A Foggia, “Concerto per la Pace”

0

Le musiche di Umberto Giordano ma anche di Puccini, Verdi, Mascagni, Rossini, saranno il filo conduttore del Concerto della Pace, che sarà eseguito dall’Orchestra sinfonica “I Suoni del Sud” lunedì 22 settembre alle 21.00 in piazza Cesare Battisti, a Foggia. Un evento musicale che si rinnova di anno in anno, che il Comune di Foggia promuove nel contesto delle celebrazioni commemorative dei bombardamenti anglo-americani che distrussero il capoluogo Dauno nell’estate del 1943, provocando oltre ventimila vittime. L’ingresso allo spettacolo è gratuito.

A dirigere l’Orchestra, composta da trentacinque musicisti pugliesi e coordinata dal responsabile musicale Gianni Cuciniello, sarà il Maestro Benedetto Montebello. Protagonisti indiscussi della serata saranno le voci soliste del soprano Libera Granatiero e del tenore Leonardo Gramegna.

“E’ per noi un onore e una grande responsabilità partecipare ad un concerto così importante, divenuto tradizione per la città di Foggia  -, sottolinea Cuciniello – . E’ certamente un appuntamento da non perdere, per gli amanti della buona musica, che tiene vivo il ricordo del proprio passato. L’Orchestra eseguirà nella prima parte alcuni dei brani più belli di Umberto Giordano, insieme alle intramontabili arie di Puccini, Verdi, Mascagni e Rossini. Nella seconda parte, invece, saranno eseguiti i grandi classici della musica napoletana d’autore, come ad esempio “Era de Maggio”, “Passione”, “O sole mio ”.

Sorta nel 1992 a sostegno delle attività didattiche della classe di “Direzione d’orchestra” del Conservatorio di Musica “Umberto Giordano” di Foggia, l’orchestra “I Suoni del Sud” è ben presto divenuta una compagine di fondamentale riferimento nella produzione musicale del territorio della Capitanata, grazie all’alta qualità delle sue prime parti, composte da docenti del Conservatorio di Foggia con alle spalle prestigiose esperienze artistiche. “Quando si ha l’onore di nascere e crescere nella città natale di uno dei compositori italiani più conosciuti al mondo, Umberto Giordano, diventa quasi un dovere creare realtà artistiche che mirino alla divulgazione della sua opera – ha ribadito Cuciniello – . E non solo. L’orchestra vanta un ricco repertorio che spazia dalla musica classica alla lirica, alla musica leggera fino alla pop music. D’altronde l’associazione musicale “Suoni del Sud”  è nata proprio con l’obiettivo di creare nuove opportunità musicali. Nel corso degli anni la capacità divulgativa dell’associazione, l’impegno e l’entusiasmo, l’attenzione verso nuove tendenze culturali e prima fra tutte, la passione per il proprio lavoro, hanno prodotto una fama tale da consentire in breve tempo il raggiungimento di obiettivi straordinari. Ad esempio – ha ricordato Cuciniello -, a fine luglio andremo in Canada per esibirci nel corso dello spettacolo “Sogno Italiano”, mentre dal 10 al 15 settembre saremo a Toronto per eseguire le musiche dello spettacolo “Una voce per padre Pio  nel Mondo” trasmessa su RAI un il 22 settembre 2013 in prima serata”.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook