“A scuola di efficienza energetica”, laboratorio didattico-scientifico itinerante

0

efficienzaeenergetica1Efficienza energetica, energia rinnovabile e comfort. Sono questi i temi affrontati nell’iniziativa “A scuola di efficienza energetica”, il laboratorio didattico-scientifico itinerante nelle scuole pugliesi di secondo grado, organizzato da ARTI, l’Agenzia regionale pugliese per la tecnologia e l’innovazione ed ENEA, l’Agenzia nazionale italiana per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, nell’ambito del progetto MED-DESIRE (www.med-desire.eu).

A partire dal 7 maggio, gli istituti di istruzione superiore che hanno aderito all’iniziativa saranno guidati dai ricercatori dell’Enea alla scoperta di piccoli e semplici comportamenti quotidiani virtuosi per razionalizzare le risorse energetiche e ridurre gli sprechi.

Il laboratorio è costituito da un modulo teorico-pratico durante il quale gli studenti effettueranno degli audit speditivi e strumentali sul rilevamento dei deficit termici e illuminotecnici della loro aula. Poiché il 2015 è l’Anno Internazionale della Luce, il laboratorio sarà incentrato sui temi dell’illuminazione, con particolare riferimento agli edifici scolastici, nonché sull’ottimizzazione dell’uso delle risorse naturali attraverso comportamenti virtuosi da parte di ciascun utente. Si focalizzerà l’attenzione sull’integrazione fra utilizzo consapevole delle risorse energetiche attraverso i comportamenti quotidiani (strategie low-cost) e l’utilizzo di tecnologie ad hoc finalizzate al risparmio energetico (high cost). La sessione chiarirà differenze e interrelazioni tra efficienza energetica, risparmio energetico, comfort ed utilizzo delle fonti rinnovabili.

In un secondo momento, attraverso un gioco di ruolo, gli studenti potranno interagire con gli strumenti di misura della luce e del calore, simulando un audit energetico semplificato e rispondendo a questionari sulla percezione soggettiva del comfort.

Obiettivo dei laboratori è quello di rendere consapevoli gli studenti, e di conseguenza le loro famiglie, sull’importanza dell’adozione di comportamenti sostenibili nella quotidianità: a casa, a scuola, al lavoro e nel tempo libero, tutti possono contribuire a risparmiare energia modificando con piccoli accorgimenti le proprie abitudini, adottando un comportamento consapevole e responsabile verso gli usi energetici, possibilmente utilizzando le migliori tecnologie disponibili.

L’iniziativa s’inserisce tra le attività di sensibilizzazione di MED-DESIRE (“MEDiterranean DEvelopment of Support schemes for solar Initiatives and Renewable Energies”), il progetto strategico sviluppato nell’ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Europea CBC Enpi – Bacino del Mediterraneo.

Coordinato dalla Regione Puglia – Assessorato allo Sviluppo Economico – Servizio Ricerca Industriale e Innovazione, il progetto è realizzato da un consorzio di nove partner da cinque nazioni (Italia, SpagnaTunisiaLibano edEgitto): per l’Italia, oltre al capofila, il Ministero Italiano dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, l’Enea (l’Agenzia nazionale italiana per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile); per la Spagna, l’Agenzia Andalusa per l’Energia, l’Istituto Andaluso di Tecnologia, il Centro di Ricerche Energetiche, Ambientali e Tecnologiche – Piattaforma solare di Almeria; per la Tunisia, l’Agenzia Nazionale per la Conservazione dell’Energia; per il Libano, il Centro per la Conservazione dell’Energia; per l’Egitto, l’Autorità per l’Energia Nuova e Rinnovabile. L’ARTI – Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione è l’ente coattuatore del progetto per la Regione Puglia.

 

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook