Lavoro in Italia: linee guida per la tua autocandidatura

0

Lavorare in Italia, cercare un lavoro che risponda alle proprie esigenze professionali conciliando sogni e  necessità. Lavorare in Italia si può! Trovare un lavoro che possa soddisfare tutte le proprie aspettative è ancora possibile ma spesso non si hanno gli strumenti giusti per farlo o talvolta si commettono errori che, senza accorgersene, limitano fortemente le possibilità di riuscita.

Il tema dell’occupazione in Italia interessa una vasta gamma di soggetti: giovani alla ricerca di una prima occupazione, adulti che perdono il lavoro, aziende che cercano personale.

Cercare lavoro e sperare di trovarne uno nel minor tempo possibile; un lavoro che dia sicurezze future, garanzie di stabilità e prosperità economica: questo l’obiettivo comune di molti italiani.

Proveremo a dare alcuni consigli utili per chi cerca lavoro in Italia:

  • Quando ci si appresta a cercare lavoro bisogna innanzitutto restringere l’ambito professionale nel quale lo si sta cercando. Individuare il settore d’interesse nel quale cercare lavoro è alla base della ricerca. Focalizzare un ambito professionale servirà al passo successivo.

 

  • Cercare le aziende che operano in quel settore. Una volta stabilito che vogliamo lavorare ad esempio nel settore tessile dovremo puntare l’attenzione solo alle aziende di quel settore così da concentrarci solo una categoria e non su tutte.

 

  • Scelte poi le aziende dovremo fare ulteriori accertamenti per verificare la buona salute economica di quelle aziende, valutare se hanno un trend in crescita e se davvero possono permettersi di assumere personale. Un’azienda con protesti o in procinto di fallimento non ci garantirà di dormire sonni tranquilli. Sarà bene valutare un’azienda prima di candidarci.

 

  • Una volta ristretto il campo e trovate le aziende bisogna scrivere un buon cv da inviare alle società selezionate. Il cv va scritto sempre e solo in formato europeo in quanto è il formato riconosciuto dalle aziende italiane ed europee e molte società non prendono nemmeno in considerazione cv scritti in altri formati o stilati di proprio pugno senza uno schema ufficiale. Nel cv andranno riportati gli studi, i corsi di approfondimento, gli stage, i master e tutti i corsi di formazione professionale che sono stati conseguiti. Andranno elencate le passate esperienze lavorative, dalla più recente a quella meno, specificando il ruolo che si ricopriva e l’inquadramento contrattuale ed infine indicare propensioni e attitudini personali così da fornire un quadro chiaro della nostra persona anche a livello caratteriale. Scrivere un buon cv gioverà sicuramente alla nostra candidatura.

Se anche tu sei alla ricerca di lavoro e non sai a quali aziende mandare il tuo cv, ti consigliamo di seguire le nostre linee guida e scoprire una nuova risorsa online che ti fornisce la lista delle aziende a cui poter inviare la tua candidatura, senza fare ulteriori ricerca sulla loro affidabilità e stabilità economica.

Il sito di cui parliamo è esg89.it, primo broker internazionale di informazioni economiche. Veicolando dati economici ufficiali sulle società italiane di capitali e di persone, esg89.it ti permette di reperire in tempo reale una lista profilata delle aziende in crescita a cui poter mandare la propria candidatura. Potrai ricercare le aziende in base al settore merceologico di tuo interesse e anche all’area geografica nella quale intendi effettuare la ricerca.

Il sito è strutturato in maniera facile e intuitiva e fornisce informazioni a costi accessibili per tutti gli utenti.

Se accedi alla sezione JOB COMPANIES, avrai a disposizione le aziende italiane che, essendo in crescita economica, potrebbero essere più propense di altre ad assumere nuovo personale.

Per reperire la lista delle aziende in crescita a cui mandare la tua candidatura clicca qui

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook