GAL “Serre Salentine” 1.850.000 euro per i comuni e gli itinerari turistici

0

Migliorare la qualità e la quantità dei servizi turistici rurali, promuovendo sistemi di rete di supporto finalizzati ad ottenere una maggiore attrattività dell’ambiente rurale. E’ questo l’obiettivo del nuovo bando pubblicato dal Gruppo di Azione Locale (GAL) “Serre Salentine” afferente alla Misura 313 “Incentivazione di Attività Turistiche”Azioni 1 e 2. Con la prima azione si provvede alla creazione di itinerari naturalistici, enogastronomici (strade del gusto e delle tradizioni, della transumanza, di turismo equestre – ippovie, ciclo – turismo). Con la seconda, invece, si incentiva la creazione di centri di informazione e di accoglienza turistica nei centri storici (Zona A). Gli interventi, come per gli altri bandi, devono ricadere nei quattordici comuni facenti parte del GAL “Serre Salentine”: Alezio, Alliste, Casarano, Collepasso, Galatone, Gallipoli, Matino, Melissano, Neviano, Parabita, Racale, Sannicola, Taviano e Tuglie. I soggetti beneficiari del presente bando sono per l’Azione 1 gli enti pubblici e le società consortili miste pubblico-privato. Per l’Azione 2, invece, esclusivamente gli enti pubblici. Il GAL “Serre Salentine ha previsto nel proprio Piano di Sviluppo Locale (PSL) risorse finanziarie pari a 600.000,00 euro per l’ Azione 1 e 1.250.000,00 euro per l’Azione 2. Per tutte tre le azioni, il sostegno è concesso nella forma di contributo in conto capitale pari al 100% della spesa ammessa ai benefici. L’importo massimo di spesa ammissibile ai benefici è per l’azione 1, pari ad euro 200.000,00; per l’azione 2, pari ad euro 250.000,00. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata alle ore 12.00 del 25 luglio 2013.

“Continua sinergicamente – afferma il Presidente del GAL, Salvatore D’Argentol’impegno del GAL “Serre Salentine” nel diversificare l’economia dei quattordici comuni, investendo e valorizzando in chiave turistica le risorse locali, sviluppando prodotti turistici che sappiano coniugare l’offerta ricettiva con l’offerta di prodotti tipici, con la fruizione di siti naturali e con le risorse storico-culturali di primaria importanza per l’intero territorio. La pubblicazione di questo nuovo bando che mette a disposizione quasi due milioni di euro, punta essenzialmente alla creazione dei percorsi, degli itinerari e dei servizi connessi alla loro fruizione, sostenendone il miglioramento della qualità dei servizi turistici, in sinergia con le imprese del settore agricolo, commerciale, artigianale, con enti Pubblici, associazioni. Per i comuni risulta essere anche un’occasione importante per recuperare e riqualificare immobili non utilizzati nei centri storici, da adibire non solo come punti di informazione e accoglienza turistica, ma anche da utilizzare come reception per la piccola ricettività turistica (Paese Albergo)”.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook