DADA S.p.A. torna all’utile dopo tre anni

0

Il Consiglio di Amministrazione di DADA S.p.A., azienda specializzata nei servizi professionali per la presenza in Rete e in alcune soluzioni avanzate di Advertising on-line, ha approvato in data odierna il Bilancio Consolidato del Gruppo e il Progetto di Bilancio Civilistico di DADA S.p.A. relativi all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2012.

Nel corso del 2012 il Gruppo DADA ha concluso l’importante percorso di razionalizzazione del portafoglio di attività e di focalizzazione sui servizi professionali per la gestione della presenza e della visibilità in Rete di persone e aziende.

L’operazione di ridefinizione dell’assetto industriale e organizzativo, oltre ad aver comportato una significativa riduzione dell’indebitamento finanziario, ha permesso a DADA di rafforzare ulteriormente il proprio posizionamento a livello europeo, nonostante un contesto di riferimento particolarmente sfidante e di accresciuta competitività. I risultati in crescita rispetto all’anno precedente nei principali mercati di riferimento e in entrambe le linee di business nonché il significativo miglioramento della marginalità operativa testimoniano parimenti la maggiore sostenibilità dell’attuale modello di business del Gruppo e il buon esito delle azioni di ottimizzazione dei costi di struttura messe in atto nel corso del 2012.

Tale rifocalizzazione delle attività ha portato inoltre ad una riorganizzazione societaria al fine di realizzare un maggiore allineamento della configurazione del Gruppo alla nuova struttura organizzativa e si è pertanto reso necessaria, ai sensi del Principio Contabile Internazionale IFRS 8, l’applicazione di una nuova informativa contabile che rispecchi le attuali divisioni operative così come identificate dalla segment information gestionale[3] e denominate “Domini e Hosting” e “Perfomance Advertising”. A seguito di tale variazione, per omogeneità di confronto sono stati riclassificati i dati del precedente esercizio.

 

RISULTATI ECONOMICI DEL GRUPPO NELL’ESERCIZIO 2012

 

I Ricavi consolidati del Gruppo DADA dell’esercizio 2012 si sono attestati a 84,8 milioni di Euro, registrando una crescita del 6% rispetto a 80,3 milioni di Euro conseguiti nell’esercizio 2011 grazie al positivo andamento di entrambi i business:

i) le attività relative all’offerta di servizi professionali per la registrazione di nomi a dominio e di hosting, per la protezione del brand e la visibilità in Rete, in crescita di circa il 5% rispetto al 2011, hanno rappresentato il 76% circa del fatturato consolidato. I Paesi più rilevanti in termini di contribuzione ai ricavi sono stati Italia e UK, seguiti da Francia, Spagna, Irlanda, Portogallo e Olanda.

ii) il business della Performance Advertising, che ha registrato una crescita di circa il 10% rispetto all’esercizio precedente, ha contribuito al fatturato di Gruppo per il restante 24% circa.

L’apporto delle attività estere al fatturato consolidato si è attestato al 65% del totale, confermando il peso predominante del contributo internazionale allo sviluppo complessivo del Gruppo DADA.

Il MOL consolidato dell’esercizio 2012 si è attestato a 12,0 milioni di Euro rispetto a 9,2 milioni di Euro del 2011, riportando una crescita del 30% ed un’incidenza sui ricavi pari al 14% (11% nel 2011). Tale incremento della marginalità è attribuibile sia all’incremento dell’efficienza operativa del business di Domini e Hosting – che registra una marginalità del 18% in crescita dal precedente 14% – sia alle azioni di controllo e contenimento dei costi generali e di struttura poste in essere nel corso dell’intero esercizio. La marginalità del business di online advertising si è confermata in linea con l’esercizio precedente e pari al 13% dei ricavi divisionali.

I costi per servizi nel 2012 hanno evidenziato un andamento decrescente in termini di incidenza percentuale sui ricavi consolidati rispetto al precedente esercizio (dal 69% al 68%) mentre l’incidenza dei costi relativi al personale è risultata in calo dal 23% del fatturato consolidato del 2011 al 22% del 2012, rimanendo sostanzialmente invariati in valore assoluto.

Al 31 dicembre 2012 il Gruppo contava 372 dipendenti (di cui 44% all’estero), rispetto ai 367 dipendenti al 31 dicembre 2011.

 

Il Risultato Operativo conseguito dal Gruppo nell’esercizio 2012 è positivo per 4,7 milioni di Euro verso i -5,6 milioni di Euro del 2011, in deciso miglioramento principalmente grazie al positivo andamento del MOL e al minor impatto di svalutazioni e oneri non ricorrenti rispetto al precedente esercizio.

Sul Risultato Operativo del periodo hanno inoltre inciso ammortamenti per complessivi 6,9 milioni di Euro (7,0 milioni di Euro del 2011). Il Risultato Operativo del 2012 risulta negativamente influenzato da oneri di natura non ricorrente, svalutazioni di crediti e accantonamenti per circa 0,3 milioni di Euro rispetto a Euro 4,1 milioni del 2011 (prevalentemente connessi al processo di riorganizzazione di Gruppo).

 

L’attività finanziaria complessiva (rappresentata dall’importo netto di proventi e oneri finanziari) è stata negativa nell’esercizio 2012 per 3,0 milioni di Euro (-€2,8 milioni nell’esercizio precedente): su questo dato hanno inciso oneri finanziari per complessivi 3,0 milioni di Euro – in linea con il dato del 2011 – le cui componenti principali sono rappresentate dagli interessi passivi maturati sui mutui bancari (€1,4 milioni vs €1,7 milioni nel 2011) e dagli oneri relativi alle commissioni bancarie sui pagamenti con carte di credito. La dinamica degli interessi passivi è dovuta da una parte al miglioramento della posizione finanziaria netta, dall’altra al diverso utilizzo delle linee a breve termine e all’incremento degli spread applicati, solo parzialmente compensato dall’andamento decrescente dei tassi di interesse di riferimento per il costo dei mutui. L’impatto dell’attività in cambi nel corso del 2012 è stato sostanzialmente neutro, così come nell’esercizio precedente, anche per effetto della politica di copertura del rischio intrapresa dal 2011.

 

Il carico fiscale complessivo dell’esercizio 2012, negativo per 0,9 milioni di Euro (-1,3 milioni di Euro nel 2011), riflette imposte correnti per 1,5 milioni di Euro (rappresentate dall’IRAP a carico di alcune società italiane e dal carico fiscale delle società estere che hanno presentato un risultato ante imposte positivo) verso €1 milione nel 2011, imposte differite attive rilevate nell’anno per 0,4 milioni di Euro relative al recupero di parte delle perdite fiscali riportabili maturate negli esercizi precedenti (nel precedente esercizio positive per €0,9 milioni) ed altri recuperi fiscali per €0,2 milioni (nel 2011 tale voce ha registrato un valore negativo per €1,2 milioni).

 

Il Risultato Netto consolidato nell’esercizio 2012 risulta positivo per 0,9 milioni di Euro, in netto miglioramento rispetto alla perdita di 8,5 milioni di Euro registrata al 31 dicembre 2011.

 

 

EVOLUZIONE DEL BUSINESS NEL CORSO DELL’ESERCIZIO 2012

 

Nel corso dell’esercizio 2012, la divisione di Domini & Hosting di DADA ha rafforzato il proprio posizionamento a livello europeo nel settore dei servizi professionali per la registrazione di nomi a dominio e di hosting, per la creazione, la gestione e la visibilità di siti web e di e-commerce e per la protezione del brand in Rete: sono stati conseguiti importanti obiettivi di miglioramento del tasso medio di rinnovo dei servizi e di crescita della base utenti internazionale che contava alla fine dell’anno oltre 510 mila aziende clienti e più di 1,8 milioni di domini gestiti complessivamente (oltre 100 mila clienti acquisiti e circa 450 mila nuovi domini registrati nel corso dell’anno).

I risultati del 2012, nonostante il periodo di riferimento si sia caratterizzato anche per l’ingresso di taluni importanti competitor in particolare nel mercato italiano, sono stati raggiunti grazie all’evoluzione e all’ottimizzazione delle iniziative di marketing e all’ampliamento del portafoglio di servizi offerti tramite il lancio di nuove applicazioni che hanno ottenuto un positivo riscontro nel mercato, tra cui:

  • · un nuovo programma dedicato ai rivenditori basato su un pannello di controllo totalmente personalizzabile con l’obiettivo di semplificare e ottimizzare la gestione dei clienti e ampliare la rete di partner, che a pochi mesi dal rilascio ha visto aderire complessivamente circa 4.000 reseller complessivamente in tutti i Paesi di riferimento;
  • · una nuova versione del prodotto per la creazione di un sito di e-Commerce, sviluppata affinché il sito del cliente possa essere sempre più visibile e facilmente raggiungibile attraverso i motori di ricerca;
  • · un nuovo progetto – la Scuola di Register.it – che intende supportare il percorso di crescita e di innovazione di PMI e professionisti italiani, attraverso eventi formativi e momenti d’approfondimento online focalizzati sul mondo del web e sui nuovi paradigmi tecnologici quali l’e-Commerce, la Search Engine Optimization, il Social Media Marketing, l’Advertising Online e la Posta Elettronica Certificata.

Si segnalano inoltre:

  • · un progetto avviato nel 2012 e conclusosi all’inizio del 2013 con l’accreditamento, da parte dell’Agenzia per l’Italia Digitale, di Register.it tra i gestori ufficiali della PEC (Posta Elettronica Certificata), una soluzione digitale per l’invio di contenuti con valore legale che garantisce la certezza di invio e di consegna al destinatario, la cui adozione è obbligatoria in Italia per le imprese, i professionisti e gli enti pubblici e che dal 30 Giugno 2013 lo sarà anche per le imprese individuali. Alla data odierna Register.it conta oltre 25.000 clienti attivi sulla propria piattaforma PEC;
  • · nel mese di dicembre il debutto in televisione di DADA con Register.it in Italia attraverso un’importante campagna di comunicazione integrata che unisce la piattaforma televisiva al web per raggiungere target differenti, con l’obiettivo di educare su larga scala telespettatori e utenti verso una maggiore consapevolezza dell’importanza di Internet per la crescita e lo sviluppo.

 

La divisione Performance Advertising include le attività di Advertising online di DADA che opera a livello internazionale attraverso alcune soluzioni innovative finalizzate alla monetizzazione del traffico web attraverso portali verticali e scalabili a livello internazionale: nel periodo in esame, la divisione ha proseguito la strategia di rafforzamento del business grazie al consolidamento internazionale dei brand Peeplo e Save n’ keep, al continuo perfezionamento degli algoritmi proprietari ed alla stretta collaborazione con i principali Ad Network mondiali. Come già comunicato nel mese di novembre, a partire da fine settembre 2012 Google, il principale hub dell’online advertising mondiale, ha avviato una serie di interventi di modifica a livello globale delle proprie “policy” che disciplinano le modalità operative con le quali gli inserzionisti possono acquisire traffico sul suo network. Si è di conseguenza registrato nell’ultimo trimestre dell’anno un calo dei volumi rispetto ai mesi precedenti unitamente ad una sostanziale tenuta della marginalità.

 

 

SITUAZIONE PATRIMONIALE E FINANZIARIA DEL GRUPPO AL 31 DICEMBRE 2012

 

La Posizione Finanziaria Netta Consolidata al 31 dicembre 2012 risulta pari a –26,2 milioni di Euro, in miglioramento rispetto ai -27,0 milioni di Euro registrati al 31 dicembre 2011 grazie alla buona generazione di cassa derivante dall’attività operativa (11,1 milioni di Euro nel 2012 vs 7,2 milioni di Euro nell’esercizio precedente).

Sull’evoluzione dell’aggregato hanno pesato principalmente le attività di investimento per complessivi 7,7 milioni di Euro (6,5 milioni di Euro nel 2011): il 54% ha riguardato attività immateriali (con un’incidenza percentuale sul fatturato costante rispetto all’esercizio scorso) sia finalizzate allo sviluppo interno delle piattaforme proprietarie, sia relative all’acquisto di nuove licenze e software. Il restante 46% ha invece riguardato investimenti in tecnologia per complessivi 3,5 milioni di Euro vs 2,5 milioni nell’esercizio precedente, in crescita principalmente per effetto dell’investimento sostenuto nel corso dell’ultimo trimestre dell’esercizio 2012 a fronte dell’inizio del progetto di costituzione del nuovo Datacenter in UK, come meglio dettagliato in seguito.

Si segnalano inoltre uscite di cassa a carattere non ricorrente per complessivi 0,6 milioni di Euro, principalmente connessi a contenziosi legali e severance per personale.

 

 

BILANCIO DI ESERCIZIO 2012 DELLA CAPOGRUPPO

 

La Capogruppo DADA S.p.A. ha chiuso l’esercizio 2012 un fatturato di 5,2 milioni di Euro contro 7,0 milioni di Euro dell’esercizio precedente. Si ricorda che l’attività della Capogruppo è prevalentemente focalizzata sulla prestazione di servizi Corporate alle società del Gruppo e che l’esercizio 2012 è il primo esercizio in cui questo tipo di attività non è più svolta nei confronti della divisione Dada.net (che nel 2011 ha contribuito al risultato per i primi 5 mesi).

Il Margine Operativo Lordo è stato pari a -1,9 milioni di Euro (vs -1,6 milioni di Euro nel precedente esercizio) mentre il Risultato Operativo è stato di -2,5 milioni di Euro (rispetto ai -2,1 milioni di Euro al 31 dicembre 2011). Il Risultato netto è stato pari a -2,0 milioni di Euro (vs 18,0 milioni di Euro al 31 dicembre 2011, dato su cui aveva impattato in particolare la plusvalenza conseguita derivante dalle operazioni straordinarie realizzate). La Posizione Finanziaria Netta a breve (e complessiva dato che non sussistono debiti finanziari di durata oltre l’esercizio successivo) al 31 dicembre 2012 è positiva per 15,9 milioni di Euro verso una posizione di 20,9 milioni di Euro registrata al 31 dicembre 2011.

 

 

DATI DI SINTESI DEL QUARTO TRIMESTRE 2012

 

Nell’ultimo trimestre dell’esercizio 2012, il Gruppo DADA ha conseguito ricavi per 20,0 milioni di Euro, in lieve calo rispetto ai 20,9 milioni registrati nello stesso trimestre del 2011 in via principale per effetto del rallentamento dei volumi registrati dal mese di ottobre nel business della Performance Advertising, come già illustrato in precedenza.

Il Margine Operativo Lordo consolidato è stato positivo per 2,7 milioni di Euro con una marginalità del 13,4% sul fatturato consolidato ed una crescita rispetto al quarto trimestre dell’esercizio precedente (€2,6 milioni, 12,4% sui ricavi consolidati). Il Risultato Operativo consolidato è stato di €0,6 milioni verso un valore negativo per 3,7 milioni di Euro nel IVQ 2011 (su cui avevano gravato svalutazioni dell’immobilizzazioni immateriali). Il Risultato Netto di competenza del Gruppo si è attestato a -0,2 milioni di Euro verso una perdita di €5,6 milioni nel IVQ 2011.

 

EVENTI DI RILIEVO DEL QUARTO TRIMESTRE E SUCCESSIVI ALLA CHIUSURA DELL’ESERCIZIO 2012

 

  • · Investimento in un nuovo Datacenter in UK

Al fine di ampliare il portafoglio di offerta, migliorare la qualità e l’affidabilità dei servizi offerti ed ottimizzare la struttura dei costi operativi, è stato intrapreso nell’ultimo trimestre del 2012 un progetto volto alla realizzazione di un Datacenter dedicato in UK, area geografica in cui viene sostenuta una quota significativa dei costi tecnologici del Gruppo. È stata quindi avviata una partnership strategica con un operatore inglese di primaria esperienza nel settore che si occuperà della realizzazione e della gestione di una nuova struttura di circa 5.000 metri quadrati, secondo specifiche tecniche condivise e all’avanguardia (Tier 4 level), di cui una parte rilevante sarà di esclusiva pertinenza di DADA. La durata di tale accordo è prevista per un periodo iniziale di 5 anni, con facoltà di rinnovo per ulteriori 5 anni a discrezione di DADA. L’investimento complessivo per Dada è stimato in circa 3 milioni di Euro su un arco temporale di tre anni, di cui €0,7 milioni circa sono stati sostenuti nel corso dell’ultimo trimestre dell’esercizio 2012. La struttura sarà operativa a partire dal secondo semestre del 2013.

 

  • · Riorganizzazione societaria

Come anticipato in occasione dei risultati dei primi nove mesi dello scorso esercizio ed a conclusione del processo di riorganizzazione societaria, il 1° gennaio 2013 la società di nuova costituzione MOQU Adv S.r.l., controllata al 100% da DADA S.p.A., è diventata operativa e capofila di tutte le attività del business della Performance Advertising. È stata inoltre costituita la società MOQU Adv Ireland Ltd., controllata al 100% dalla prima, che rileverà, entro il mese di febbraio 2013, tutte le attività e passività relative alla Performance Advertising detenute da Namesco Ireland Ltd., la cui operatività, così come gli effetti contabili e fiscali, decorrerà dal 1° marzo 2013.

 

  • · Nuova strategia di branding

Nel mese di febbraio 2013 DADA ha annunciato la nuova strategia di branding che completa il percorso di affermazione della nuova identità aziendale focalizzata sul core business del mondo dei domini, hosting e dell’advertising digitale. Il percorso di analisi di circa 6 mesi – che ha coinvolto l’headquarter italiano e tutte le società estere del Gruppo – si è concluso con la formalizzazione della nuova mission del Gruppo “The gateway to your digital presence” e con un nuovo logo, più coerenti con la rinnovata identità aziendale. DADA intende infatti così rafforzare ulteriormente il proprio ruolo di partner strategico a fianco delle aziende – di qualsiasi dimensione – che desiderino promuovere il proprio business attraverso il web e facendo leva su soluzioni di advertising online.

 

  • · Dimissioni di due Consiglieri e di un Sindaco

Il Consiglio di Amministrazione riunitosi oggi ha preso atto delle dimissioni, con effetto immediato, del Consigliere Monica Alessandra Possa, e delle dimissioni del Consigliere Riccardo Stilli, con effetto dal 1° marzo 2013 (entrambi non risultano detenere alcuna partecipazione nella Società).

Il Consiglio, ringraziando il dott. Stilli e la dott.ssa Possa per il loro fattivo contributo in favore della Società, ha quindi proceduto, in sostituzione della seconda, alla nomina per cooptazione del nuovo Amministratore dott. Maurizio Mongardi che, con decorrenza dalla data odierna, entra nel Consiglio di Amministrazione della Società fino alla prossima Assemblea degli Azionisti. Il curriculum vitae dell’Amministratore nominato è disponibile presso la sede sociale, nonché sul sito internet della Società (www.dada.eu, sezione Corporate Governance/Organi Societari).

In data odierna, per ragioni personali ha rassegnato le dimissioni il Sindaco Cesare Piovene Porto Godi, con effetto dalla prossima Assemblea degli Azionisti (che è stata convocata dal Consiglio odierno come dettagliato nel prosieguo).

 

 

PREVEDIBILE EVOLUZIONE DELL’ATTIVITÀ PER L’ESERCIZIO IN CORSO

 

Le indicazioni preliminari sulla base dell’andamento del Gruppo nei primi due mesi dell’anno in corso ad oggi confermerebbero le seguenti aspettative:

  • · nella divisione di Domini e Hosting, il 2013 dovrebbe rappresentare per DADA un esercizio di ulteriore espansione nei principali mercati di riferimento: la strategia si concentrerà sul rafforzamento della qualità dei servizi offerti, l’ottimizzazione delle attività di marketing on-line e sull’introduzione di nuovi prodotti sempre più performanti, in linea con l’evoluzione delle potenzialità della Rete, che congiuntamente potranno supportare l’acquisizione di nuovi clienti e la fidelizzazione della base di clientela acquisita. Si segnala in particolare il prossimo lancio in tutti i mercati di riferimento di un innovativo servizio che permetterà di creare – via web e mobile – in modo semplice e veloce, siti professionali ed evoluti, basato su piattaforma Cloud;
  • · la divisione di Performance Advertising proseguirà la strategia di rafforzamento internazionale delle proprie soluzioni innovative per la monetizzazione del traffico web anche grazie al rilascio di nuovi portali e allo sviluppo dell’offerta in nuove lingue. Alla luce di quanto accennato in precedenza, anche con riferimento alle modifiche introdotte da Google, è ragionevole prevedere che il fatturato dell’anno possa attestarsi ad un valore inferiore rispetto all’esercizio precedente anche se in crescita rispetto al quarto trimestre del 2012.

Il progetto già illustrato relativo alla costruzione del nuovo Datacenter in UK avrà da un lato un impatto negativo sui risultati dell’esercizio 2013 in termini di maggiori costi per circa 1 milione di Euro ma permetterà a DADA di conseguire benefici economici per oltre 1 milione di Euro su base annua a partire dall’esercizio 2014, quando verrà ultimata la migrazione di tutto l’hardware nella nuova struttura, nonché di disporre di uno spazio adeguato per supportare la crescita futura del Gruppo.

Continueranno infine nel corso del 2013 le iniziative volte ad un’attenta gestione dei costi operativi e generali a sostegno della progressiva ottimizzazione dell’efficienza complessiva del Gruppo.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook