LA CABINA DI REGIA ALL’UNANIMITÀ LICENZIA GERARCHIZZAZIONE E IPOTESI STRALCIO DEL PIANO STRATEGICO DI AREA VASTA

0
La Cabina di Regia del Piano strategico di area vasta “Capitanata 2020” ha preso atto all’unanimità della gerarchia delle priorità nell’individuazione degli obiettivi, dei programmi e degli interventi presdisposta dal RUP-Project Manager, Francesco Paolo Affatato, e dal Coordinatore del Tavolo tecnico, Potito Belgioioso.
Da oggi fino al 17 aprile prossimo seguirà un lavoro di affinamento suggerito dagli incontri con la Task Force regionale Aree Vaste e con il Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici della Regione Puglia.
«Si conferma un quadro di coesione politico-istituzionale ed economico-sociale –dichiara il presidente della Cabina di Regia, l’assessore del Comune di Foggia Michele Salatto- che è il più importante valore aggiunto del Piano, un contributo originale e innovativo per il complesso lavoro di integrazione tra le programmazioni di diverso livello».
Alla riunione della Cabina di Regia erano presenti, oltre all’assessore Michele Salatto, il sindaco di Manfredonia Paolo Campo, il sindaco di San Severo Michele Santarelli, il presidente del Parco del Gargano Giandiego Gatta, l’assessore provinciale Leonardo Di Gioia, il vicesindaco di Cerignola Pietro Saccinto, il rappresentante di CGIL-CISL-UIL Salvatore Castrignano, il RUP-Project Manager, il Coordinatore del Tavolo tecnico e il Segretario generale Antonio Giglio.
 
Nelle ipotesi di Stralcio sono previsti: una prima tranche del progetto pilota di Treno-Tram, un primo intervento sulla Tangenziale Est di San Severo, un intervento per migliorare le connessioni dell’Interporto di Cerignola, azioni sull’ASI di Foggia-Incoronata e sull’ASI di San Severo e Apricena che comprendono anche sistemi di videosorveglianza, implementazione di un sistema di monitoraggio e salvaguardia dei beni forestali e azioni di difesa delle coste sul Gargano, avvio della rete WI-MAX su tutta l’area vasta, rete dei musei e delle biblioteche, interventi sull’area portuale di Manfredonia, progettualità per il recupero e il trattamento di acque reflue, avvio del sistema dei beni archeologici con interventi su Herdonia, Fosse Granarie di Cerignola, Ipogei di Siponto, Pulsano e Teati a San Paolo di Civitate.
La Cabina di Regia ha anche deciso di promuovere una riflessione con la Regione Puglia per il finanziamento di importanti progettazioni, che sarebbero escluse dal novero delle azioni finanziabili con lo Stralcio: riguardano la connessione ferroviaria tra Foggia-Incoronata e Porto Alti Fondali di Manfredonia, il Sistema di Innovazione territoriale e la rete dei centri storici del Gargano.
 
All’incontro ha partecipato anche il presidente del Consorzio per le Aree di Sviluppo Industriale, Franco Mastroluca, che ha illustrato i programmi di sviluppo delle aree produttive di tutta l’area vasta e rilevato l’importanza del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale come elemento di raccordo delle politiche industriali e produttive.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook