BENE AEROPORTI DI PUGLIA NEL 2010

0

L’Amministratore Unico Domenico Di Paola ha presieduto l’Assemblea degli Azionisti di Aeroporti di Puglia S.p.A., chiamata a deliberare sul bilancio di esercizio chiuso al 31.12.2010.

In rappresentanza dei soci sono intervenuti per la Regione Puglia il Presidente Nichi Vendola e l’Assessore ai Trasporti Guglielmo Minervini; l’Assessore ai Lavori Pubblici, Marco Lacarra per il Comune di Bari; il Presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli. Presente anche il socio Provincia di Brindisi. Ai lavori ha partecipato, altresì, il Presidente del Collegio Sindacale, Maria Carone, unitamente ai componenti del Collegio stesso.

Il risultato del 2010 evidenzia un utile di esercizio di Euro 750.005 e tiene conto del positivo andamento della gestione caratteristica aziendale, pur in un contesto generale che se da un lato  risente ancora di una difficile situazione economica i cui strascichi si sono avvertiti anche lo scorso anno, dall’altro ha dimostrato la capacità di Aeroporti di Puglia di fronteggiare adeguatamente e di superare in modo eccellente le difficoltà che pure hanno interessato il trasporto aereo. Si pensi, in tal senso alle ripercussioni negative sul traffico nazionale e internazionale provocate dalla nube vulcanica che la scorsa primavera ha stravolto il regolare andamento del traffico aereo continentale. La conseguente chiusura degli spazi aerei ha determinato per Aeroporti di Puglia una perdita di ricavi aviation di circa 431.000 euro, senza considerare la perdita in termini di fatturato extra aviation indotto.

Passando ai dati economici del consuntivo 2010, emerge come il Valore della Produzione, pari a Euro  84.513.701  si è incrementato del 19% rispetto al 2009 in considerazione dell’aumento dei ricavi aviation direttamente correlati all’incremento del traffico registrato (+27% sull’intero sistema aeroportuale regionale a fronte di incrementi medi del 7% a livello nazionale

Il risultato positivo della Gestione caratteristica aziendale (Euro 23.269.875) è stato garantito mediante azioni di efficientamento e di riduzione di costi ed incremento di produttività.

Considerando gli accantonamenti e gli ammortamenti, questi ultimi notevolmente incrementatisi a seguito della messa a regime delle infrastrutture aeroportuali, la gestione finanziaria, la gestione straordinaria e la gestione fiscale, il Risultato finale, dopo il calcolo delle imposte, evidenzia l’Utile di esercizio per un importo di Euro 750.005.

Per quanto riguarda l’incremento del traffico passeggeri, che ha portato i nostri aeroporti a conquistare i primi posti a livello europeo per le percentuali di crescita, l’incremento registrato è il frutto della capacità di Aeroporti di Puglia di dare continuità ad una strategia che ha puntato allo sviluppo dell’offerta di mobilità aerea di tipo”point to point”, con il graduale inserimento della modalità “low cost” su rotte nazionali ed internazionali. Tale strategia si è concretizzata con l’attivazione di un capillare network nazionale ed europeo, correlato ad una imponente azione di co-marketing per lo sviluppo del territorio pugliese sui siti delle compagnie aeree .

Il Piano di Sviluppo della  Mobilità Aerea ha evidenziato notevoli risultati in termini di benefici per l’utenza sia per livello di connettività con le aree economicamente più forti dell’Europa sia di costo dei biglietti. Per quanto riguarda i livelli di accessibilità agli scali aeroportuali dai Brindisi, Foggia, Taranto e  Matera, sono stati potenziati i servizi su gomma, prevedendo inoltre il collegamento tra l’Aeroporto di Bari ed il Gargano e la rimodulazione del servizio per consentire una migliore connessione tra Taranto e gli aeroporti di Bari e Brindisi. E’ altresì in avanzata fase realizzativa la bretella ferroviaria con l’aeroporto di Bari.

L’Amministratore Unico, inoltre, ha illustrato ai Soci le iniziative commerciali e di marketing intraprese da Aeroporti di Puglia volte a rilanciare e  stimolare la domanda e l’offerta di trasporto aereo al fine della promozione della Puglia nei mercati di riferimento, al fine di garantire all’utenza di raggiungere agevolmente le località di destinazione importanti dal punto di vista industriale, commerciale e turistico.

Di Paola, in tal senso, ha illustrato il progetto “PUGLIAVOLA”, volto a massimizzare l’impatto positivo per il territorio pugliese e per la Società stessa degli interventi di sviluppo del traffico, attraverso l’attivazione di nuovi collegamenti, l’internazionalizzazione delle imprese, l’attrazione di capitali esterni al territorio.

Domenico Di Paola ha infine sottolineato l’importante e fondamentale impegno della Regione Puglia, azionista di riferimento, a sostegno dello sviluppo della mobilità e delle infrastrutture aeroportuali, individuando in tale impegno un fattore fondamentale del successo del sistema aeroportuale pugliese.

Il Bilancio, e gli altri provvedimenti all’ordine del giorno sono stati approvati con il voto unanime dei presenti.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook