“Clinical e-governance”: sperimentazioni in Puglia con i Living Lab

0

ictlivinglabsBari – La rete di imprese Crikhet, nata a Bari nel 2013 nell’ambito di Apulian ICT Living Labs promossi dalla Regione Puglia, promuove un workshop con i principali attori del sistema sanitario regionale a conclusione del progetto che l’ha vista protagonista nello sviluppo e implementazione di soluzioni innovative a sostegno dell’assistenza sanitaria.

All’incontro, che si terrà oggi alle ore 10.30 nella sala convegni di Confindustria Puglia, parteciperanno come relatori Francesco Bux, direttore dell’ARES Puglia, Alessandro Dell’Erba, coordinatore regionale del rischio clinico, Salvatore Pisconti, direttore UOC Oncologia dell’Ospedale Moscati di Taranto, Piero Cosoli, responsabile del progetto Living Lab per Crikhet e  Nehludoff Albano, responsabile Interno Procedimento  NSIA e Servizio Sistemi Informativi e Telematici della ASL di Taranto. Il tavolo sarà moderato da Salvatore Latronico, presidente della rete Crikhet, e interverranno anche Elio Costantino, dirigente medico UOC Malattie Apparato Respiratorio dell’OO.RR di Foggia, Domenico Favuzzi, presidente di Confindustria Puglia, Francesco Giuliani, responsabile Ricerca e Servizi IT dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza, Eugenio Sabato, presidente dell’AIPO sezione Regione Puglia, Francesco Surico, direttore generale InnovaPuglia, Michele Virgilio, coordinatore del gruppo HTA dell’ARES, e in chiusura Loredana Capone, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia.

L’occasione sarà quella di confrontarsi sull’attuale tema della Clinical e-governance, ossia sulla gestione delle attività sanitarie attraverso lo sviluppo di innovative soluzioni tecnologiche in grado di incrementare l’efficienza dei processi di cura, ottimizzare la spesa totale (con risparmi stimati nell’ordine del 20 -30%)  e ridurre il rischio clinico.

Obiettivi conseguiti grazie alla piattaforme tecnologiche sviluppate dalla rete Crikhet, costituita da quattro realtà pugliesi (le due baresi Openwork, capofila della rete, e Insoft 2000, la leccese Links MT e la tarantina Sincon) specializzate nel settore dell’information and communication technology, che permetteranno alle strutture ospedaliere e alle aziende sanitarie di gestire in modo più efficace le diverse informazioni provenienti dai numerosi attori (medici, infermieri, stakeholder, pazienti) coinvolti nella cura del paziente, aumentando la qualità dell’assistenza.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook