ACCORPATI GLI UFFICI DEI GIUDICI DI PACE

0
E\’ stato dato, nella Giunta Comunale tenuta martedì 2 aprile presso il Comune di Torremaggiore, il parere favorevole all’accorpamento dell’Ufficio del Giudice di Pace di Castelnuovo della Daunia a quello di Torremaggiore. La decisione è una diretta conseguenza della Legge n. 374/1991, relativa all’istituzione del Giudice di Pace al comma 3 dell’art. 2. La legge prevede, infatti, che “due o più uffici contigui del Giudice di Pace possono essere costituiti in un unico ufficio… se la popolazione complessiva risultante dall’accorpamento non supera i cinquantamila abitanti”.
Alla luce di tale normativa, nel giorno 27 marzo 2007, è giunta ai comuni interessati una nota, la n.5262, con la quale il Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria ha comunicato la volontà del suddetto accorpamento in seguito alla volontà di razionalizzare le sedi dei Giudici di Pace, e chiedendo a tal riguardo i pareri dei due comuni interessati.

Nella seduta di giunta di martedì 2 aprile si è valutato che lo stabile di proprietà comunale in cui è ubicata la sede degli uffici del Giudice di Pace risulta idoneo ad accogliere atti e personale dell’Ufficio accorpato, in quanto dispone di locali attigui a quelli già esistenti. Dopo un’attenta analisi, ed una votazione per alzata di mano, la Giunta del Comune ha dato il suo parere favorevole all’accorpamento dell’Ufficio del Giudice di Pace di Castelnuovo della Daunia all’Ufficio di Torremaggiore. È stata poi trasmessa una copia della delibera al Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria – Ufficio 3° del capo Dipartimento “Piante Organiche e Circoscrizioni giudiziarie”

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook