IL TURISMO ASSOCIATIVO SI INCONTRA ALLA BIT 2011

0

Giunto con successo alla sua 4° edizione, Bit Buy Club si riconferma l’unico workshop internazionale dedicato all’incontro tra domanda e offerta nell’ambito del turismo associativo, capace di rivestire il duplice ruolo di appuntamento imperdibile ed esclusivo luogo di confronto in cui Cral, Associazioni di categoria e aziende provenienti da tutto il mondo si ritrovano per interrogarsi su come conoscere meglio e soddisfare sempre di più gli interessi dei consumatori attraverso proposte consone e mirate.

Negli ultimi anni il fenomeno del turismo sociale e associativo ha registrato un vero e proprio boom affermandosi quale sistema parallelo di intermediazione e organizzazione turistica capace di competere con i canali più tradizionali all’interno dell’industria dell’ospitalità. In questo panorama, come testimonia il Secondo Rapporto ISNART stilato per conto della BTSA – Borsa del Turismo Sociale e Associato a marzo 2010 e relativo all’anno 2009, spiccano quali soggetti di maggiore rilevanza CRAL aziendali e associazioni culturali. Basti pensare, del resto, che nel 2009 in Italia hanno collaborato con la rete del turismo sociale ed associato ben 6.400 strutture ricettive, soprattutto nelle isole e nelle aree del centro e sud Italia.  Assolutamente considerevole anche la spesa di 727,3 milioni di euro sostenuta da quanti hanno prenotato le vacanze (60,3% all’interno dei confini nazionali) affidandosi a CRAL ed associazioni di vario genere. Tra le regioni più gettonate nel Bel Paese Sardegna e Toscana seguite a ruota da Campania e Trentino Alto Adige, mentre all’estero le scelte sono ricadute innanzitutto su Grecia ed Egitto, con un deciso interesse rivolto anche a Stati Uniti e Francia.

Si stima che in Italia i soli Cral siano almeno 80.000,panorama questo arricchito dalla presenza diquattordici Federazioni in cui rientrano circoli aziendali, circoli territoriali, Pro Loco, strutture turistiche e Agenzie di Viaggi che rappresentano complessivamente oltre 3 milioni di cittadini. E’ proprio in questo panorama che si inserisce Buy Club come momento in cui gli operatori dell’associazionismo che scelgono il turismo per passione – oltre ad avere una conoscenza diretta del prodotto e ad esercitare una forte influenza sulle scelte di viaggio dei propri associati – raccolgono idee e spunti per elaborare nuovi pacchetti, offerte e opportunità per viaggi personalizzati disponibili in tutti i periodi dell’anno,poiché ladestagionalizzazionerimane la parola d’ordine.

Bit Buy Club, organizzato con la collaborazione di Tourist Trend, si terrà nell’intera giornata di venerdì 18 febbraio presso l’area workshop al pad.5/7 e vedrà la partecipazione di 300 seller nazionali e internazionali selezionati tra tour operator, agenti di viaggi e consorzi di commercializzazione che a loro volta incontreranno più di 160 buyer nazionali ed internazionali, dai circoli ricreativi aziendali (CRAL) ai circoli del dopolavoro, dalle associazioni tematiche ai club sino ai gruppi di interesse provenienti da 11 Paesi.

La 31a Bit – Borsa Internazionale del Turismo si svolgerà al quartiere fieramilano a Rho dal 17 al 20 febbraio 2011.

(news tratta dal sito ufficiale di BIT 2011)

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook