IL MARKETING EMOZIONALE MADE IN NAPOLI

0

Record di presenze, con oltre 600 partecipanti tra professionisti del settore, studenti e aziende, per il WebUpDate 2012, la kermesse dedicata alle nuove opportunità della comunicazione svoltasi a Città della Scienza lo scorso fine settimana. Tantissimi i temi trattati: marketing emozionale e neuroscienze, social network geolocalizzati, podcasting  e web radio, co-creazione di valore e social business network.
Temi caldi del marketing uniti da un unico filo conduttore: la potenza dell’innovazione digitale. Sin dal primo giorno, l’evento ideato da Alessandro Mazzù (Qadra), patrocinato dal Comune di Napoli, dalle Università Federico II e Suor Orsola Benincasa e dall’Api di Napoli e Provincia, ha attraversato le tematiche del marketing emozionale. Protagonisti gli animatori di esperienze come il Giffoni Film Festival, Radio Capri, RUN Radio e del Comicon, che hanno sintetizzato la centralità di strategie tese a coinvolgere gli utenti nella realizzazione degli stessi progetti e prodotti di comunicazione. “Da cinque anni – spiega il vicedirettore artistico del Giffoni Film Festival, Manlio Castagna – ci siamo aperti a un festival interattivo, abbiamo iniziato a interagire con i ragazzi in maniera sempre più forte”.
Nella giornata di Sabato 31 Marzo, al motto di “Web is nothing without people like me and you” il concetto di partecipazione ed “emozione” si è esteso ai nuovi media sociali, vero focus dell’evento. Gli interventi dei relatori, accompagnati da uno streaming live dei tweet della platea, hanno affrontato trasversalmente il concetto di emozione, condivisione e costruzione in un processo che uni9sce il mondo degli eventi (off-line) al mondo dei social media.
Mazzù esprime così la sua soddisfazione: “Siamo molto contenti di essere riusciti a portare qui a Napoli alcuni dei massimi esperi del settore. La nostra città ha sempre più bisogno di momenti di confronto e aggiornamento su questi temi, fondamentali per la crescita delle aziende e di tutto il comparto professionale. Ora già pensiamo alla prossima edizione, che sarà la quarta di un appuntamento ormai diventato annuale”.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook