Apre oggi a Bologna, SMAU, tanti gli appuntamenti in programma

0

workshop-smauBologna. Apre oggi la settima edizione di Smau Bologna, che, fino a venerdì’ 5 giugno, insieme ad R2B – Research to Business il Salone Internazionale della Ricerca industriale e dell’innovazione organizzato da ASTER – Regione Emilia-Romagna, presso i Padiglioni 33 e 34 presenterà oltre 200 innovazioni provenienti da oltre 40 startup dell’Emilia-Romagna e 50 laboratori e centri di ricerca e dai principali fornitori di tecnologie digitali, tra cui spiccano i nomi di Cisco, Google for Work, Microsoft Italia, SAP, Telecom Italia | TIM. In fiera sono attesi oltre 5.000 visitatori professionali che potranno aggiornarsi con gli oltre 100 workshop gratuiti in programma nelle 7 arene del pad 33, visitare gli stand dei protagonisti dell’evento, assistere alle presentazione, in soli 90 secondi, delle startup e aziende del digital all’interno dei 7 speed pitching in programma e partecipare ai 600 incontri organizzati nell’ambito dell’iniziativa Innovat&Match che coinvolgerà partner internazionali provenienti da 9 Paesi.

L’agenda di oggi prevede alle 9.30 con il taglio del nastro di Smau ed R2B alla presenza di Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia-Romagna, Duccio Campagnoli, Presidente BolognaFiere, Fabio Rangoni, Presidente ASTER, Pierantonio Macola, AD SMAU.

Successivamente, alle ore 10.00 l’appuntamento sarà con l’evento di apertura di R2B-Research to Business: “Europa per la crescita: sinergia delle risorse per la Ricerca e l’Innovazione” e alle ore 12.00 con la prima edizione degli Stati Generali dell’Innovazione in Emilia Romagna, evento in cui Regione Emilia-Romagna, assieme a Smau, Radio 24 e ai grandi player dell’industria digitale, farà il punto sulle politiche a supporto dell’innovazione, la strategia di specializzazione intelligente e la nuova programmazione europea. L’evento prevede, dopo i saluti introduttivi di Pierantonio Macola, uno speed pitching in cui le startup si presentano al pubblico in sala in soli 90 secondi e una tavola rotonda che vede protagonisti  Morena Diazzi, Direttore Generale Assessorato Attività Produttive Regione Emilia-Romagna, Gianni Potti, Presidente CNCT Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, Gianluca Dettori, Presidente dPixel, Daryoush Goljahani, Regional Channel Manager Google for Work, Vincenzo Esposito, Direttore della Divisione Piccola e Media Impresa e Partner Microsoft, Andrea Feliziani, Direttore Vendite Mercato Piccola e Media Impresa Cisco. 

Al termine della tavola rotonda si passerà alla consegna del Premio Innovazione Digitale a cura di Palma Costi, Assessore Attività Produttive Regione Emilia-Romagna ai più innovativi progetti di adozione del digitale in azienda. 13 le aziende finaliste di questa edizione, selezionate tra le oltre 40 candidature pervenute sul sito www.smau.it nelle settimane precedenti. Oviesse, per un progetto a cura di Injenia, Business Partner di Google for Work, Unieuro, GrissinBon per un progetto realizzato con DOIT80, business partner di Microsoft, Rivit, per un progetto sviluppato in collaborazione con Alterna, business partner di Microsoft, Alma Mater Studiorum – Università degli Studi di Bologna, Ristorante Strabbioni, Ar-co Chimica, Jera di Spanti Giuseppe, Iccrea BancaImpresa, Gruppo Granarolo, Gulliver Soc Cooperativa, Istituto Comprensivo Statale 12, Gruppo Hera sono le aziende in lizza per la premiazione. Molteplici gli ambiti in cui sono stati realizzati i progetti, dall’azienda specializzata in sistemi di fissaggio e macchine per assemblare e deformare lamiere che ha avviato un progetto di adozione di un nuovo sistema gestionale integrato per far fronte al percorso di internazionalizzazione, all’azienda alimentare che ha riprogettato il proprio sistema gestionale per far  “dialogare” tra loro i diversi macchinari per la produzione di grissini, dal ristorante che permette ai propri clienti di utilizzare buoni pasto “smaterializzati” fino all’azienda operante nel settore dello smaltimento rifiuti che ha ideato un innovativo modello matematico per la gestione intelligente del flusso di rifiuti.

Durante l’arco dei due giorni un’arena Regione Emilia-Romagna ospiterà i workshop, moderati dai giornalisti di Radio24, che toccheranno svariati temi, tra cui i programmi di finanziamento della Comunità Europea, bandi a supporto della ricerca e dell’innovazione, multicanalità e mobile commerce, la gestione dei progetti delle startup e delle imprese innovative, manifattura digitale e cultura dei makers, la trasformazione digitale nel mondo del retail, formazione delle startup open innovation e molto altro. Al centro dei workshop delle altre arene del pad 33 vi saranno tematiche come la fabbrica intelligente, il marketing digitale e i social media per le imprese, la sicurezza informatica, il cloud computing, le smart communities, la fatturazione digitale, i bandi e gli strumenti finanziari per le startup e le imprese e molto altro. Numerosi anche i progetti raccontati dai Digital Champions del territorio all’interno della Digital Champions Academy. I visitatori che parteciperanno ai workshop dell’Arena Digital Champions riceveranno un attestato di partecipazione.

Dedicato a comuni e pubbliche amministrazioni del territorio, il Premio Smart Communities, in programma venerdì alle ore 11.00 accenderà i riflettori sui progetti di sviluppo delle città e dei comuni in chiave Smart. Il premio sarà preceduto dai saluti introduttivi di Pierantonio Macola, Amministratore Delegato di Smau e di
Antonella Galdi, Vice-Segretario Anci e dallo speed-pitching delle startup che sviluppano prodotti e soluzioni in ambito smart communities. Al termine si terrà la consegna del Premio Lamarck ai più innovativi progetti di impresa presentati dalle startup in fiera a cura di Antonio Perdichizzi, Comitato Direttivo Associazione Digital Champions e del Premio Made in E.R. Premio speciale per l’innovazione a cura del Resto del Carlino.

Successivamente si passerà alla tavola rotonda le “Smart Communities come motore di sviluppo del territorio e delle imprese” che vede un confronto tra Federico Lasco, Dirigente Agenzia per la Coesione Territoriale, Antonella Galdi, Vice-Segretario Anci, Giuliano Noci, Prorettore Politecnico di Milano, Stefano Mattevi, Responsabile Segment Marketing Business Telecom Italia | TIM al cui termine saranno premiati i comuni e gli enti locali.Tra i 16 in lizza per il premio Smart Communities: Comune di Riccione, per un progetto a cura di Injenia, business partner di Google for Work, il Comune di Priverno, il Comune di Bondeno, il Centro di Documentazione, ricerca e iniziativa delle donne della città di Bologna / Associazione Orlando, il Comune di Isernia, Regione Marche, Automobile Club D’Italia, l’Università dell’Aquila – Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Abruzzo, Regione Molise, il Comune di Fidenza, l’Azienda USL della Romagna, l’ Università degli Studi di Ferrara e Comune di Copparo, il Comune di Bologna, ENEA- Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, L’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile, Gruppo Hera.

Sono molteplici anche in questo caso i progetti finalisti, dal servizio di bonifica delle coperture di amianto sui tetti realizzato con droni civili, al progetto di restauro del patrimonio artistico italiano con i batteri e funghi, ovvero con una tecnica non tossica che rispetti la salute dei restauratori, dal progetto di gestione smart delle risorse idriche del comune al progetto per la diffusione di competenze digitali e la creazione di un artigianato digitale femminile.

Nel programma dei due giorni non mancheranno i laboratori dell’Arena Smart Communities in cui saranno raccontati alcuni casi di progetti di sviluppo del territorio in chiave smart communities moderati dai giornalisti di scienza di Radio24. Infine un focus particolare sarà dedicato al tema dell’agenda digitale grazie alla presenza AgIDAgenzia per l’Italia Digitale  con il progetto realizzato in collaborazione con Smau AgID Digital Ecosystem che prevede la promozione e la realizzazione di attività di formazione e informazione sui progetti inerenti l’Agenda Digitale Italiana. In particolare durante i due giorni si terranno due workshop che approfondiranno due progetti in corso, il primo dedicato al Sistema Pubblico per la gestione dell’Identità Digitale – SPID e il secondo sulle Competenze digitali ICT, dalle linee guida AgID alla normazione UNI.

Per rendere più efficace la visita in fiera di imprenditori e manager sarà presente R2B – Smau Discovery, realizzato in collaborazione con i centri per l’innovazione del territorio sarà un vero e proprio personal shopper di innovazione che, dopo aver analizzato esigenze di innovazione dei visitatori è in grado di elaborare un’agenda di incontri personalizzati durante la manifestazione. Presso Smau Discovery sarà inoltre possibile richiedere informazioni sui bandi e finanziamenti aperti a disposizione di imprese e startup, grazie alla presenza di personale qualificato di Warrant Group, realtà specializzata nel supportare le imprese in tutte le fasi di sviluppo del business: dalla delocalizzazione e internazionalizzazione al trasferimento tecnologico, dalla finanza agevolata e molto altro. Proprio sul tema dei finanziamenti alle imprese, Warrant Group terrà un workshop dedicato.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook