MASTER CRESCE DEL 6,7%

0

Master Srl, realtà di Conversano specializzata nella progettazione, produzione e commercializzazione di accessori per serramenti, ha conseguito nel 2010 un fatturato di 28,7 milioni di euro segnando una crescita del 6,7% rispetto al 2009.

L’azienda – con uno staff di oltre 200 persone dall’età media di 33 anni e in continua espansione nell’ultimo triennio – commercializza oltre 1600 referenze di prodotto in Italia e in 48 Paesi esteri, con una quota di export sempre crescente, giunta nel 2010 al 38% del fatturato complessivo.

Nel 2010 Master ha realizzato il 95% del valore aggiunto della propria produzione in house coprendo tutte le fasi che precedono la commercializzazione del prodotto, dall’analisi dei bisogni del mercato alla progettazione, prototipazione e produzione dei manufatti, esempio del ‘made in Italy’ di eccellenza a livello mondiale.

Con un investimento nel triennio 2008-2010 di oltre due milioni di euro in ricerca e sviluppo, l’azienda pugliese, attraverso il proprio centro di progettazione e laboratorio prove MasterLab e in partnership con l’ITC-CNR (Istituto per le Tecnologie della Costruzione e il Consiglio Nazionale delle Ricerche) ha recentemente brevettato alcuni prodotti tra i quali iTek, la prima maniglia realizzata con uno speciale tecnopolimero che tramite l’ausilio di inserti fosforescenti consente di identificare le uscite di sicurezza in luoghi pubblici in condizioni di scarsa illuminazione.

Nel 2011 Master, che adotta sin dalla sua nascita un modello di  crescita ecosostenibile, ha avviato il calcolo LCA (Life Cycle Assessement) per misurare la quantità di CO2 (secondo gli standard ISO 14064) emessa durante le fasi di produzione di alcuni prodotti e di compensarla con l’acquisto volontario di crediti generati da interventi di forestazione in Italia e all’estero, per un investimento totale di 50 mila euro da attuare nel prossimo triennio.

L’azienda, che già nel 2004 aveva adottato un sistema di gestione ambientale conforme alla UNI EN ISO 14001, ha sviluppato nel triennio 2008-2010 una serie di attività  a sostegno del contesto ambientale del territorio in cui opera per un investimento in ecosostenibilità di oltre un milione di euro tra i quali l’installazione di impianti fotovoltaici da 500 KWp sui tetti degli stabilimenti e la realizzazione di un sistema di recupero delle acque di processo, che permette, grazie ad un moderno impianto a circuito chiuso, di risparmiare acqua ed energia nei processi di lavorazione. L’attenzione all’ambiente è perseguita anche attraverso l’utilizzo di carta certificata FSC e inchiostri vegetali per la stampa delle pubblicazioni aziendali. L’azienda ha inteso valorizzare anche il rapporto tra ambiente e architettura; la sede sorge, infatti, in un’area rurale circondata da oltre 500 metri di muretti a secco con quasi 3.000 mq di verde in cui sono stati preservati tutti gli ulivi secolari presenti.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook