Si è tenuto lo scorso venerdì 11 maggio il Consiglio Comunale di Torremaggiore che ha affrontato e approvato, tra gli altri, il punto relativo ai Pirp. Durante il Consiglio è stato approvato l’intero programma relativo al progetto presentato per i Pirp, programma che nella giornata di martedì 15 maggio è stato depositato presso la sede della Regione Puglia a Bari. La Regione ha ora sei mesi di tempo per rispondere al Comune, ed approvare il progetto per l’assegnazione dei finanziamenti.
Il programma presentato dal Comune di Torremaggiore prevede un progetto del valore di 15 milioni e 150 mila euro, dei quali 2 milioni a carico della Regione, 85mila sono previsti nei servizi socio-culturali, 521mila da reperire da finanziamenti privati e 12 milioni e 544 mila previsti nel piano triennale delle opere pubbliche.
Torremaggiore ha chiamato il progetto “Codacchio” dal nome del suo quartiere più antico e caratteristico del centro storico . Con questo progetto si va a completare quanto già previsto nei “Contratti di Quartiere”, con esso si interviene un po’ su tutto il centro della città. Si prevede infatti: la realizzazione di dieci alloggi destinati all’edilizia residenziale pubblica, dei quali due su via Costituente, dov’era l’ex cantiere comunale e otto in via Ugo la Malfa, dov’erano gli ex depositi della nettezza urbana. Il progetto che interessa via Costituente prevede anche il recupero di altre abitazioni, con l’obiettivo di liberare l’antico istituto De Sangro dalle famiglie che lo occupano e concedendo loro le abitazioni realizzate. Il De Sangro sarebbe poi destinato ad essere contenitore di iniziative culturali. Per i lavori, invece, che interessano via Ugo La Malfa è previsto anche l’istituzione, nel piano terra dello stabile, di un centro di formazione professionale.
Il progetto relativo ai Pirp prevede, inoltre, diversi interventi di riqualificazione urbana su Largo Fosse con la realizzazione di un bistrò e il posizionamento di una vettura del tram in memoria della linea ferro-tranviaria che collegava Torremaggiore a San Severo. Ulteriori interventi di riqualificazione interesseranno via Sacco e Vanzetti  e la pineta comunale. Un privato, infine, ha chiesto di effettuare un intervento di recupero dell’area dell’ex  pista di pattinaggio andando a realizzare un parco giochi.

Di admin

Chiudi Popup
Seguici su Facebook