Casalmaggiore (Cremona)Eni ha appena annunciato l’assegnazione della call “Superiamo l’Emergenza”. Si tratta del primo Innovation Match lanciato a maggio da Eni e incentrato su idee, tecnologie e soluzioni atte a garantire una ripartenza delle attività lavorative in totale sicurezza. L’iniziativa, ha visto 3 vincitori tra cui in ambito “Sicurezza dei lavoratori, continuità operativa e distanziamento”, fabbricadigitale, che si è contraddistinta grazie alla sua piattaforma digitale Workhera, dedicata ad una gestione smart degli ambienti lavorativi ed alla protezione della salute dei lavoratori.

fabbricadigitale, fondata nel 2001 a Casalmaggiore (CR), sviluppa piattaforme e prodotti ad alto contenuto tecnologico grazie alle sue competenze in Bigdata, Intelligenza Artificiale ed Internet Of Things e alle numerose certificazioni in ambito di business continuity e business  critical. Workhera è la soluzione innovativa di fabbricadigitale, dedicata alla gestione dei workplace. Una risposta unica alle esigenze dei nuovi spazi di lavoro ed alle sfide della nuova normalità dettati dall’emergenza sanitaria Covid-19.

Workhera è una soluzione che nasce ormai due anni fa, progettata per supportare i nuovi modelli lavorativi con l’obiettivo di rispondere alla crescente esigenza di gestione degli ambienti condivisi e dello smartworking. La situazione di emergenza sanitaria che si è venuta a presentare in questi mesi e la successiva rimodulazione delle dinamiche lavorative hanno contribuito ad evidenziare i plus della tecnologia abilitante di Workhera ampliando i riconoscimenti da parte del mercato.

Attraverso l’assegnazione di questa call, Eni sarà così in grado di esplorare le possibilità di gestione degli smart worker, degli spazi di co-working, innovando l’esperienza di dipendenti ed ospiti all’interno delle proprie sedi e dei propri spazi, in massima sicurezza ed efficienza, con attenzione particolare agli aspetti che riguardano la salute personale.

Andrea Acquaroni, Marketing Manager di Workhera, così commenta il traguardo raggiunto: “Siamo molto soddisfatti di questo risultato. Con l’assegnazione della call di Eni abbiamo visto riconosciuto lo sforzo innovativo che contraddistingue da sempre il nostro operato. Avremo modo di sperimentare insieme ad una importante multinazionale italiana soluzioni innovative a supporto di una ripresa delle attività lavorative in sicurezza”. – Continua Acquaroni – “Digitalizzazione, Intelligenza Artificiale, integrazione con gli strumenti di collaborazione fanno di Workhera la piattaforma ideale per intraprendere questo percorso. Continuità operativa e gestione degli ambienti fisici sono tra gli asset principali del new normal lavorativo e siamo ben lieti di poter offrire il nostro contributo grazie a Workhera”.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook