Innovazione, banda larga, sviluppo, necessario l’incontro tra Università, Imprese, Ricerca, Istituzioni.

0

profpirloSi è concluso con successo l’evento “Innovazione tecnologica e opportunità per la Ricerca e le Imprese” svolto all’Università degli Studi di Bari lo scorso 13 Marzo.

La giornata è stata organizzata da TBIZ e dall’Università di Bari, in collaborazione con gli Stati Generali dell’Innovazione, Zeroventiquattro.it, Impact Hub Bari. Un momento per parlare con Imprese, Università ed Istituzioni sull’urgenza della banda larga per il rilancio del territorio pugliese e non solo.

“L’evento ha permesso di approfondire i temi dello sviluppo del territorio con alcuni tra i principali attori che operano a livello regionale e nazionale sui temi dell’innovazione tecnologica. – commenta Giuseppe Pirlo, referente dell’ Università degli Studi di Bari per Agenda Digitale e Smart City –   La realizzazione dell’evento presso l’Università di Bari evidenzia l’interesse che l’Ateneo rivolge all’innovazione, sia in quanto ente di ricerca attraverso le molteplici attività dei suoi ricercatori, molti dei quali riconosciuti a livello internazionale, che in qualità di ente deputato all’alta formazione dei giovani, la cui creatività e la cui preparazione rappresentano un elemento cruciale per la possibilità del territorio di poter approfittare delle opportunità offerte dallo sviluppo delle nuove tecnologie nei diversi settori che variano da quello della sanità elettronica a quello del turismo, dai sistemi di trasporto intelligenti all’e-government, dalla green energy al benessere sociale e personale dei cittadini.

Numerosi ed importanti i contributi che hanno permesso di far emergere concrete possibilità di collaborazione tra i diversi attori, che è  il ruolo che proprio l’Università e deve svolgere in questo momento di profonda trasformazione tecnologica e quindi sociale, ma anche di delineare alcune importanti esigenze del territorio che il mondo della politica e delle istituzioni deve cogliere per orientare in modo armonico e sinergico le azioni per lo sviluppo della nostra Regione in questo delicato momento di programmazione imposto da Horizon 2020.”

 

A tal proposito Loredana Capone, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, ha dichiarato all’intervista rilasciata a TBIZ “ Il nostro sistema di imprese non oppone resistenza all’innovazione. Anzi, sa bene che può attraversare meglio la crisi economica di questi anni solo innovandosi e cercando nuove soluzioni di processo e di prodotto. Così anche il sistema degli enti e delle pubbliche amministrazioni del territorio, che oggi è alle prese con la digitalizzazione degli interi processi di lavoro, comincia a vivere l’innovazione non più come obbligo ma come convenienza. Migliora la qualità del lavoro e migliora sensibilmente l’erogazione di servizi al cittadino.”

All’incontro è stata presentata l’esperienza e i traguardi raggiunti con  GARR –X Progress, il progetto di potenziamento strutturale nelle Regioni della Convergenza, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia, finanziato attraverso il MIUR. Il progetto darà vita a un’infrastruttura digitale integrata sul territorio delle quattro regioni coinvolte, che comprenderà una rete di nuova generazione completamente in fibra ottica e un ambiente collaborativo all’avanguardia per il Calcolo e lo Storage distribuito, a beneficio della comunità della Ricerca, dell’Università e della Scuola, ma anche di altri attori pubblici e privati presenti sul territorio.

Durante la giornata è stato dato spazio alle realtà innovative della regione, sono stati raccontati i casi di successo di realtà come Impact Hub BariCarepy e SCOD, ancora l’esperienza di Vito Macina, vincitore dell’Award Microsoft, e infine le presentazioni di BeMINT e ICAM.

A sostegno della start up  Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, ha presentato gli incentivi nazionali di Smart & Start Italia e il Programma BEST (Business Exchange and Student Training), che offre ai giovani italiani che hanno un’idea imprenditoriale innovativa, la possibilità fare un’esperienza di sei mesi negli Stati Uniti per sviluppare la propria idea. Obiettivo dell’iniziativa è quello di stimolare la cultura imprenditoriale high-tech in Italia e trasferire le migliori pratiche culturali e di business statunitensi attraverso  un programma innovativo di scambio con la Silicon Valley.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook