• Fatturato pari a 24,2 milioni di euro, in crescita del 10% vs 1H 2020; 
  • Ebitda pari a 2,3 milioni di euro con marginalità del 9,3% sui ricavi, stabile vs 1H 2020; 
  • Ebitda adjusted pari a 3,2 milioni di euro con marginalità del 12,4% sui ricavi, stabile vs 1H 2020. 

 

Milano – Il Consiglio di Amministrazione di Fire Group, 1° gruppo indipendente in Italia nella gestione del credito, ha approvato la relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2021. 

Approviamo dei risultati che riflettono in maniera positiva i solidi fondamentali del Gruppo. Abbiamo registrato delle buone performance grazie alla proattività che ci contraddistingue e alla nostra capacità di evolvere velocemente l’offerta di servizi per continuare a supportare le esigenze dei nostri clienti, il tutto nonostante un calo dei volumi legato alla proroga delle moratorie sui finanziamenti  – dichiara Dario Amata, Chief Financial Officer di Fire Group e aggiunge – Ulteriori fattori che hanno contribuito ai risultati sono stati un costante e attento presidio dei costi operativi e un’ulteriore spinta alla digitalizzazione dei processi. Con la fine delle moratorie prevediamo un trend in crescita sia per gli NPL che per gli UTP e siamo già pronti a cogliere le opportunità che ne deriveranno”. 

Chiudi Popup
Seguici su Facebook