Leonardo Vescera deIl Capriccio di Vieste (Fg), Lucia Biscotti de LeAntiche Sere di Lesina (Fg) e Donato Episcopo del Ristorante del Risorgimento Resort di Lecce: ecco i nomi dei tre giovani chef che rappresenteranno la Puglia alle finali del Cooking for Wine di Vitigno Italia 2009, appuntamento dedicato alle giovani promesse della gastronomia nazionale in programma a Napoli dal 17 al 19 maggio.
Le selezioni si sono svolte oggi presso la masseria Torre Maizza di Savelletri di Fasano (Br), sponsor dell\’evento, dove i cuochi si sono sfidati a suon di ricette, la prima a tema obbligato e uguale per tutti, la seconda a tema libero e interpretabile secondo il proprio stile ma comunque legata ai prodotti tipici del territorio.
Per quanto riguarda il tema del primo piatto, novità 2009 è stato il coinvolgimento dell\’assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia che, con il marchio “Prodotti di Puglia”, nato a tutela delle specialità agroalimentari pugliesi, ha selezionato i tre ingredienti base del primo piatto proposto: finocchi, carciofi, asparagi.
A decretare i tre qualificati per la finale di Napoli una giuria composta da esperti di enogastronomia pugliese: insieme a Vittoria Cisonno, organizzatrice dell\’evento in Puglia, erano presenti Pasquale Porcelli, Vincenzo Rizzi, Nicola Campanile, Giulio Bagnale e, in rappresentanza della Regione Puglia, Gianni Sportelli e Sergio Doria. Coordinatore della manifestazione è stato Luigi Cremona, giornalista enogastronomo che ha ideato e curato il format realizzato da Witaly, società di organizzazione eventi specializzata nel settore.
Si terrà lunedì 20 aprile presso la masseria Torre Maizza di Savelletri di Fasano (Br) la selezione dei tre chef che rappresenteranno la Puglia e la Basilicata in occasione del Cooking for Wine, appuntamento dedicato alle giovani promesse della gastronomia nazionale.
L\’eventorappresenta la punta di diamante della Fiera “Vitigno Italia”, mostra del settore vitivinicolo specializzata nei vitigni autoctoni d’Italia, giunta alla quinta edizione e in programma a Napoli dal 17 al 19 maggio.
I sei qualificati alla fase regionale si sfideranno a suon di ricette, la prima a tema obbligato e uguale per tutti, la seconda a tema libero e interpretabile secondo il proprio stile ma comunque legata ai prodotti tipici del territorio.
Per quanto riguarda il tema del primo piatto, novità 2009 è il coinvolgimento dell\’assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia che, con il marchio “Prodotti di Puglia”, nato a tutela delle specialità agroalimentari pugliesi, ha selezionato i tre ingredienti base del primo piatto proposto: finocchi, carciofi, asparagi.
Tutelare e valorizzare il paniere agroalimentare della Puglia è il nostro primo obiettivo – spiega Enzo Russo, assessore regionale alle risorse agroalimentari – e siamo pertanto ben lieti di affiancare e sostenere le nuove generazioni di chef che privilegiano le materie prime della nostra regione proponendole in ricette che rispettano la tradizione reinterpretandola con creatività”.
Questi i nomi dei sei qualificati:

  1. LEONARDO VESCERA, Il Capriccio – Vieste (Fg)
  2. GIANLUCA FERRI, Masseria Barbera – Minervino Murge (Ba)
  3. LUCIA BISCOTTI, LeAntiche Sere – Lesina (Fg)
  4. DONATO EPISCOPO,Ristorante del Risorgimento Resort – Lecce
  5. ANTONIO PUPPIO,Ristorante "Tipicamente" – San Fele (Pz)
  6. CRISTINA CONTE, L’altro Baffo di Otranto (Le)
A decretare i tre qualificati per la finale di Napoli sarà una giuria composta da esperti di enogastronomia pugliese: insieme a Vittoria Cisonno, coordinatrice dell\’evento in Puglia, ci saranno infatti Pasquale Porcelli, Michele Peragine, Vincenzo Rizzi, Nicola Campanile, Antonella Millarte, Giulio Bagnale e, in rappresentanza della Regione Puglia, Gianni Sportelli e Sergio Doria.
L’anno scorso Miglior chef emergente Sud è stato Domenico Cilenti del ristorante Porta di Basso di Peschici (Fg) – commenta Vittoria Cisonno – e quel riconoscimento è stato poi confermato dalla segnalazione di importanti guide del settore. Ci auguriamo quindi che anche in questa edizione la Puglia sappia affermare la sua arte ai fornelli”.
L\’evento, sponsorizzato dalla masseria Torre Maizza, è stato ideato e curato dal giornalista enogastronomo Luigi Cremona e realizzato da Witaly, società di organizzazione eventi specializzata nel settore. Luigi Cremona interverrà presso la masseria Torre Maizza in veste di presidente di giuria.

Di admin

Chiudi Popup
Seguici su Facebook