GIORNALISTI DEL MEDITERRANEO VERSO LA SCADENZA DELLE ISCRIZIONI

0

Scade il 15 aprile 2011il termine utile per la partecipazione al 3° Concorso Internazionale “Giornalisti del Mediterraneo”. L’iscrizione è gratuita. Il concorso si articola in quattro sezioni: economia e politica internazionale; donne e integrazione sociale; carceri e diritti umanitari; turismo religioso e promozione del territorio. E’ possibile scaricare il bando dal sito www.terradelmediterraneo.it o chiedere informazioni chiamando il numero 346/82.62.198.

Anche quest’anno, il Presidente della Repubblica,  Giorgio Napolitano, e il Presidente del Senato, Renato Schifani, hanno attribuito l’alto riconoscimento istituzionale con le Medaglie di Bronzo.

L’evento, in partnership con Europuglia, portale di promozione delle attività e dei progetti del Settore Mediterraneo della Regione Puglia, gode del patrocinio dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo, delle Ambasciate di Romania, Turchia, Polonia, Spagna, Portogallo, Ungheria, Marocco, Paesi Bassi, dell’assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia, del Corpo Consolare di Puglia, Basilicata e Molise, dell’Istituto dei Giornalisti di Malta, dell’Università IULM di Milano e delle Città di Napoli e Bari.

Nell’ambito della manifestazione, riceveranno il Premio “Caravella del Mediterraneo” i giornalisti Luigi Contu, direttore dell’Agenzia Ansa; Riccardo Iacona, conduttore del programma di RAI Tre Presa Diretta; Daniele Mastrogiacomo, inviato di guerra del quotidiano La Repubblica; Gabriele Torsello, giornalista e fotoreporter freelance;  Aldo Sofia, corrispondente da Roma per la RSI (Televisione Svizzera Nazionale); Gino Falleri, segretario aggiunto della Federazione Nazionale della Stampa; Giuseppe De Tomaso, direttore responsabile della Gazzetta del Mezzogiorno;  Padre Gianfranco Grieco, già inviato de “L’Osservatore Romano” al seguito di Giovanni Paolo II. Premio alla Memoria a Pietro Virgintino, giornalista de  La Gazzetta del Mezzogiorno.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook