AEROPORTI DI PUGLIA, NUMERI DA RECORD

0

Bari – Per il nono mese consecutivo il traffico passeggeri sugli scali pugliesi si attesta su livelli di incremento che nel più ampio scenario nazionale sembrano non avere eguali. Nei primi nove mesi del 2010 i passeggeri arrivati e partiti dagli scali di Bari, Brindisi e Foggia sono stati 3.805.120, a fronte dei 3.021.413 dello stesso periodo del 2009, con un incremento del 25,9%: un ottimo risultato in cui spiccano i dati riferiti agli scali di Foggia e Brindisi.

Su Brindisi, infatti, i passeggeri al 30.9.2010 – arrivi e partenze – sono stati 1.190.573 rispetto agli 815.615 del 2009, con un incremento del 45,9%. Raddoppiati (+111,1%) i passeggeri di linea internazionale, passati dagli 82.215 del 2009 ai 173.591 di quest’anno;  nello stesso periodo i passeggeri di linea nazionale sono stati 980.923, il  40,2% in più rispetto ai 699.703 al 30.9.2009. In crescita del 26% i movimenti aeromobili dei primi nove mesi (10.965 movimenti nel 2010 a fronte degli 8.702 del 2009). Per quanto riguarda il dato di settembre, il totale passeggeri (arrivi + partenze) sull’aeroporto del Salento, è stato di 164.369 passeggeri, con un incremento del 64,2% rispetto ai 100.104 di settembre 2009. In crescita (+ 53,5%) i passeggeri di linea nazionale (130.914 a settembre 2010 contro gli 85.282 di settembre ‘09); più marcato l’incremento dei passeggeri di linea internazionale: nello scorso mese sono stati 26.004 contro i 10.806 di settembre dello scorso anno, con un incremento del 140,6%.

Decisamente migliore, rispetto ad inizio anno, il consuntivo dell’aeroporto “Gino Lisa” di Foggia, dove lo scorso mese si è registrato un incremento del 40,8% rispetto al dato di settembre  2009: il totale – tra arrivi e partenze – è stato infatti di 6.605 passeggeri contro i 4.692 dell’anno scorso. Sulla scorta di questo ennesimo risultato positivo, il totale passeggeri dello scalo dauno è passato – su base annua  – dai 51.583 del 2009 ai 55.112 dell’anno in corso, con un incremento del 6,8%.

Sul Karol Wojtyla di Bari, il consuntivo – arrivi e partenze – al 30 settembre 2010, si è attestato a 2.559.435 passeggeri, pari al +18,8% rispetto allo scorso anno, quando il totale era stato di 2.154.215 unità. I passeggeri di linea nazionale sono stati 1.879.694, il 15,3% in più rispetto a 1.630.266 dell’analogo periodo 2009, mentre quelli internazionali sono stati 531.397 contro i 379.112 dell’anno passato (+ 40,2%). Della crescita dei passeggeri di linea, specie internazionali, non ha risentito il dato dei passeggeri charter (+3,1,% rispetto al 2009. Dell’8,9% è stato l’incremento del totale movimenti aeromobili di questi nove mesi (27.242 nel 2010, 25.019 nel 2009). Nello scorso mese di settembre, il totale passeggeri di Bari è stato di 328.868 unità (il +23,7% rispetto ai 265.955 passeggeri di settembre dello scorso anno); di questi 232.449 sono stati i passeggeri di linea nazionale (+ 10,3% su settembre 2009) e 78.266 (+ 103,5%) gli internazionali. In crescita, infine, il dato riferito ai passeggeri charter, passati dai 16.370 di settembre 2009 ai 17.490 di settembre scorso.

In questo positivo contesto si inserisce, poi, l’avvio di nuovi voli low cost. Ryanair, infatti, ha già annunciato l’inizio, dal prossimo novembre dei collegamenti da Bari per Madrid, Siviglia e Roma nonché da Brindisi per Verona.

Comments are closed.

Chiudi Popup
Seguici su Facebook