CRESCE IL MERCATO DELLE AUTO NEGLI USA, MOLTO BENE CHRYSLER

0

Il mercato automobilistico statunitense a marzo 2012 ha registrato la vendita effettiva di 1.404.774 unità rispetto alle 1.246.623 di marzo 2011 totalizzando un incremento del 12,7 %.

Nello specifico sono state vendute 763.306 vetture (+16 %) e 641.468 Truck (+ 9%). A marzo le vendite del Gruppo Chrysler (controllato da Fiat) ha registrato un + 34,2 %, rispetto al 11,8 % della GM e al + 5 % della Ford Motor Company.
I primi tre costruttori statunitensi hanno registrato questi numeri : GM con 231.052 unità (+ 11,8%), Ford con 222.884  (+5 %) e Chrysler con 163.381 (+ 34,2 %).
Segue Toyota Motor con 203.282 unità (+ 15,4 %), Honda con 126,999 unità (- 5 %), Nissan con 136.317 unità (+ 12,5 %), Volkswagen con 48.425 (+30,3%), Mitsubishi con 7160 unità (-5,3 %), Mazda con 32.376 unità (+4,8%), Hyundai con 69.728 unità (+ 12,7%), BMW con 29.834 unità (+13%), Daimler con 25.520 unità (+11,1%), Volvo Cars North America con 6.693 unità ( +5,1%), Saab con 159 unità (-80,8%), Subaru con 32.387 unità (+20,3%), Kia con 57.505 unità (+30,3%), Suzuki con 2.631 unità (+5,4%), Jaguar e Land Rover con 5.520 unità (+27,9%), Porsche con 2.460 unità (- 4,9%), Ferrari con 204 unità (+7,4%), Maserati con 257 unità (+28,5%) e chiude Maybach con 8 unità (+ 33,3%).
Nella classifica USA dei primi venti modelli più venduti questo mese troviamo: Ford F – Series PU, Toyota Camry / Solara, Nissan Altima, Chevrolet Silverado PU, Honda CR-V, Toyota Prius, Ford Fusion, Ford Focus, Toyota Corolla / Matrix, Honda Civic, Dodge Ram PU, Honda Accord, Chevrolet Malibu, Hyundai Sonata, Ford Escape, Chevrolet Cruze, Chevrolet Equinox, Hyundai Elantra , Chevrolet Impala e  Toyota RAV4.

Il Gruppo Chrysler ha segnato il ventiquattresimo mese consecutivo di aumenti e il decimo mese consecutivo di incrementi di almeno il 20 per cento. Nel mese di marzo, ogni modello del Gruppo in produzione da più di dodici mesi ha conseguito un aumento delle vendite portando il Gruppo Chrysler a registrare il miglior primo trimestre dal 2008 e performance superiori alla media del settore per il tredicesimo mese consecutivo.
Non poteva mancare infine il focus mensile di comparazione sulla Fiat 500 e sulle sue rivali. Con le sue 3.712 unità la piccola torinese assemblata a Toluca (Messico) ha fatto segnare un incremento del 642 per cento rispetto allo stesso mese del 2011 quando la Fiat 500 ha fatto ufficialmente ritorno negli Stati Uniti seguita dalla Fiat 500 cabrio lanciata nel successivo mese di aprile. La concorrente Smart ha venduto 999 unità (+135,1%). La storica rivale anglo-tedesca MINI con una gamma molto più ampia di versioni ha venduto invece ben 5.866 unità (-5,6 %). Nel corso del 2013 debutterà negli USA anche la Fiat 500 Large (versione 5 posti) che abbiamo ammirato in anteprima al Salone di Ginevra.

 

di Michele Antonucci

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook