Il CdA di Rai Way ha approvato il resoconto intermedio dei primi nove mesi

0

Il Consiglio di Amministrazione di Rai Way S.p.A. (Rai Way) ha esaminato e approvato all’unanimità il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2018.
Aldo Mancino, Amministratore Delegato di Rai Way, ha dichiarato: “I risultati dei primi nove mesi dell’anno dimostrano ancora una volta la capacità di Rai Way di proseguire nel percorso di miglioramento di tutti i principali indicatori economici e finanziari, con una redditività superiore al 55% ed un utile netto in ulteriore crescita del 7% rispetto allo stesso periodo del 2017. I risultati ottenuti e la visibilità sull’ultimo trimestre ci consentono, quindi, di confermare le guidance per il 2018.”

Ecco i Principali risultati dei nove mesi 2018
Al 30 settembre 2018 i ricavi sono pari a € 163,3 milioni, in crescita dello 0,7% rispetto ai € 162,1 milioni dei nove mesi 2017. I ricavi riconducibili a RAI sono pari a € 138,4 milioni mentre il contributo da clienti terzi si attesta a € 24,8 milioni.

L’Adjusted EBITDA è pari a € 90,6 milioni, in crescita dell’1,8% rispetto agli € 89,0 milioni dei nove mesi 2017, principalmente per effetto di maggiori ricavi e delle iniziative di efficienza operativa e nonostante il minor contributo dalla voce “altri ricavi e proventi” (€ 0,1 milioni nei nove mesi 2018 rispetto a € 0,8 milioni nei nove mesi 2017). Il margine sui ricavi si attesta al 55,5% (54,9% nei nove mesi 2017). Includendo l’impatto degli oneri non ricorrenti (€ 0,4 milioni nei nove mesi 2018 rispetto a € 0,5 milioni nei nove mesi 2017).

L’EBITDA1 è pari a € 90,2 milioni, in aumento del 1,9% rispetto agli € 88,5 milioni dei nove mesi 2017.

L’Utile operativo (EBIT) è pari a € 65,8 milioni, in crescita del 3,5% rispetto ai € 63,6 milioni dei nove mesi 2017 per effetto del maggiore EBITDA e dei minori ammortamenti.

L’Utile netto è pari a € 47,2 milioni, in crescita del 7,2% rispetto ai € 44,0 milioni dei nove mesi 2017.

Al 30 settembre 2018, gli investimenti sono pari a € 12,3 milioni, di cui € 3,6 milioni legati ad attività di sviluppo (€ 14,5 milioni nei nove mesi 2017, di cui € 9,5 milioni in attività di sviluppo ed M&A).

Il capitale investito netto2 è pari a € 179,9 milioni, con un indebitamento finanziario netto pari a € 11,9 milioni rispetto al 31 dicembre 2017, quando era pari a € 4,8 milioni, principalmente per effetto del pagamento dei dividendi. Senza considerare tale impatto, l’indebitamento finanziario netto è in miglioramento rispetto al valore al 31 dicembre 2017.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook