedeva da tempo e che ha messo in luce quanto sia importante non dividersi nè per colori politici, nè per sigle sindacali, nè per campanili, ma marciare uniti per richedere e rivendicare diritti e tutele che sono e saranno patrimonio di tutti. Nutrita la presenza anche di giovani e donne che hanno con forza ribadito il loro orgoglio di essere operatrici del settore o mogli, le cui di famiglie puntano ancora ad ottenere un reddito dalla coltivazione dei campi.
Anche le Istituzioni, in primis tutti i comuni, rappresentati e guidati dal Sindaco di Torremaggiore Alcide Di Pumpo al quale la folla ha dedicato un\’autentica ovazione, e poi l\’Assessore Provinciale Santarella e per finire l\’Assessore Regionale Stefano che ha invitato tutti a non farsi prendere la mano da strumentalizzazioni politiche e di lavorare tutti insieme all\’ottenimento di risultati utili all\’agricoltura della Capitanata, della Puglia e dell\’intero meridione. E\’ giunta notizia durante la manifestazione che anche gli agricoltori \"\"siciliani hanno espresso la loro solidarietà ai manifestanti e che anche sull\’isola stanno nascendo comitati spontanei di agricoltori. Una mobilitazione quindi, nata da questa operosa cittadina dell\’Alto Tavoliere, e subito diffusasi dovunque come una pandemia positiva che sta facendo rialzare la testa ad una categoria per troppi anni dimenticata dalle politiche comunitarie, nazionali e regionali.
La protesta e il presidio in tutte le città, però continua, sapendo che già domani è una giornata importante perchè l\’Assessore Regionale sarà presente ad una riunione a Roma con il Governo per illustrare la situazione del comparto, e perchè domani i Sindaci, insieme al Prefetto di Foggia incontreranno i rappresentanti del sistema bancario per capire cosa mettere in campo per dare subito ossigeno al comparto.

\"\"

Intanto si spera che da subito venga sospesa la riscossione delle cartelle esattoriali e il pignoramento di bene \"\"immobili e strumentali alle aziende agricole. L\’Assessore Regionale ha dichiarato di essere pronto a portare in giunta il decreto che sancisce ufficialmente lo stato di crisi del comparto agricolo pugliese.
La protesta continua quindi fino a buone nuove, ma i comitati spontanei, forse trasformati in consulte non saranno più smantellati a nessun livello, da quello comunale a quello regionale.   

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook