PREMIO OK ITALIA DI UNICREDIT: UN’AZIENDA PUGLIESE TRA LE VINCITRICI

1
Sono ambasciatrici del made in Italy all’estero. Casi virtuosi di piccole imprese che hanno fatto della crisi un’opportunità per rilanciare la propria attività e confrontarsi con successo con i competitor oltre confine. A queste aziende che hanno vinto la sfida dei mercati internazionali è dedicata la settima edizione del Premio Ok Italia 2010 di UniCredit Group.
Quest’anno l’iniziativa, infatti, ha puntato i riflettori sulla capacità delle piccole imprese di aprirsi ai mercati internazionali e posizionarsi all’interno di un contesto globalizzato, scommettendo sulle risorse del territorio e facendo leva sulla propria capacità di creare reti d\’imprese.
Venti le aziende selezionate in tutta Italia. Tra queste un’azienda pugliese, la Barile Flowers Service di Terlizzi (Ba) è stata premiata per aver saputo accrescere le sue opportunità di business facendo leva su scelte innovative e sull’internazionalizzazione.
 
Fondata nel 1996 dai fratelli Anita e Nino Barile, l’azienda Barile Flowers Service è specializzata nell’importazione di fiori recisi dall’estero, in particolare dal centro e sud America, Asia, Africa, Nuova Zelanda e Olanda e nella distribuzione degli stessi presso i rivenditori nazionali e internazionali con costi proporzionali ai volumi mossi. Caratteristica peculiare dell’azienda è la capacità di minimizzare i tempi di consegna, grazie alla collaborazione con i più grandi vettori aerei e a un valido sistema di gestione e controllo della distribuzione del prodotto sui mercati nazionale ed estero, attraverso una piattaforma logistica situata ad Amsterdam. Di rilievo anche la scelta strategica di non disporre di magazzino, creando un contatto diretto tra produttori e rivenditori. Tutto questo consente un rilevante abbattimento di costi e fa della Barile Flowers Service un’azienda competitiva e di successo.
 
«Il nostro successo – dichiara Nino Barile, titolare della Barile Flowers Service – nasce dalla sinergia tra le risorse umane e i grandi investimenti in tecnologia. Durante la nostra attività abbiamo sempre preferito la ricapitalizzazione ai dividendi, convinti che il cashflow sia fondamentale in un’azienda di trade. La mission è chiara: ridurre la filiera, dando la possibilità a grossisti di fiori di ricevere in circa 48 ore fiori freschi provenienti da tutto il mondo con costi al di sotto dello standard. Alta efficienza e basso costo finale. L’obiettivo è di coprire tutto il territorio europeo senza incremento dei costi fissi. Il premio OK ITALIA è adrenalina per il proseguo dei nostri obiettivi».
 
La cerimonia di premiazione si è tenuta oggi a Verona preceduta da un dibattito che ha visto la partecipazione di Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di UniCredit Group, Roberto Nicastro, Deputy Ceo di UniCredit Group, Aristide Canosani, Presidente di UniCredit Banca, Flavio Tosi, Sindaco di Verona, dell’Onorevole Alberto Giorgetti, Sottosegretario del Ministero dell\’Economia e delle Finanze, di Mario Moretti Polegato, Presidente di Geox e di Aldo Bonomi, Direttore A.A.STER.
A moderare l’incontro Giuliano Giubilei, Vice Direttore del Tg3.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook