PRINCIPI ATTIVI, GIOVANI IDEE PER UNA PUGLIA MIGLIORE

0
Principi Attivi è la nuova idea messa in campo nell\’ambito di Bollenti Spiriti dalla Regione Puglia. Per promuovere questo progetto l\’Amministrazione Comunale di Torremaggiore guidata dal Sindaco Alcide Di Pumpo, ha organizzato un incontro di presentazione del bando regionale per il prossimo 8 luglio alle ore 18,30 presso l\’Auditorium delle Suore Ancelle del Sacro Cuore presso la Pineta Comunale. A spingere fortemente su questo incontro l\’Assessore alla Cultura Anna Lamedica che invita tutti i giovani interessati a partecipare all\’incontro e allo stesso tempo a presentare progetti utili ad essere sostenuti da questi fondi messi a bando dalla Regione Puglia.
"Lo scopo di Principi Attivi è promuovere la capacità progettuale, creativa e di intrapresa dei giovani pugliesi attraverso la concessione di contributi per la realizzazione/sperimentazione di idee innovative.
Principi Attivi si propone di valorizzare le energie e i talenti dei giovani pugliesi come risorsa per lo sviluppo sociale, economico e territoriale della Puglia, in coerenza con la strategia indicata dal Documento Strategico Regionale.
L’obiettivo è duplice:
  • verso i giovani: dare responsabilità, occasioni di apprendimento e di attivazione diretta;
  • verso la comunità regionale: dare un iniezione di energia e innovazione al sistema sociale ed economico pugliese.
L’iniziativa Principi Attivi sarà accompagnata in tutte le sue fasi da una azione di sensibilizzazione e coinvolgimento di tutti i settori dell’Amministrazione Regionale e di tutte le forze attive del territorio: enti locali, scuole, università, sindacati, mondo delle imprese, terzo settore, sistema del credito.
Principi Attivi supporta la realizzazione di:
A. Idee per la tutela e la valorizzazione del territorio
(es: sviluppo sostenibile, turismo, sviluppo urbano e rurale, tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale ed artistico etc.);

B. Idee a vocazione imprenditoriale con particolare riferimento allo sviluppo dell’economia della conoscenza e dell’innovazione
(es. innovazioni di prodotto e di processo, media e comunicazione, nuove tecnologie etc.);

C. Idee per l’inclusione sociale e la cittadinanza attiva
(es. qualità della vita, disabilità, antirazzismo, migranti, sport, pari opportunità, apprendimento, accesso al lavoro, impegno civile, legalità etc.)."

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook