Una ONP di successo in 10 semplici regole

0

Spesso capita che la mia scrivania diventi un vero e proprio deposito di carte e cartuscelle. Sono volantini, appunti, lettere, cose che conservo poiché mi sembrano utili o meritano una riflessione più approfondita. Solo che poi ci sono dei momenti in cui il cumulo di carte sembra sommergere anche me e mi dò quindi alle grandi pulizie.

È così che oggi ho ritrovato un volantino che mi avevano consegnato in occasione di SMAU Napoli e che titola: Una startup di successo in 10 semplici regole. Ve le elenco brevemente:

  1. Chiarezza di intenti
  2. Grandi mercati
  3. Clienti
  4. Focus
  5. Richiesta di mercato
  6. Pensa in modo differente
  7. Squadra
  8. Agilità
  9. Parsimonia
  10. Determinazione

Basta leggerle così queste regole, solo per titoli, senza neanche approfondirne il contenuto e il parallelo con un’organizzazione non profit è quasi immediato. Provo a mostrarvelo meglio.

Una ONP di successo in 10 semplici regole.

  1. Chiarezza di intenti: per descrivere la tua organizzazione ti basta il retro di un biglietto da visita; chiarisci quale è la tua vision e determina la mission, a questo punto ti serviranno poche semplici parole per descriverti con chiarezza.
  2. Grandi mercati/clienti, io direi PERSONE: indirizzati verso le persone che già conosci, verso la tua comunità ma non smettere mai di ricercare nuove opportunità di crescita.
  3. Al tre ci metterei TEMPO: usa bene il tuo tempo ma soprattutto quello dei tuoi volontari; prenditi del tempo per analizzare i tuoi errori e “sviluppare margini reali”.
  4. Focus: individua progetti con una chiara value proposition, sarà più facile ottenere sostegno.
  5. Richiesta di mercato: concentrati su ciò che ti sta intorno, ascolta i tuoi donatori, parla con i tuoi volontari e definisci i programmi della tua organizzazione sulla scia di questa analisi.
  6. Pensa in modo differente: esci dagli schemi predefiniti in cui si sono imbrigliate tante organizzazioni non profit , sii originale negli eventi che organizzi e sperimenta nuove forme di comunicazione.
  7. Squadra: solo un gruppo di persone affiatate e motivate può raggiungere grandi obiettivi; in oltre il vostro modo di fare squadra contribuirà a definirvi agli occhi di chi vi guarda.
  8. Agilità: in una ONP significa essere capaci di adeguarsi, saper reagire agli imprevisti, riuscire a guardare abbastanza lontano da poter dire “abbiamo un sogno da realizzare”.
  9. Parsimonia: non è sempre vero che per fare grandi cose c’è bisogno di grandi capitali; prima di spendere, guardati intorno, magari qualcuno può aiutarti o venirti incontro.
  10. Determinazione: non arrenderti se una campagna va male o se all’inizio sono in pochi a vedere il mondo come lo vedi tu; sii determinato nell’inseguire la tua vision e nell’attuare la tua mission, fallo in maniera coerente e trasparente e sicuramente la tua organizzazione crescerà.

Forse qualcuno troverà questo parallelo un po’ troppo spinto poiché siamo abituati a pensare che il mondo profit e quello non profit siano agli antipodi. Forse sembrerà inopportuno definire una ONP come lo si farebbe con una azienda profit. Ma forse la chiave di volta del nostro mondo associativo può essere proprio questa: prendere in prestito dal profit alcune semplici regole e ammantarle di quel valore unico che solo il non profit ha.

 

Valeria Romanelli

R&R consulting Snc

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook