SEMPRE PIU’ ITALIANI SCELGONO LA VENDITA DIRETTA

0

La crescita del settore della vendita diretta ha segnato risultati positivi durante tutto il 2011 registrando, rispetto all’anno precedente, una tenuta del fatturato e del tasso occupazionale rispettivamente del +0.38% e del +7.20%. Sono questi i risultati emersi dalle ricerche sviluppate dal centro studi e statistiche di Avedisco, la prima associazione italiana delle vendite dirette a domicilio, che dimostrano come il business door to door continui il suo percorso di crescita.

Nel 2011, tutti i settori merceologici mantengono la loro presenza capillare sul mercato italiano; il comparto “tessile” ha avuto il maggior incremento con un + 17.64%, e un fatturato superiore ai 39 milioni di euro, seguito dal settore “casa e beni di consumo” con  un incremento di 5.17% e dalla sezione “altro” con un + 2.38%

I successi che hanno caratterizzato le aziende associate Avedisco, anche quest’anno hanno fatto segnare un incremento del fatturato che  complessivamente,  fa registrare un valore superiore a 895milioni di euro. Importante incremento anche quello segnato dalla valore occupazionale del settore che continua a crescere fino ad arrivare nel 2011 a un +7.20% rispetto al 2010, sfiorando così i 241.000 incaricati alla vendite dirette.

I consumatori continuano ad apprezzare questo modello di business che rappresenta, uno degli stili di consumo privilegiato degli italiani, ancora una volta il periodo di crisi economica non incide sulla vendita diretta, che gode di ottima salute, segnale inequivocabile della qualità dei prodotti e della professionalità degli incaricati alle vendite.

“Osservando i dati economici pubblicati dall’Istat, notiamo come lo scenario nazionale dimostri l’evidente situazione di crisi in cui si trova il Paese. Si parla inoltre di recessione, di crescita zero e di disoccupazione in aumento.  Proprio l’Istat rileva un tasso di disoccupazione nel mese di dicembre 2011 che si attesta all’8,9% e che nell’arco di tutto il 2011 non è mai sceso al di sotto degli 8 punti percentuali (media 8,4)”, sostiene il Presidente di Avedisco Giovanni Paolino.” Alla luce di questi dati e guardando ai risultati presentati dalla nostra Associazione, posso affermare con certezza che la vendita diretta a domicilio, rappresentata dalle imprese associate Avedisco, ha resistito alla crisi. Anche nel 2011 le nostre imprese hanno segnato una crescita confermando la validità, l’attualità, e la vitalità della nostra formula distributiva. Con questo dato positivo manteniamo un trend di crescita costante da 9 anni, con un incremento medio del 3,9%”, conclude Giovanni Paolino.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook