Si parlerà di dislessia mercoledì 18 aprile, ore 17, presso il Cine-teatro “Palladino” di San Giovanni Rotondo nell’ambito di un incontro organizzato dall’ A.I.D. (Associazione Italiana Dislessia) e dal Comune di San Giovanni Rotondo, con il patrocinio dell’I.R.C.S.S. “Casa Sollievo della Sofferenza”. Il meeting vuole approfondire i temi principali legati al fenomeno della dislessia. Relatori del convegno, moderato dal giornalista GIOVANNI PIANO de “La Gazzetta del Mezzogiorno”, saranno GIACOMO STELLA, docente di psicologia clinica e presidente A.I.D.; MARIA ANTONUCCI, psicologa, presidentessa della sezione A.I.D. Foggia; LUCIA RUSSI, neuropsichiatra infantile; MILENA CENTRA, neuropsicomotricista; BIASE BARBANO, dirigente scolastico; LUCIO PACILLI, vicario scolastico e MADDALENA DE PADOVA, genitore.
La dislessia è un disturbo della lettura che si manifesta in individui in età evolutiva privi di deficit neurologici, cognitivi, sensoriali e relazionali e che hanno usufruito di normali opportunità educative e scolastiche. Le ricerche di questi ultimi anni hanno dimostrato che la patologia tende ad essere presente in più soggetti della stessa famiglia anche se con intensità diversa. Il 4% dei bambini italiani ha problemi di dislessia e non sempre vengono riconosciuti quando il disturbo è lieve. Spesso vengono scambiati per studenti svogliati o pigri. Il mancato riconoscimento ha importanti conseguenze psicologiche in quanto minaccia la propria autostima determinando il futuro professionale di ciascuno. L’A.I.D. nata nel 1997 sta cercando di colmare con la propria attività il grande ritardo normativo e culturale in cui si trova l’Italia nella gestione del problema dislessia. L’Associazione è formata da genitori, operatori sanitari, insegnanti e dislessici adulti che insieme cercano di aiutare i bambini affetti da questo disturbo.
 

                                                                                                       L’UFFICIO STAMPA            

Di admin

Chiudi Popup
Seguici su Facebook