SMAU Padova, porte aperte da questa mattina

0

smaumilano2014aPadova. Inaugurata oggi alle 9.30 la nona edizione di Smau Padova. Al taglio del nastro, che si è svolto presso lo Studio TV, erano presenti: Roberto Marcato – Assessore allo sviluppo economico ed energia, Regione Veneto, Fernando Zilio – Presidente Unioncamere Veneto, Gianni Potti – Presidente CNCT (Comitato Nazionale Coordinamento Territoriale) Confindustria Servizi Innovativi e tecnologici, Pierantonio Macola – Presidente SMAU.

Un Veneto che punta sull’Innovazione come elemento strategico e di crescita quello che è emerso oggi all’apertura di Smau Padova, che, come ha sottolineato ai microfoni della Smau TV Roberto Marcato, Assessore allo sviluppo economico ed energia della Regione Veneto “dimostra, attraverso fermento e una propensione alla ricerca e sviluppo, l’interesse delle aziende venete all’adozione di nuove tecnologie”. Dopo l’incontro e la sperimentazione di alcune soluzioni di Startup e Fablab presenti in fiera, lo stesso Marcato ha ricordato l’impegno della Regione Veneto per 300 milioni di euro, orientato a supportare le imprese del territorio in questo percorso di trasformazione digitale.

Un Veneto quindi creativo e pronto ad innovarsi quello presentato oggi a Padova nel padiglione 11 di PadovaFiere che, sia nell’offerta che nella domanda, ha confermato importanti potenzialità di sviluppo e rinnovamento.

Sono 70 le aziende presenti nei due giorni, 70 i workshop a disposizione dei visitatori, 80 i qualificati relatori che si alterneranno nelle Arene, 20 le Startup presenti e 6 i Fablab veneti a cui si aggiungono 7 sessioni di speed pitching, 20 casi di successo vincitori del Premio Innovazione Smau Padova e 8 Smau Live Show nei principali ambiti di innovazione quali Fabbrica 4.0, Commercio e Turismo, Smart Communities, Internazionalizzazione e Fatturazione elettronica.

Si passa dall’analisi del DNA di qualità, facile e veloce alla gestione intelligente dell’energia, dall’immersione totale negli ambienti consentendone anche l’interazione, a piattaforme di mobile technology per lo screening di massa, a servizi di datacenter scalabili delle Startup provenienti da incubatori e acceleratori d’innovazione della Regione e non solo, come M31, H-Farm, Università degli Studi di Padova, Talent Garden e Adottup, il programma di accelerazione di Confindustria Piccola Industria, alle proposte dei laboratori di fabbricazione digitale come quello di Affari Puliti 3D che oltre ad ospitare stampanti 3D, Laser Cutter, Fresa Controllo Numerico, è il primo Laboratorio in Italia per la Fabbricazione Digitale (FABLAB) insediato presso un bene confiscato alla mafia. Queste sono solo alcune delle proposte dell’area Open Innovation che, insieme ai Player del Digitale, come Alcatel-Lucent Enterprise, Cisco¸ Clouditalia, Hewlett Packard Enterprise, Microsoft, Redder, Salesforce, SAP e TIM, presenteranno opportunità e benefici della trasformazione alle aziende del territorio.

E proprio sul tema dell’ufficio digitale Microsoft, insieme ai propri partner Acer, Intel, HP e Lenovo, mostrerà, in questi due giorni, come rendere più efficiente il business attraverso un’area esperienziale in cui testare i prodotti Microsoft per il mondo professional, attraverso dispositivi di ultima generazione. In particolare, all’interno dell’area esperienziale, imprenditori e manager potranno testare le funzionalità di Windows 10 Pro su dispositivi di ultima generazione. Pensato per essere compatibile con un’ampia gamma di dispositivi già presenti sul mercato e per valorizzare le funzionalità dei nuovi dispositivi – dai piccoli tablet, ai 2 in 1 agli All-in-One fino a nuovi fattori di forma, Windows 10 apre la strada a nuovi modi di creare, imparare, collaborare e visualizzare: ed è proprio questo che i visitatori di Smau potranno toccare con mano.

A raccontare le principali novità di questa edizione di Smau Padova, Pierantonio Macola, presidente di Smau afferma: “Le eccellenze del territorio che hanno saputo innovarsi grazie all’utilizzo delle moderne tecnologie sono un patrimonio di esperienze concrete da mettere a fattor comune per fare crescere il Paese. Per questo abbiamo pensato ad un nuovo modo di raccontare tali eccellenze, attraverso 8 Smau Live Show, che rappresentano la novità di questa edizione: dei momenti di confronto tra imprese del territorio e enti pubblici che racconteranno i propri progetti di adozione del digitale, i fornitori di tecnologie digitali, tra cui i rappresentanti dei principali player del digital e i protagonisti dell’innovazione nel territorio: acceleratori d’innovazione, incubatori e istituzioni.

20 i casi di successo risultati vincitori di questa edizione del Premio Innovazione attraverso lo scouting di imprese e comuni che hanno iniziato il processo di trasformazione digitale e che verranno presentati negli 8 Smau Live Show tematici su commercio e turismo, manifattura, smart communities, solo per citarne alcuni, proprio per essere opportunità di ispirazione per le aziende che vogliono innovarsi. Tra questi Tulip Inn, Padova Hotel, che ha realizzato un progetto in collaborazione con Eti System, partner di Alcatel Lucent Enterprise mostrando come con camere connesse, banda flessibile, password facile è possibile migliorare la reputazione dell’hotel, Fila, industria chimica di Padova che insieme a Salesforce ha realizzato il social network aziendale per l’industria chimica che guarda al mondo, Signor Prestito SpA che sempre insieme a Salesforce ha adottato un CRM per la propria rete di agenti, il Gruppo Battistolli che punta sull’innovazione per la sicurezza dei propri servizi nell’ambito del trasporto di valori e preziosi; e ancora con Veritas con la bolletta digitale sull’home banking che utilizza la nuova soluzione CBILL di Consorzio CBI, Morato Pane & Idee che insieme a InformEtica Consuling, partner di SAP ha sviluppato un gestionale intelligente che va dal piccolo negozio di paese al mercato internazionale; fino a soluzioni come quelle adottate dal Camping Village Marina di Venezia che insieme a Redder ha realizzato Wi-Fi a 1 Giga per i 12.000 ospiti mantenendo così un servizio a 5 stelle; ed ancora Rancilio Group che grazie all’Internet delle Cose e alle soluzioni Microsoft ha integrato il servizio insieme al prodotto nel settore delle macchine per il caffè. Non mancano neppure esempi di Smart Communities che vedono protagonista il Comune di Venezia con il suo bilancio semplificato portata di cittadino con la trasparenza nei rimborsi spese e sistema informatico blindato per denunciare la corruzione. E sempre nell’ambito delle città intelligenti il progetto Eurac Research che con il progetto Sinfonia mira a implementare soluzioni per il risanamento energetico degli edifici esistenti e a incrementare l’utilizzo di fonti rinnovabili. Came specializzata nella Home e Building Automation che con l’esperienza dei tornelli di Expo vanta oggi 21 milioni di persone che hanno attraversato i loro cancelli. Consorzio 906 che ha realizzato un CRM multipiattaforma e personalizzato per creare e gestire un network tra azienda, clienti e agenti distribuiti su tutto il territorio. Fino a nuove forme di fidelizzazione con la raccolta punti digitale e la creazione di una Tribù come il caso di Despar, Interspar, Eurospar con 100 mila coupon digitali spesi alle casse. Olimpias Group che con il progetto Wasatex punta alla sostenibilità totale nel settore del tessile un progetto europeo che vede tre aziende italiane con una mission molto ambiziosa ma che si rivela a portata di mano: il 100% di risparmio d’acqua. L’Istituto comprensivo di Villa Estense che adotta il protocollo email virtuale per ottimizzare i tempi e il lavoro dell’insegnante e facendo risparmiare molta carta. E sempre in ambito PA il Comune di Padova presenta il portale Istanze Online dove è possibile richiedere le istanze semplicemente con un click. Per proseguire con adozioni di memoria virtuale come Hiref che, invece di cambiare tutti i PC ha optato per una memoria virtuale secondo un nuovo modello per cui il computer non è una struttura chiusa ma, connettendosi in wifi ad un server centralizzato aumenta le potenzialità di memoria e di programmi. E per gli appassionati di calcio la squadra del Padova si è distinta per una app che permette ai tifosi di seguire la propria squadra minuto per minuto. E sempre su Venezia si concentra la proposta di Ubergo un’associazione no-profit, con sede in Belgio, che si è posta l’obiettivo di mettere in rete giovani professionisti europei che operano nel campo della pianificazione urbanistica (architetti, sociologi, economisti urbani, designers, antropologi e urbanisti) e propone in Venezia una mobilità pedonale sostenibile con flussi indirizzati.

“Le tecnologie moderne consentono a qualsiasi settore di innovarsi non solo attraverso competenze tecnologiche ma anche con creatività ed ispirazione: con queste premesse Smau presenta opportunità e proposte al suo pubblico. Innovarsi per essere più competitivi sul mercato nazionale e su quello internazionale oggi si può non solo aggiornando le competenze, ma anche sfruttando appieno le potenzialità del digitale, dei nuovi protagonisti dell’ecosistema dell’innovazione e di chi ha già sperimentato il cambiamento – prosegue Macola, Presidente Smau – Lo faremo quindi con i Percorsi dell’Innovazione con i quali accenderemo i riflettori sui casi di eccellenza sul territorio mettendoli in relazione con i grandi Player Digital e con il nuovo ecosistema dell’innovazione che in questa tappa ha come protagonisti Startup, Acceleratori, Spin-off e Fablab. Presenteremo, inoltre, una nuova area: l’Area 51, percorsi di aggiornamento e networking per tutti i consulenti, operatori e professionisti quali promotori e figure strategiche nell’adozione di tecnologie da parte di imprenditori e amministrazioni locali”.

INIZIATIVE E FOCUS DI SMAU PADOVA 2016

Fabbrica 4.0

Come coniugare tradizione italiana nel settore manifatturiero e digitalizzazione, per la creazione di un Made in Italy competitivo a livello internazionale? Smau, insieme a Confindustria Servizi Innovativi, presenta il progetto Fabbrica 4.0: un programma di contenuti presenti nell’Arena Fabbrica 4.0 e un’area dedicata, dove è possibile trovare le innovazioni più vicine alle proprie esigenze di rinnovamento e incontrare i migliori partner tecnologici nell’ambito delle numerose iniziative di networking che si svolgeranno nei due giorni. In particolare, saranno 3 i live show dedicati al tema della manifattura digitale: il primo in programma oggi alle ore 10.00, il secondo venerdì alle ore 10.00 e il terzo venerdì alle ore 14.00. Protagonisti saranno da un lato le aziende del territorio vincitrici del Premio Innovazione Digitale e dall’altro i grandi player dell’industria digitale, tra cui Cisco, Hewlett Packard, Microsoft e TIM. Tra gli stand inoltre saranno presenti 6 dei 18 fablab veneti vincitori del primo bando sulla fabbricazione digitale, che sono stati finanziati con 100mila euro ciascuno. All’evento si possono scoprire così le proposte di Affari Puliti in 3D, Fablab Padova, CrunchLab, Fablab Castelfranco, Fablab Portogruaro, Officine Digitali Zip. I laboratori presenti hanno lo scopo di aiutare le nostre Pmi e artigiani veneti attraverso progetti di prototipazione e innovazione digitale.

Commercio e Turismo

Come riuscire a stare al passo con le profonde trasformazioni, guidate dalla digitalizzazione, che stanno coinvolgendo i settori del turismo e del commercio? Smau ha realizzato un percorso pensato per tutte le piccole e medie imprese italiane che operano nel settore e che sanno che per competere hanno una sola strada: quella del cambiamento e del rinnovamento. Sistemi innovativi di pagamento, piattaforme di eCommerce, social network per gestione della clientela, questo e molto altro si parlerà nel calendario di workshop dedicato e sarà al centro dell’offerta dalle aziende protagoniste del Percorso dell’Innovazione dedicato a tali tematiche, prima tra tutte Alcatel Lucent Enterprise, presente con il suo partner ETI System per mostrare la propria soluzione Hospitality, nata per ‘arricchire e rendere indimenticabile l’esperienza di Soggiorno dell’Ospite’, per ‘Migliorare il Livello di Servizio nei confronti dell’Ospite da parte della Struttura’ e per ‘Ottimizzare i Costi Operativi dell’Infrastruttura di Comunicazione’. In programma giovedì alle ore 14.00 un Live Show dedicato al tema.

Smart Communities

Dedicato agli enti e alle pubbliche amministrazioni del territorio, il Percorso accenderà i riflettori sulle buone pratiche di sviluppo dei territori in chiave smart community, andando ad approfondire con dirigenti ed amministratori e alcuni partner dell’industria digital, tra cui CISCO e TIM, che saranno presenti all’interno di due Smau live Show dedicati in programma Venerdì alle ore 12.00 e alle ore 16.00, alcune case history significative e per questo meritevoli del Premio Innovazione Digitale. Un’arena di contenuti approfondirà alcune tematiche di attualità tra cui gli Open Data, al centro di un workshop della Camera di Commercio di Padova in programma Giovedì alle ore 12.00 che parlerà del progetto Open Data 2000 Italia, il primo studio sistematico, promosso da promossa da Unioncamere in collaborazione con la Fondazione Bruno Kessler, sulle imprese italiane che utilizzano open data nelle loro attività di business per generare prodotti e servizi e creare valore sociale ed economico. Il workshop mira da un lato a sensibilizzare le imprese del digital sull’utilizzo dei dati provenienti dalle Amministrazioni Pubbliche per creare nuovi business, dall’altro a spingere le PA a condividere i propri dataset che possono diventare nuovi strumenti di dialogo con i propri cittadini, migliorandone i servizi. Nell’arena si parlerà, inoltre, di Finanziamenti europei, di tecnologie per la disabilità e per migliorare la qualità della vita e di pagamenti elettronici nella PA.

Fatturazione Elettronica e Pagamenti Elettronici

La fatturazione elettronica è un’innovazione dalle molteplici opportunità, un’occasione per imprese e pubbliche amministrazioni ma anche per la crescita del Paese. Anche il tema dei pagamenti elettronici, che presto diventerà obbligatorio per le pubbliche amministrazioni, comporta degli innegabili – se ben conosciuti – vantaggi.. A Smau Padova è presente Consorzio CBI, un consorzio a cui aderiscono circa 570 istituti bancari che gestisce l’infrastruttura tecnica a supporto dell’interconnessione e del colloquio telematico degli istituti finanziari consorziati con la propria clientela per l’erogazione del “Servizio CBI”, del “Servizio CBILL” e dei “Servizi di Nodo CBI. L’azienda partecipa al live show di oggi alle ore 16.00 presentando il caso di successo Veritas, la multiutility veneta, che, in ottica di dematerializzazione degli avvisi di pagamento e di soluzioni di incasso multicanale e in tempo reale, ha scelto di adottare la soluzione CBILL, per fornire ai propri clienti debitori uno strumento semplice ed efficace per il pagamento delle bollette e dei servizi erogati dalla società multiservizi.

Internazionalizzazione

Interagire con i mercati esteri è oramai una scelta d’obbligo per le nostre imprese, piccole medie o grandi che siano. Durante i due giorni, all’interno dell’Arena Padova Promex è possibile assistere al ciclo di workshop gratuiti dedicati alle imprese che vogliono espandere il loro business all’estero. I visitatori possono ottenere informazioni preziose sugli investimenti previsti, i mercati esteri più interessati al Made in Italy, su come adattare i propri prodotti e servizi offerti alle esigenze dei mercati local e molto altro. Tra i workshop dedicati, Warrant Group terrà un workshop, in programma giovedì alle ore 10 dal titolo “La sfida dei mercati esteri – chi ben pianifica è a metà dell’opera” , mentre, sempre giovedì alle 12 e alle 13 Gen Emirates e Gen Usa prenderanno in considerazione i vari aspetti, burocratici e di mercato del fare business nei rispettivi territori. Padova Promex, inoltre, organizza un incontro con il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, in programma venerdì alle 11.00 che vuole illustrare le attività che il Ministero dell’Ambiente svolge in ambito internazionale come potenziale supporto alla competitività delle piccole e medie imprese italiane della green economy: dallo sviluppo di startup al supporto all’internazionalizzazione, fino alle opportunità di finanziamento tramite fondi multilaterali e banche di sviluppo.

Area 51

L’ecosistema di imprese digital sta vivendo oggi una profonda trasformazione nel proprio ruolo rispetto alle aziende clienti, complice anche l’evoluzione imposta dal Cloud in tutti gli ambiti. Un’Arena di contenuti che prende il nome dall’omonimo luogo segreto di sperimentazione e di contatto con realtà aliene nel deserto del Nevada: questo il mito, che viene ripreso come suggestione per introdurre il tema della trasformazione digitale per le imprese ICT. Saranno quindi System integrator, rivenditori, software house, startup a fornire soluzioni, proposte e opportunità scalabili e accessibili ad aziende e PA. Un nuovo canale pensato per rispondere ad esigenze specifiche o per permettere l’aggiornamento attraverso la presentazione di opportunità tecnologiche e digitali di ultima generazione come ad esempio il Cloud presentato in tutte le sue declinazioni. Tra i workshop, giovedì alle ore 11 Assintel tiene l’incontro dal titolo “Il mercato IT e le competenze digitali: una nuova Area 51? Dati, spunti e trend” e, sempre in tema di competenze digitali, alle ore 14 è in programma il workshop “ Competenze digitali: catalogazione, formazione e certificazione” a cura di IWA.

Tra le iniziative dei due giorni, da segnalare la presentazione di Smart UNI PD. La Srl, controllata al 100% dall’Università di Padova che si affiancherà ai dipartimenti e alle aziende per fare incontrare le necessità d’innovazione delle imprese con i brevetti in possesso dell’Ateneo. In fiera sarà inoltre presente il Barcamper l’acceleratore itinerante per la creazione di imprese innovative che sarà presente anche con il Cipnes Barcamper Challenge, lo scouting tour alla ricerca di idee geniali nell’ambito dell’Agrifood e della Nautica organizzato dal Consorzio Industriale Provinciale Nord Est Sardegna Gallura (CIPNES) e dal Barcamper di dpixel la Società di Venture Capital specializzata in innovazione. Tra le iniziative tra gli stand, Hoepli, al termine dei workshop dei suoi autori, ospiterà i visitatori per fare “due chiacchiere con gli autori”. Saranno presenti: Francesco De Nobili, autore del volume “Strategie di content marketing”, Gabriele Di Matteo, autore del volume “Dialogo tra una lavatrice un tostapane” Guido Di Fraia, autore del volume Hoepli Social media Marketing.

In fiera non mancherà lo SMAU Discovery, il servizio gratuito di personal shopper per l’innovazione messo a disposizione da SMAU a tutte le imprese partecipanti. Ogni visitatore può farsi affiancare nella propria visita in Fiera dal team dello SMAU Discovery, che potrà suggerire i momenti di incontro, le startup e le imprese digital più idonee da incontrare in funzione delle proprie esigenze.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook