Avviare on line attività all’estero, se ne parla ad #Avellino

0

Si terrà oggi (mercoledì 19 dicembre), alle ore 11, presso la Sala Convegni della Camera di Commercio di Avellino (Piazza Duomo) il convegno conclusivo per progetto Spocs, dedicato alla sperimentazione italiana sulle modalità per avviare on line un’attività all’estero, progetto di cui l’ente irpino è partner per l’Italia per lo svolgimento del “pilota” nazionale nell’ambito del progetto transnazionale.

 

SPOCS (acronimo di Simple Procedures online for Cross-Border Services) – lanciato dall’Unione Europea nel 2009 – sta realizzando la seconda generazione dei Punti Singoli di Contatto, attualmente in attività ed operativi presso tutti i Paesi europei. L’intervento comunitario ha inteso semplificare le procedure tramite soluzioni trans-frontaliere create a partire dai sistemi in essere nei singoli Paesi, dando la possibilità di assolvere le procedure amministrative on-line per l’apertura di un’attività estera imprenditoriale.

L’incontro – che intende divulgare i principali risultati ottenuti e trarre le conclusioni approfondendo le tematiche e le eventuali criticità che emergono da quanto realizzato sinora in chiave europea – si svolge in collaborazione con le Associazioni di categoria maggiormente rappresentative delle professioni coinvolte dall’intervento (Agenti immobiliari, Costruttori edili e Agenti di Viaggio) e con l’Ordine del dottori commercialisti ed esperti contabili di Avellino.

 

Il programma di domani (mercoledì 19 dicembre) prevede alle ore 11 l’apertura dei lavori a cura del Presidente della Camera di Commercio di Avellino, Costantino Capone. A seguire i saluti di Angelo D’Agostino, presidente dell’Associazione Costruttori Edili di Avellino, Salvatore Mirabile, responsabile Spocs Fiaip, e Francesco Ciriello, direttivo Fiavet di Campania e Basilicata. Quindi gli interventi di Gemma Iermano, responsabile dell’Area Anagrafica della Camera di Commercio di Avellino, su “Il Progetto Spocs e il pilota italiano”, David Mitzman, Spocs Project Manager di Infocamere, su “I servizi SPOCS per gli imprenditori italiani che vogliono svolgere attività all’estero: quali i vantaggi”, Luca Boldrin, Spocs Project Manager di Infocert, su “Il progetto SPOCS per uno standard europeo di firma digitale e Posta Elettronica Certificata”, e Mario Altavilla, Unioncamere, su “La Direttiva Servizi e le azioni del Sistema camerale a supporto dello sviluppo del mercato interno”.

La chiusura dei lavori è affidata a Luca Perozzi, Segretario Generale della Camera di Commercio di Avellino.

L’ODCEC di Avellino riconoscerà crediti formativi ai suoi iscritti che prenderanno parte al convegno, nella misura di un credito per ogni ora di effettiva presenza, fino ad un massimo di tre.

La partecipazione è gratuita ma, per motivi organizzativi, è richiesta la registrazione sul sito della Camera di Commercio di Avellino da parte degli utenti interessati (www.av.camcom.it).

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook