A Smau Milano Hevolus propone il caso di successo Würth Italia.

0

HEVOLUS_virtual roomHevolus, società italiana di respiro internazionale specializzata in ricerca e sviluppo di business model innovativi per l’industria del mobile e partner di importanti multinazionali per iniziative di Corporate Open Innovation,  che il proprio progetto Wüdesto, acquisito da Würth Italia, ha ricevuto il Premio Innovazione SMAU 2017.
Leader mondiale nella distribuzione di prodotti e sistemi per il fissaggio e il montaggio, il Gruppo Würth vanta più di 125.000 prodotti in gamma tra cui minuteria metallica e plastica, utensileria elettrica, pneumatica e per la lavorazione del legno, prodotti chimici, abbigliamento ed attrezzatura antinfortunistica, sistemi di immagazzinamento e allestimenti per officine.
Grazie al progetto Wüdesto, ideato e sviluppato da Hevolus per innovare il rapporto mobiliere/cliente e acquisito da Würth Italia nel 2015, la multinazionale tedesca amplia la propria offerta alla distribuzione e personalizzazione di servizi innovativi per il settore legno con l’obiettivo di aiutare le aziende del legno a vendere di più, presentandosi in maniera più smart ai propri clienti.
Tra le soluzioni del progetto Wüdesto, tutte nate dalle intuizioni di Antonio Squeo CIO di Hevolus, l’He-Cinebox, uno showroom virtuale ipertecnologico, composto da una sala cinematografica e da una sala campionatura, dove l’acquirente assiste e partecipa alla creazione del progetto che ha in mente, vedendolo in scala reale come fosse a casa sua e toccando con mano i materiali. E questo senza la necessità per il venditore di mettere in esposizione decine di allestimenti.

Il processo di Corporate Open Innovation intrapreso da Würth con il progetto Wüdesto si è poi concretizzato con ulteriori soluzioni ideate da Hevolus e sviluppate con la collaborazione del Dipartimento di Informatica dell’Università di Bari, tra cui il WOE, portale e-commerce che permette di individuare in 7” la ferramenta necessaria a realizzare arredi sartoriali, il Kit Magellano, mini virtual showroom trasportabile, i video prodotti in Cinema 4D e la Virtual Room, piattaforma broadcast per presentarsi in modo evoluto e coinvolgere il cliente in una esperienza di acquisto immersiva ed emozionale.
“Siamo orgogliosi di annoverare Würth tra i nostri clienti – dichiara Antonella La Notte, CEO di Hevolus – In particolare voglio ringraziare Ivo Thaler, responsabile divisione Legno Würth Italia, che ci ha scoperti; Nicola Piazza, Amministratore Delegato Würth Italia, per aver creduto e investito in Hevolus; Steffen Greubel, Executive Vice President Würth Group, per l’internazionalizzazione che ci ha dato.
Il Premio Innovazione Smau assegnato per le nostre soluzioni è l’ennesima conferma della nostra capacità di supportare in modo strategico le realtà che vogliono avviare un processo di innovazione del proprio business model e un ridisegno del customer journey, con progetti ready to go testati e perfettamente funzionanti”.
“È in corso un cambiamento culturale nell’approccio con gli artigiani del legno – spiega Ivo Thaler, responsabile della divisione legno di Würth Italia. Grazie ad Hevolus ora stiamo innovando il rapporto mobiliere-cliente offrendo servizi, software, rendering virtuali ed esperienze di visione immersiva. E non solo. A breve anche avatar e ologrammi saranno al servizio di chi progetta e produce sistemi di arredo. Il Premio Innovazione ricevuto ci gratifica e ci rende ancor più orgogliosi delle sfide intraprese”.
In occasione di Smau, oltre la Virtual Room Hevolus presenterà anche l’innovativo Customer Journey per il settore retail dell’industria del mobile, dando anteprima dei programmi di ricerca in corso, tra cui sistemi in augmented reality e progetti in mixed reality olografici (Hololens).
I visitatori interessati potranno incontrare Antonio Squeo, Chief Innovation Officer di Hevolus, presso lo stand A01, padiglione 4.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook