Tornano anche quest’anno gli eventi e le iniziative organizzati dall’Università di Foggia in occasione della Notte Europea dei Ricercatori. L’iniziativa, promossa dalla Commissione Europea, è volta a celebrare ogni anno la ricerca accademica attraverso momenti di condivisione e racconto che permettano a tutti di conoscere quel che accade quotidianamente nelle aule e nei laboratori delle università. L’intento è quindi quello di creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica.

 

Il tema di quest’anno è “Health and proper sustainibility” e la giornata scelta è quella del 24 settembre. L’Università di Foggia, aprendo le sue porte e spalancando i suoi laboratori, ha scelto anche per questo anno di partecipare attivamente all’iniziativa tramite laboratori ed eventi a tema. L’Unifg ha scelto di puntare tutto sul rapporto tra bellezza e ricerca, inserendo come sottotitolo della kermesse “La Bellezza della ricerca, la Ricerca della bellezza.”

Un fitto programma di dialoghi e spettacolo è già presente sul sito Unifg.it ed è possibile per tutti prenotarsi per partecipare.

 

Si partirà alle ore 09.00 nell’Aula Magna “Valeria Spada” del Dipartimento di Economia con “I dialoghi tra Arte e Scienza”. L’evento, finalizzato a raccontare il dialogo diretto tra tutte le arti e tutte le scienze, prevede una serie di interventi moderati da Rossella Palmieri, docente di Letteratura Italiana e delegata del Rettore alla Comunicazione e ai rapporti con il territorio, e da Matteo Gelardi, docente Unifg di otorinolaringoiatria e citologia nasale. 

Si partirà dal rapporto tra Architettura e Biologia Molecolare, passando, nell’ordine, da Pittura&Citologia, Scultura & Chirurgia estetica, Musica&Matematica, Danza&Equilibrio, Cinema&Scienza concludendo con Poesia&Astrofisica. Un vero e proprio viaggio a tema scienza e arte, finalizzato a raccontare la concretezza e la bellezza della ricerca scientifica.

 

Il viaggio nel racconto della ricerca proseguirà poi alle ore 18.00 del 24 settembre, sempre nell’Aula Magna “Valeria Spada” dell’Unifg, con l’evento “Art & Science: dal Micro al Macrocosmo”. Ad una prima parte prettamente scientifica, caratterizzata dalle relazioni del prof. Matteo Gelardi e di Fabio Peri, astrofisico – conservatore del Civico Planetario “U. Hoepli” di Milano, seguirà la sfilata di moda Fashion Science e una seconda parte prettamente artistica.

Un concerto, accompagnato dalle coreografie della Coreutica scuola di balletto, chiuderà la giornata dedicata alla ricerca Unifg. La musica che riempirà la sala e farà divertire il pubblico sarà quella del Complesso di Golgi, band costituita da docenti e ricercatori che da sempre punta a trasmettere il messaggio scientifico in modo semplice ed accattivante. 

 

L’università di Foggia decide quindi di raccontare la scienza in modo assolutamente innovativo, con uno sguardo rivolto all’arte e alla bellezza e riuscendo a dare ancora più valore alla ricerca scientifica. La Notte Europea dei Ricercatori in Unifg è arricchita anche da laboratori didattici che si svolgeranno nei singoli dipartimenti durante tutta la settimana.

 

Gli eventi del 24 settembre sono gratuiti e aperti a tutti previa prenotazione sul sito Unifg.it.

https://www.unifg.it/it/ricerca/attivita-di-ricerca/eventi-e-iniziative/la-notte-dei-ricercatori

Chiudi Popup
Seguici su Facebook