Atmosfera magica e storytelling al Rifugio Valle Scurosa di Sefro

0

È stato un ponte magico quello creato tra Marche e Puglia con la serata svoltasi il 4 maggio scorso presso il Rifugio Valle Scurosa a Sefro (Mc) che ha visto la presenza di Ester Fracasso, direttrice editoriale del progetto ‘Di terra di mare’, Angelo Cavallo, autore del primo volume della collana, dei Vincanto e, soprattutto, di un pubblico costituito da oltre cinquanta persone.

“Un pubblico che aveva la faccia di chi il viaggio lo mette nello zaino con la colazione a sacco”, ha pensato l’autore Angelo Cavallo, che ha esordito con la simulazione di una notizia: quella dei fratelli Grimm che erano passati dal rifugio di Valle Scurosa per poi ispirarsi alla favola di “Biancaneve e i sette nani”.

“Così ho introdotto la reale possibilità di mischiare il vero al falso”, racconta Angelo Cavallo, e continua: “la storia dei fratelli Grimm era falsa, naturalmente, come lo era il caso di cronaca nera in ‘Amanti perduti’. Parlandone, però, sono entrato nella storia della mia terra, la Puglia, passando da guerre e fatti realmente accaduti”.

Dalle avventure di Oscar Pilla, protagonista dei racconti raccolti nel volume ‘Dalla terra, dal mare. Storie di donne e di Puglia”, nascono veri e propri itinerari che permettono al lettore di andare alla scoperta di luoghi e personaggi insoliti.

“Quando ho introdotto ‘Mamuscia’ ho parlato di San Marco in Lamis e della possibilità di poter percorrere un viaggio a piedi sulla linea sacra che va da San Marco a Monte Sant’Angelo, passando per il luogo di culto del Santo che dormiva sotto le stelle”, ha detto Cavallo che ha carpito l’attenzione dei presenti condividendo esperienze e sensazioni vissute in prima persona. Come le chiacchierate con i vecchi pescatori delle Isole Tremiti che sono state fonte di ispirazione per il racconto ‘Mondo sommerso’, che parla dell’affondamento delle navi caretta al largo di questo paradiso naturale e del mausoleo libico fatto di canne che intonano al vento di libeccio. “Il vento che porta dalla Libia l’omaggio ai defunti connazionali”, ha concluso l’autore.

 

La presentazione del libro è stata preceduta da un aperitivo rigorosamente pugliese a base di Negramaro, taralli, sott’oli e formaggi stagionati, offerto dall’azienda Apluvio. Poi, per cena, orecchiette al pomodoro e cacio ricotta e friselle.

La serata si è  chiusa con la musica popolare dei Vincanto – Roberto Raponi voce, Simone Bompadre organetto e chitarra, Francesco Savoretti percussioni, special guest Luciano Monceri – che hanno omaggiato la Puglia e fatto scatenare il pubblico.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook