Credito più facile per le imprese della filiera ittica

0

BNL Gruppo BNP Paribas e Fidipesca Italia hanno sottoscritto un accordo dedicato alle imprese della filiera ittica, per agevolare l’accesso al credito e per sostenere la crescita dell’attività imprenditoriale del settore.

I potenziali fruitori dei servizi Fidipesca sono oltre 13mila; grazie a questa partnership, potranno accedere ad un plafond di circa 10 milioni di euro, messo a disposizione da BNL.

Fidipesca è l’unico Confidi italiano operante nel settore ittico, vanta un patrimonio netto pari a 21 milioni di euro, grazie anche ai fondi dell’Unione Europea e dello Stato Italiano.

Alla firma della convenzione sono intervenuti, per BNL Gruppo BNP Paribas, il Responsabile Retail Banking Luca Bonansea e per Fidipesca il Presidente del Consorzio Ettore Ianì.

“Questa nuova intesa – ha dichiarato Luca Bonansea – rinnova la convenzione che BNL ha sottoscritto tre anni fa per il settore ittico e rientra in un nostro preciso impegno a favore dell’economia reale, attraverso partneship di sostegno ai diversi settori produttivi del Paese. La Banca, con questo accordo, offre strumenti finalizzati a soddisfare le esigenze correnti e a favorire la crescita e lo sviluppo delle aziende della filiera ittica anche sui mercati internazionali, grazie all’appartenenza di BNL al Gruppo BNP Paribas, attivo in 80 paesi nel mondo.”

 

Con questa iniziativa BNL e Fidipesca puntano, infatti, ad agevolare la capacità produttiva, la competitività e l’efficienza delle imprese del settore ittico, supportandole negli investimenti strumentali all’attività, nel mantenimento degli equilibri finanziari e nelle esigenze di finanziamento, anche grazie ad un iter dedicato di accesso al credito.

“Mi rallegro per l’impegno assunto con la BNL, una tra le prime banche per solidità finanziaria e con una lunga tradizione sul fronte del credito alle aziende del settore agrario-peschereccio. – ha affermato Ettore Ianì – L’offerta finanziaria è articolata in numerosi campi d’azione. Le imprese ittiche possono infatti ottenere l’anticipo dei finanziamenti per il fermo temporaneo di pesca, per l’arresto definitivo delle navi, per l’ammodernamento e l’armamento dei pescherecci e per la costruzione di impianti di acquacoltura o di trasformazione e
commercializzazione dei prodotti. Gli anticipi possono riguardare anche la ristrutturazione dei luoghi di sbarco del pescato”

 

La piattaforma di offerta che BNL dedica al settore, infatti, è ampia e strutturata per rispondere al meglio anche ai bisogni specifici di finanziamenti connessi alla quotidianità e alla stagionalità dell’attività ittica: attraverso strumenti come i prestiti di dotazione pesca e i mutui pesca e acquacoltura a medio-lungo termine, le aziende potranno soddisfare ulteriormente le esigenze di acquisto e ammodernamento di motopescherecci, impianti di bordo e di costruzione e ammodernamento di impianti di allevamento ittico.

La Banca, inoltre, è vicina alle aziende sul territorio anche attraverso i centri imprese “Creo BNL per l’Imprenditore” dove specialisti PMI e private banker lavorano insieme per soddisfare le esigenze personali e professionali degli imprenditori.

 

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook