AL VIA LA QUINTA EDIZIONE DE ” IL BORGO DEI FILOSOFI”

0

AVELLINO – Al via la quinta edizione de ‘’Il Borgo dei Filosofi’’, che vedrà per tutta la settimana la presenza in Irpinia di filosofi di fama internazionale, che terranno lezioni magistrali sul tema ‘’Comunità e/o società?’’.

L’evento, promosso dall’Associazione Culturale Internazionale ‘’Il Borgo dei Filosofi’’ presieduta da Angelo Antonio Di Gregorio, in collaborazione con la Regione Campania e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Provinciale, dei Comuni di Avellino (Assessorato alla Cultura), Montemiletto, Volturara Irpina, Pietradefusi, Sant’Angelo all’Esca e Luogosano, e dell’Università degli Studi di Salerno – Dipartimento di Filosofia, si aprirà dunque oggi (lunedì 22 novembre) a Montemiletto (Castello de La Leonessa), alle ore 9, con i saluti del Sindaco Eugenio Abate e delle autorità presenti. Ad introdurre i lavori saranno Francesco Saverio Festa, consulente scientifico, Raffaella Luise, componente del direttivo, e Angelo Antonio Di Gregorio, presidente dell’Associazione Culturale Internazionale ‘’Il Borgo dei Filosofi’’. A seguire, la prima lezione magistrale, affidata a Franco Cardini, su ‘’Communitas, societas, bonum commune nell’Italia basso medievale’’, quindi Mariano Ernesto Ure, che si soffermerà su ‘’Mediazioni comunicative dell’identità’’, mentre Adriano Fabris parlerà di ‘’Comunicazione come creazione di comunità’’.

Sempre lunedì, nel pomeriggio, alle ore 15.30, ci si sposterà ad Avellino, presso l’aula magna del Liceo ‘’Colletta’’, per la lezione magistrale di Pasquale Porro su ‘’Bene proprio e bene comune nella tradizione scolastica’’.

A causa di problemi di salute, Jean Luc Nancy non potrà invece essere presente per la seconda giornata della manifestazione, martedì 23 novembre. La lezione magistrale sul tema ‘’Etre-avec et democratìe’’ è stata rinviata al 21 aprile, sempre  presso il Cine Teatro ‘’Partenio’’ di Avellino.

Oggi, si comincerà dunque con Franco Cardini, ordinario di Storia Medievale presso l’Università di Firenze, come presso l’Istituto Italiano di Scienze Umane. È Fellow della Harvard University. Cardini ha svolto lavoro di ricerca presso la Fondazione Berenson di Firenze. È Directeur de Recherches presso l’École des Hautes Études di Parigi. Si occupa principalmente di rapporti fra l’Europa e il mondo musulmano, con particolare riguardo ai pellegrinaggi, alle crociate e agli scambi culturali. Tra le sue opere: Quell’antica festa crudele. Guerra e cultura della guerra dall’età feudale alla grande rivoluzione (Firenze 1982); Guerre di primavera. Studi sulla cavalleria e la tradizione cavalleresca (Firenze 1992); Studi sulla storia e sull’idea di crociata (Roma 1993); In Terrasanta. Pellegrini italiani tra Medioevo e prima età moderna (Bologna 2002); Astrea e i Titani. Le lobbies americane alla conquista del mondo (Bari 2003); L’invenzione del nemico (Palermo 2006); Testimone del tempo. Ritorno a Coblenza (Rimini 2009).

Mariano Ernesto Ure ha compiuto i suoi studi in Argentina e in Italia, conseguendo un PdD in Filosofia all’Università di Pisa. Attualmente insegna Etica del giornalismo all’Università Cattolica Argentina di Buenos Aires ed è conduttore di uno dei programmi televisivi di approfondimento culturale più seguiti in Argentina. In italiano ha pubblicato come curatore Etica della comunicazione fra due continenti (Pisa 2009) e Filosofia della comunicazione (Roma 2010), oltre ad alcuni saggi di argomento filosofico.

Adriano Fabris è ordinario di Filosofia morale all’Università di Pisa. Direttore del Master in Comunicazione pubblica e politica e del Centro di ricerche e di servizi sulla comunicazione della facoltà di Lettere e Filosofia. Direttore della rivista ‘’Teoria’’, membro della direzione di ‘’Filosofia e Teologia’’ e dell’ ‘’Archivio di filosofia’’. Tra le sue opere: Logica ed ermeneutica (Pisa 1982); Filosofia, Storia, Temporalità (Pisa 1988); Linguaggio della rivelazione (Genova 1990); Esperienza e paradosso (Milano 1994); Prospettive dell’interpretazione (Pisa 1996); Introduzione alla Filosofia della religione (Bari 1996); Tre domande su Dio (Bari 998); I paradossi dell’amore tra grecità, ebraismo e cristianesimo (Brescia 2001); Paradossi del senso (Brescia 2002); Teologia e filosofia (Brescia 2004); Etica della comunicazione (Roma 2006); Filosofia del peccato originale (Milano 2008); TeorEtica (Brescia 2010).

Pasquale Porro è ordinario di Storia della filosofia medievale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bari. é stato visiting professor presso la Albert-Ludwigs-Universität di Freiburg im Breisgau. Ha curato la traduzione italiana, con introduzione e commento, del De ente et essentia, del Super Boethium De Trinitate e dell’Expositio libri Boethii De ebdomadibus di Tommaso d’Aquino, del Tractatus de primo principio di Giovanni Duns Scoto e, in collaborazione con Olga Lizzini, della Metafisica di Avicenna. È autore di alcune voci per lo Historisches Wörterbuch der Philosophie, per il Dictionnaire du Moyen Age, per la nuova edizione dell’Enciclopedia Filosofica e per la Stanford Enciclopedia of Philosophy. Ha pubblicato, in collaborazione con Costantino Esposito, Filosofia (3 voll., Bari 2009).

Il Borgo dei Filosofi continuerà dunque mercoledì 24 novembre a Pietradefusi, presso l’Hotel Incanto, a partire dalle ore 9.30, dove, dopo i saluti delle autorità, Francesco Tomatis terrà una lezione magistrale su ‘’Comunità e libertà’’. A seguire la lezione di Aldo Masullo su ‘’Le comunità degli assedi e le società dei naufragi’’.

Giovedì 25 novembre ‘’Il Borgo dei Filosofi’’ farà tappa a Volturara Irpina, presso il Museo Etnografico, dalle ore 9.30. Dopo i saluti delle autorità, si terrà la lezione magistrale di Roberto Gatti sul tema ‘’Per una democrazia comunitaria’’. A seguire, Graziella Spampinato su ‘’La scuola come comunità ermeneutica’’. Nel pomeriggio ci si sposterà ad Avellino, presso l’Aula magna del Liceo ‘’Colletta’’, dove alle ore 15.30 Alain de Benoist terrà la sua lezione magistrale su ‘’Comunità e identità’’.

Venerdì 26 novembre appuntamento alle ore 9.30 a Luogosano, presso il Ristorante ‘’La Collina’’, per la lezione magistrale di Marco Tarchi su ‘’La comunità necessaria. Appunti per una critica della società’’. A seguire Franco Arminio su ‘’Comunità e autismo corale’’. Nel pomeriggio si svolgerà ad Avellino, alle ore 15.30, presso l’aula magna del Liceo ‘’Colletta’’ la lezione magistrale di Pio Colonnello su ‘’Individualità e totalitarismo. Heidegger e la comunit’’.

Sabato 27 novembre tappa a Sant’Angelo all’Esca, presso il ristorante ‘’La Collina’’, a partire dalle ore 9. Dopo i saluti delle autorità interverrà Roberto Esposito con la lezione magistrale sul tema ‘’In comunità’’. Alle ore 11.30 Giacomo Marramao interverrà su ‘’Comunità e singolarità’’.

La chiusura de ‘’Il Borgo dei Filosofi’’ è affidata al grande Zygmunt Bauman, che terrà la sua lezione magistrale sul tema ‘’Community and modernity’’ venerdì 3 dicembre, alle ore 10, presso il Cine Teatro ‘’Partenio’’ di Avellino. La lezione magistrale sarà preceduta dall’intervento del Vice Presidente della Regione Campania, Giuseppe De Mita.

Nell’ambito della V edizione, alla quale parteciperanno delegazioni di studenti provenienti da tutti i licei della Campania, sarà inoltre presente la prima delle pubblicazioni della collana ‘’Il borgo dei filosofi’’, dal titolo ‘’Etica ed Identità’’, a cura di Antonio Di Gregorio e Raffaella Luise, De Angelis Editore. Seguiranno alla kermesse di quest’anno altri due volumi della collana, edita da De Angelis, contenenti gli atti dei convegni. L’obiettivo, come spiega l’editore Carmine De Angelis, che ha curato le pubblicazioni legate alla manifestazione, ‘’è lasciare una segno nella memoria di questo territorio che ospita una manifestazione unica nel suo genere’’.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook