La Puglia guarda all’estero, parte oggi, a Bari, Smart Puglia 2020 International Buyers Meeting

0

smartpuglia2020Bari –  Parte oggi Smart Puglia 2020 International Buyers Meeting, l’evento b2b organizzato dalla Regione Puglia, in programma fino al 27 febbraio alla Fiera del Levante di Bari. Centoventicinque le imprese pugliesi che incontreranno 70 buyer da 13 Paesi – Russia, Bielorussia e Kazakistan in testa – con l’obiettivo di aprire nuove relazioni commerciali nell’ambito di green economy, industrie creative e design per l’arredo. Tre ambiti strategici, questi, dove la Puglia intende investire sulla scia della crescita dell’interscambio Puglia-Russia nei primi 9 mesi del 2014 (+19,4% in valore, pari a 279,8 mln di euro) e delle esportazioni (+11,4%, 54,2 mln), in controtendenza con l’andamento nazionale (-15,7%, dati Istat, Coeweb – Commercio estero).

Numerose le iniziative in calendario nella tre giorni pugliese, con workshop, incontri bilaterali e visite aziendali. Primo piano sull’Eurasia domani, con il workshop “Orientamento ai mercati e prospettive di sviluppo per le imprese pugliesi. Focus sui mercati: Russia e CSI, E.A.U., Balcani e Mediterraneo” (ore 9.30, Spazio 10 1° Piano – Sala Leccio) dove interverranno, tra gli altri, Vera Spina, responsabile Desk Italia di Banca Intesa Russia e Marco Ferretti, docente di Economia e gestione delle imprese internazionali dell’Università Luiss. A seguire incontri b2b tra le imprese pugliesi e i buyer internazionali. Giovedì 26 e venerdì 27 febbraio sarà la volta delle visite aziendali alle best practice pugliesi: 15 realtà imprenditoriali tra le più rappresentative di Puglia, da Melpignano a Barletta passando per Taranto.

La tre giorni sarà un’occasione per aprire nuove relazioni con l’Eurasia sulla green economy – che vede la Puglia leader in Italia per produzione di energie rinnovabili, pari al 17% di quella nazionale – anche in vista dell’Expo 2017 “Il futuro dell’energia” di Astana (Kazakistan). Secondo infomercatiesteri.it -piattaforma alimentata dal Ministero degli Affari Esteri, in collaborazione con l’Agenzia per la Promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese – la green economy rappresenta “un settore di potenziale espansione nel Kazakistan, a cui il Governo del presidente Nazarbayev sta attribuendo molta importanza”. Tra le azioni in programma infatti, anche “la messa in funzione di piccole nuove centrali idroelettriche per il 2015 e la costruzione di impianti eolici con una produzione di circa 400 milioni kWh, gestione dei rifiuti (impianti di trattamento), sviluppo impianti a gas per riscaldamento e trasporto urbano” (fonte: www.infomercatiesteri.it).

Tra i settori di punta verso l’Eurasia, oltre alla green economy, anche il mobile, che vede l’export pugliese verso la Russia mettere a segno un +4,4% in valore nei primi 9 mesi 2014 e un +189,3% in Bielorussia (fonte: dati Istat). Sul fronte dell’industria creativa, invece, volano le esportazioni verso la Russia con +175% per i prodotti di attività artistiche, intrattenimento e divertimento e +1789,9% per i prodotti audiovisivi, dell’editoria e delle attività radiotelevisive.

L’evento è promosso e organizzato dall’Assessorato allo Sviluppo economico della Regione Puglia – Servizio Internazionalizzazione, con il supporto operativo dello Sprint Puglia (Sportello regionale per l’internazionalizzazione delle imprese) e la collaborazione dei distretti produttivi regionali riferiti alle aree strategiche del meeting: Edilizia sostenibile; Nuova Energia; Distretto tecnologico DIPAR – Ambiente e Riutilizzo; Distretto Produttivo dell’editoria Dialogoi e il distretto Puglia Creativa.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook